Gabriele Granato | Marketing e Web

Fastweb e la “vendetta” di Valentino Rossi

Valentino Rossi non è più il testimonial di Fastweb, vero?

Il mitico “Dottore” con un po’ di sano e sottile smarketing (mi fa piacere pensare che lo abbia fatto di proposito) è riuscito nell’impresa di screditare un’azienda dopo anni e anni di pubblicità.

Valentino, grazie!

Dopo le mie disavventure con Fastweb il tuo tweet mi ripaga e mi rende felice :).

About 
  • Annadai

    e poi si certo..ti assicuro che ci sono dei venditori che fanno cose in mala fede,nma si lavora pensando alla buona fede delle persone non alla mala..percio’ ci sonondei controlli in fase di pre-attivazione…tutti veniamo controllati se siamo buoni pagatori quando facciamo i contratti di telefonia ormai…e fidati ne capisco qualcosa.. per cui nloro solo da te potevano sapere dell’errore e tra l’altro come hanno fatto ad avere il tuo numero di telefono (sia fisso che cell) se non glielo hai dato tu…scusa…eh….Devo crederti ancora???????

    • Il mio numero l’hanno avuto quando ho chiamato (sia fastweb che lo studio che si occupa del recupero crediti ) e, non avendo niente da nascondere, ho lasciato i miei recapiti.nnnSe poi non mi credi, me ne faru00f2 una ragione 🙂

  • Annadai

    beh, non u00e8 proprio cosi in quanto se per errore un commerciale ha inserito dati errati,npoi magari perche’ risultare moroso da un societa’ di recupero debiti se non sei tu??nu00a0

  • Valentino Rossi e Fastweb: su Twitter u00e8 sempre testimonial?nhttp://www.doctorbrand.it/2012/01/valentino-rossi-e-fastweb-su-twitter-e-sempre-testimonial/