fbpx

Il Multilevel non funziona (ed è illegale)!

Ascoltate un cretino: il Network Marketing NON FUNZIONA (ed è ILLEGALE)!

[*aggiornamento al 04/10/2012: La Corte di Cassazione (sentenza sentenza 37049/2012) ha stabilito che le attività commerciali in cui il beneficio economico deriva dal reclutamento di utenti, piuttosto che dalla vendita diretta di beni o servizi, sia da ritenersi fuorilegge.]

Un altro amico credulone si è fatto imbonire da uno di questi life-coach-multilevel-guru-marketing-business che ti aiutano a diventare imprenditore di te stesso e a cogliere al volo l’occasione della tua vita.
Ed è rimasto con una mano avanti e un’altra indietro. Perdendo tantissimo tempo, molti quattrini e soprattutto la fiducia in sé stesso.

Questi sistemi funzionano solo per chi è al vertice della piramide del multilevel, tutti gli altri invece sono solo povere prede da spolpare (aldilà degli annunci, dei proclami e dei rantoli dei business-man-da-strapazzo).

Consiglio a tutti i ragazzi – da consulente marketing – che sono alle prime armi e che si mettono alla ricerca di lavoro di stare molto attenti: se trovate sul vostro cammino qualcuno che vi offra un’opportunità del genere: scappate!
Non è un vero lavoro è una fregatura.

Se volete davvero cercare un vero lavoro ricordatevi che il vero lavoro ha alcune caratteristiche molto precise:

  1. non viene offerto a tutti ed è difficile da ottenere (di solito nei sistemi multilevel non è richiesta nessuna competenza, solo la “voglia di fare”: schiocchezze!);
  2. chi vi offre un posto di lavoro ha deciso di fare l’imprenditore e quindi di rischiare e vi paga non solo per i risultati che otterrete ma anche per le vostre competenze e capacità.

Quindi se non c’è una selezione durissima, se non si è dovuto dimostrare di essere migliori di altri e se non si richiede sacrificio, umiltà e determinazione… ecco, allora la fregatura è dietro l’angolo.

Ricapitolando: il Network Marketing o Multilevel NON FUNZIONA!
Seguite il labiale: N O N FU N ZI O NA, non funziona, non funziona!

State lontano dagli squali, ascoltate un cretino 🙂

Ps. poiché questo post ottiene da anni un grande successo di “critica” e nei commenti mi trovo qualsiasi cosa, persone serie e col buon senso e altri con il quoziente intellettivo di uno sasso, ricordo che sono pronto a dialogare con chiunque la pensi diversamente e a confutare con dati alla mano ogni tesi diversa da questa, ma con educazione e rispetto. Grazie 😉

380 comments On Il Multilevel non funziona (ed è illegale)!

  • Caro Gabriele, piacere, sono Emma.
    Posso capire il tuo punto di vista, non so se ti sei mai preso la briga di andare a toccare con mano che cosa fosse il Network Marketing prima di sparare giudizi universali sul suo conto, però posso capire che essendo un campo simile al tuo, tu ti sia sentito in potere di apporre il tuo giudizio (a quanto scrivi nell’articolo) scevro di esperienza, perciò infondato.
    Il tuo tentativo di “mettere in guardia giovani alle prime armi” è molto generoso,
    Per evitare di far cadere i giovani in fregature, sempre più frequenti nel nostro periodo storico,
    però facciamo una riflessione un attimo:
    – Un lavoro regolato da leggi non è lavoro sicuro?
    – Tutti i lavori devono per forza essere governati dalla “legge del più forte”?
    – In tutti i lavori bisogna essere in competizione con l’altro? O superare una selezione durissima?
    – Un lavoro che si basa su un piano compensi Meritocratico, cioè nel quale ti viene dato ciò che effettivamente hai fatto, e non viene dato al tuo datore di lavoro, al tuo superiore, non ti viene dato in nero; a Te viene dato ciò che hai creato. Non è forse, ai tempi d’oggi, raro e quindi meritevole di lode?

    Siamo abituati a vivere il lavoro come una lotta, come una punizione… perciò capisco che un lavoro che sia un’opportunità per tutti e pure piacevole stoni un po’ con la massa.

    Se il lavoro di Network Marketing (di quelle aziende che il Network lo fanno in modo serio, perché capisco che ci siano aziende che rendono tutto una pagliacciata, ma non tutte le pizzerie sono degne di questo nome), è regolato da leggi, funziona dal 1985 in Italia e dal 1959 in altre parti del mondo, qualcosa vorrà pur dire..

    Detto questo invito te, e tutti i lettori a mettere sempre le mani in pasta nella vita, di non fermarsi ad un giudizio esterno, ma di provare sempre le cose; che siano Network Marketing o un piatto nuovo.
    (Si, i riferimenti al cibo sono frutto di una golosità smisurata)

  • Non è vero nulla di quello che hai detto e fai pure di tutta l’erba un fascio

  • Francesco Marcone

    Putroppo articoli come questi arrecano danno a un settore importantissimo, moderno e sempre più proiettato verso il futuro. Sì, l’ho letto questo “cretino”, come si è definito, e rispetto le opinioni di tutti ma… liquidare facilmente le cose con un “Il network marketing o Multilevel non funziona” è da dementi, secondo me, considerato, giusto per dirne una, che c’è un corso di laurea ad Harvard e alla Bocconi c’è un esame specifico. Inoltre i dati mondiali dimostrano che funziona, altroché se funziona, ma come per tutte le cose, solo per chi labora sodo e sa farlo funzionare…
    Un po’ come un blog, che funziona se ci si impegna a scrivere contenuti validi.

  • Non devi scusarti. Hai detto la pura e semplice verità. Io ho lavorato in Amway, pertanto so di cosa parlo. Amway è un sistema legale ma moralmente scorretto, almeno per i miei gusti. Io ho fatto un video su Youtube, ricevendo un grande numero di commenti negativi e pollici giù.

    https://www.youtube.com/watch?v=2DLNQ2nNhPc&lc=z13qjlkbjlqxilrus224sfw4xt3wxdveh.1539432759912653

  • Anch’io una volta credevo nei sistemi multilivello, poi Francesco Narmenni mi ha aperto gli occhi. Mi viene in mente anche il film «No smoking», che tra l’altro fa satira sui sistemi multilivello.

    https://www.comingsoon.it/film/no-smoking/39865/scheda/

  • Ottimo articolo! Io ho lavorato in Amway, pertanto posso confermare quasi tutto, anche se devo contraddirti sulla legalità dei sistemi multilivello. Certi sistemi multilivello sono illegali, ma altri sono legali. Gli schemi Ponzi sono illegali, ma Amway non è uno schema Ponzi, e con questo non sto dicendo che Amway è un’occasione per fare soldi.

  • Giuliana mistretta

    io sinceramente mi ritrovo x la seconda volta ad affogare in un sistema sbagliato credi nel prodotto lo proponi se comprano funziona se no sei costretta a importi ma se nel mio contesto di amicizie nn va allora sono io che come sponsor lo propongo male?detto questo ho il cervello lavato dal mio compagno broker di efficienza energetica che fa rete ma di una cosa seria più volte mi ha fatto la testa come una capa x mollare un sistema piramidale che fa guadagnare solo i vertici e non chi sta sotto ed è illegale dopo amway dopo aver perso una barca di soldi mi sono infognata in un altra che non cito fortunatamente coi piedi x terra ora mi pongo una domanda siamo noi sbagliati o è il sistema che è illegale?

  • Giuliana mistretta

    ciao vittima pure io

  • Rekapito Tuttoservizi

    Caro Gabriele hai ragione da piccolo imprenditore mi è stato chiesto di partecipare a queste straordinarie (in senso ironico ) Convention, ci sono andato, ho visto le facce di questi poveracci, invitati come me, che speravano di cambiare la loro vita in base alle parole dell’imbonitore, che a mio avviso si dovrebbe vergognare di prendere in giro la povera gente, “guardate quest’uomo faceva il medico e ora è con noi a vendere detersivi porta a porta.. ecc” pazzesco

  • Gianluca de dominicis

    Ciao Marc, sto scrivendo una tesi universitaria sul NM, mi piacerebbe chiederti delle informazioni in più su questo argomento. È possibile avere la tua email o un tuo recapito dove poter parlare? Grazie anticipatamente.

  • Roberta Ferrero

    Salve, lei che si immola per portare avanti la sua idea? Cos’è un indottrinato? Far passare tutti per idioti è da INVASATI. Dice che e pronto al confronto ma chi lo fa è pilotato, plasmato. Stancata di santoni pro e contro MLM.

  • Martina Hahn

    Ciao,
    Lavoro nel Network Marketing / Multilevel Marketing dal maggio 2002, i primi 8 mesi nel tempo libero, da più di 14 anni ormai a tempo pieno.
    Scusate che non mi prendo il tempo di leggere i 346 commenti, vorrei solo fare 3 commenti:
    1.:
    io pago INPS, IRPEF; IVA. La ditta con la quale collaboro (Forever Living Products) ha la filiale in Italia dal 1999. Come mai fanno pagare le tasse a no, se siamo “truffatori” secondo il tuo punto di vista?
    2.: hai scritto che il Network è illegale se i guadagni derivano dai reclutamenti e non da prodotti venduti/fatturato:
    questo è vero. Ma nella mia ditta non guadagno nemmeno 1 centesimo sull’iscrizione, o sulla “testa nuova” ma ho una provvigione sul suo fatturato. E certamente sul mio.
    3.: mi dispiace che questo commento (che se ho capito bene ha 19 anni) è nel primo posti di google. Ma per questo mi prendo il tempo di lasciare questo consiglio a chi si sta informando sul Multilevel e sta decidendo se intraprendere un attività con una ditta del settore:
    scegliete uno delle aziende associati all’AVEDISCO, ce ne sono diversi, trovate il prodotto che vi intriga/piace e provate – ma seriamente, non con il mezzo cuore – nel tempo libero, senza lasciare il lavoro che state facendo attualmente. Così “testate” non solo la ditta e i prodotti in tutta sicurezza ma TESTATE VOI: siete in grado di imparare il necessario per avere successo in un business del genere?

    Io ci sono riuscita, e ve lo auguro anche voi. Se lo prendete come un lavoro serio vi fa guadagnare seriamente.
    Saluti, Martina Hahn, per domande contattatemi pure.

  • Patrizia Rosalba Doriano Falce

    Uno sveglio, non certo come te che mi sembri arrogante e limitato.

  • Patrizia Rosalba Doriano Falce

    STO MORENDO DAL RIDERE 😉 😉 😉

  • Patrizia Rosalba Doriano Falce

    SEI UN GRANDE!!!!!

  • Patrizia Rosalba Doriano Falce

    AHAHAHAHAHAHAHAHAH

  • Certo che l’ignoranza abbonda!!
    Ora non metto in dubbio che a uno che ha la testa da mentecatto gli piaccia fare il DogSitter ( non voglio entrare nel merito che lo fa per passione o solo per soldi….), ma potrebbe spiegarmi una cosa ? Caro grunf (non ha neanche il coraggio di inserire un nome reale) mi puoi spiegare grande mentalità da dipendente, se il tuo capo (che è sopra di te) guadagna più o meno di te e se lavora insieme a te prendendosi cura dei cani o se fa altro ? Quindi ne deduco che il tuo sia veramente un sistema piramidale, caro e mio mentecatto…come la mettiamo ora ? Ma poi dico io uno che cerca sicurezza in un’altra persona che ti paga…alla fine se ad un certo punto la persona che ti paga ha dei problemi o il settore va in crisi…chi ti pagherà più ? E a questo punto rimarrai con il culo per terra e magari tornerai strisciando in una presentazione Amway e io a quel punto ti fare pagare 500€ per entrare e formarti e forse iniziare a capire come funziona la vita!! Premetto che io non lavoro con Amaway ma quando sento parlare/scrivere degli imbecilli che credono di aver capito come funziona la vita e poi non si sanno neanche allacciare un paio di scarpe, mi girano i cosiddetti!!
    La vendita è una palestra di vita formidabile ed è il lavoro più bello del mondo perchè ti permette di conoscere tantissime persone e allargare i tuoi orizzonti, poi ogni tanto capita anche qualche mentecatto…ma che ci vuoi fare…fanno parte anche loro di questo modo e vanno compatiti…poverini!

  • Ciao, nessuno ha detto, dei biglietti a pagamento per partecipare alle mega riunioni Amway obbligatorie, delle serate in pizzeria o ristoranti per rafforzare il gruppo (ovviamente altri soldi da spendere) viaggi,riunioni ecc ecc tutto a pagamento. E’ la seconda volta che mi propongono di entrare in Amway (nessuno che neanche o quasi ti conosce ti offre un lavoro che a loro dire ti permetterà di guadagnare migliaia di €uro) e ovviamente rifiuterò anche questa volta. L’esaltazione di quelli che “lavorano” per Amway mi ricorda per certi versi quella dei testimoni di Geova che cercano a tutti i costi di venderti i loro libretti e di trascinarti nella setta. No non fa per me, grazie alla mia pigrizia mi sono sempre salvato da queste Minchiate. In questi ultimi due anni ho cominciato a lavorare per Dog Buddy un associazione internazionale di Dog Sitter. Non ti chiedono niente, dopo tre giorni dal servizio ti versano i soldi in banca cosa chiedere di più E’stata dura ma adesso che sta ingranando molto bene dovrei mollare tutto per entrare in una setta piramidale e pagare per andare a sentire un pisquano che parla dal palco e si fa i milioni su di te? NO GRAZIE!!!!! Una cosa che mi ha fatto pensare e che quando ho salutato questa persona che mi aveva contattato per propormi l’iscrizione mi fa (era sabato) “Lunedì vieni con me per vedere come funziona…sbologni i cani?!?!” Sbologno i cani? Ho prenotazioni per 1700,00€ in luglio e sbologno i cani? Per andare a vendere detersivi? Ma va la !

  • Chi asserisce che il network marketing multilevel è illegale non conosce bene la legislazione vigente in materia.
    Innanzitutto dobbiamo andare a guardare e capire di cosa stiamo parlando…..perché se innanzitutto parliamo di un prodotto che si compera per farne un uso personale e da questo uso trarne beneficio soprattutto fisico e ne parliamo con altre persone per far usufruire anche loro degli stessi benefici, questo è legale in quanto noi guadagniamo una percentuale sulla spesa che questi ultimi fanno competando il prodotto. In pratica, questi ultimi non pagano per venire arruolati, ma comprano un prodotto, per la cui spesa l’azienda ci riconosce una percentuale, fatturandocela come introito, sulla quale pagheremo le tasse e tutta questa operazione è legale e non è attuata sulla base di un sistema Ponzi, che è del tutto illegale, quindi si deve stare ben attenti a capire il meccanismo del business. Quindi, multilevel non è assolutamente un meccanismo che dà per scontato un’operazione malsana che cela il fatto che qualcuno alla fine ci rimetta qualcosa. Stare molto attenti invece a quei multilevel che compromettono guadagni solo dopo che entra un certo numero di persone, mi spiego meglio: dico(a caso)che in quel business ogni 64 persone che sono entrate, chi esce dallo schema ha un premio, in beni o denaro non fa differenza, vuol dire che se per un motivo o per un’altro il business non prosegue, ci sono 64 persone che non avranno il premio e che quindi se lo prendono in quel posto…..ecco, questo è uno schema Ponzi…proibito e illegale. Chi premette che siete assolutamente i primi ad entrare nel sistema e che per molto tempo non si bloccherà e quindi vi conviene entrare subito…..quello è un bandito ed avete il dovere di denunciarlo, in quanto diventerete complici di una truffa nella quale voi, magari raggiungerete i premi essendo entrati per primi, ma metterete gli ultimi in condizioni di non raggiungere mai i premi per il collasso del sistema. Quindi molto attenti….fare i rappresentanti di un prodotto è una cosa e fare promesse che non si possonoantenere è un’altra.

  • Grande Genio, vorrei farti una domanda. Secondo la tua grande mente erudita tu affermi che quelli che guadagnano nel Network Marketing sono solo quelli in cima alla piramide (quindi presuppongo che tu non conosca proprio la differenza fra un sistema ponzi e uno in linea con la legge 173/2005). Ora io ti parlo appunto di sistemi a regola con la legge e ti chiedo, come fanno quelli in cima ad essere li ? Chi ce li ha messi ? Sono li per grazia divina ? O si sono fatti il culo per arrivare li ? E poi se io sono in cima secondo te quello che è sotto di me non può guadagnare più di me ? Altra domanda, ma tu hai mai lavorato in questo settore o in qualche settore ?

  • Infatti il mondo fa schifo al cazzo per il 90% della gente ed è un paradiso per il restante 10%, grazie a quel 90% che vive di merda. Dipende tutto in che percentuale nasci.

    La vita è una questione di culo, o ce l’hai, o te lo fanno.

    Ave

  • E’ facile rispondere a tutti i punti da lei elencati:

    1) Non si gioca su nulla difatti chi decide di entrare in attività e frequentare le persone che ne fanno parte si scopre che esistono persone di qualsiasi classe sociale con lavori più variegati. E’ normale che chi è disperato vuole farla, non è detto ma è sicuramente spinto da una motivazione maggiore, Poi ti svelo un segreto: c’è chi vuole continuare a rimanere disperato.

    2) Che vendono prodotti di m***a dipende presso quale azienda compri. Come qualsiasi cosa bisogna documentarsi e provare per poterlo affermare. Ci sono aziende che vendono da anni.

    3) Le riunioni fanno parte del lavoro ma in ogni caso sono facoltative.

    Non so che esperienza tu abbia avuto ma hai tirato in ballo molti luoghi comuni alcuni veri altri non

  • Se elimini alcuni amici dalla tua vita per il solo fatto che ti offrono qualcosa con cui si sono trovati bene e volevano fartelo presente, evidentemente non erano amici ma solo conoscenti. Poi alla fine chiunque riesce a dire, specialmente ad un amico, no grazie!

  • Recentemente un incaricato Amway mi ha proposto questa attività di MLM quindi io essendo una persona molto curiosa e scettica sono andato a cercare prontamente info sul web imbattendomi infine in questo blog. Alla fine sto trovando di tutto: critiche positive e non…

    Molti parlano truffa e lavaggio del cervello ma sinceramente, anche volendo convincersi forzatamente di tutto ciò mi chiedo realmente dove risiede tutto questo? Cioè normalmente quando ci si imbatte in una truffa, prima di dichiararla come tale, ci si informa e si indaga per bene quindi si analizzano tutti gli elementi e alla fine si traggono le conclusioni. Adesso, applicando questo criterio ad Amway alla fine si arriva alla conclusione che a tutto c’è una risposta positiva.

    Il modello di business si basa su un metodo di distribuzione e vendita dei prodotti che anziché fatto nei negozi fisici viene fatto principalmente online e tramite passaparola. Tra l’altro questa pratica di acquistare online sta diventando una realtà sempre più evidente quindi non vedo perché demonizzare questo modello di business. I prodotti dicono che sono cari ma bisogna approfondire l’argomento per capire che alla fin fine non lo sono poi comunque hanno garanzia con formula soddisfatto o rimborsato quindi male che vada si riporta tutto indietro.

    L’iscrizione per la licenza è accessibile e male che vada ti rimborsano tutto se cambi idea entro 90 giorni. Se un’azienda truffasse penso che non darebbe tutte queste garanzie. Poi cercando in rete si viene a conoscenza che la società è stata fondata nel 1959 e continua a crescere ogni anno tanto che nel 2016 è arrivata a fatturare complessivamente circa 11 miliardi, cioè nemmeno Ferrari ha fatturato così tanto (non è un paragone equo in quanto le due aziende trattano prodotti assai differenti ma volevo sottolinearlo unicamente per la fama che ha il marchio).

    Boh ragazzi… funziona? non funziona? Sicuramente una cosa per funzionare va provata ed è sicuramente quello che farò; alla fine ci sono tutte le garanzie per farlo. Saluti

  • Claudio Solazzo

    Ciao Gbriele se ti va di dialogare a riguardo io sono disponibile e ti posso garantire rispetto ed educazione in attesa di suo cortese cordiali saluti.

  • Dai suvvia non scherzare…

  • Non capisco solamente una cosa, come mai in tutti i paesi del mondo il Network e´ assolutamente comune e redditizio e in Italia tutto debba essere illegale!!!!
    Anzicche´ scrivere un sacco di idiozie chi ha scritto queste “cavolate” dovrebbe informarsi meglio. E´ vero che in Internet si trova di tutto, inevitabilmente anche truffe, ma si possono trovare forme interessanti di guadagno, fra queste vi sono anche i network. Personalmente ne ho trovate alcune davvero interessanti.

  • Non ho volto e nome solo perchè non voglio fare il tuo gioco e mettere i miei dati sul tuo blog!

  • Tu sei il primo che si è nascosto dietro al pc per scrivere questo articolo RIDICOLO, solo per ricevere le visite di tutti gli sfigati come te che ci sono in rete che portano visite e quindi guadagno al tuo blog! SEI UNO SFIGATO FURBO devo ammetterlo…!

  • Grazie Ivan! A nome di tutti i Networker…! Il mondo è pieno di ignoranza… Come diceva de Andrè “La gente dà buoi consigli quando non può più dare il cattivo esempio”!!

  • In effetti passa questo messaggio .

  • esatto ci sarà sempre chi ha il suo disco rotto che gira in un senso (pro network) e chi ha il suo disco che gira in senso opposto (contro network ) . Personalmente sono d’ accordo che non è il network il sistema marcio ma lo fanno diventare le persone marcio quando vanno a promettere guadagni enormi senza far nulla , e anche quando vanno a insistere se uno non vuole seguire la attività , oppure mettendo obblighi e così via (così sono d’ accordo che non funziona. Sono io il primo a dirlo , così non funziona ) Il vero network non ha obblighi di nessun tipo e non paga per reclutamento ma per movimento di fatturato. E ognuno è libero di seguirlo col ritmo che vuole. Ovviamente ben consapevole che verrà premiato in base ai risultati portati di fatturato e non alla posizione, almeno nel network serio (il network serio non premia in base a posizione. Se io ad esempio sponsorizzo uno, e questo si fa il culo, io non guadagno nulla, ma proprio nulla , è lui che guadagna, e mi sembra anche giusto )
    P.s. io mi trovo molto bene coi prodotti di Amway anche a livello economico grazie alla concentrazione, nonché alla qualità (quelli che non apprezzano il network diverranno matti a leggere questo , ma non mi ha indottrinato nessuno ragazzi, perché dovrei andare a prendere Red bull che fa schifo e mi fa venire mal di pancia quando xs è più buona e a parità di quantità non mi da più il mal di pancia di prima ? E così via per tutto il resto dei prodotti … ) . Secondo me il discorso come diceva qualcuno prima è che viene presa questa attività con troppa ansia e non con serenità … Spesse volte si vuole guadagnare in fretta senza fare un cazzo , o peggio facendo lavorare gli altri come diceva qualcuno, ma così non funziona. e anche la formazione, è facoltativa e ognuno la segue se e come vuole. Ovviamente è come la università, uno la segue per imparare delle cose che gli possano dare una qualità di vita migliore, non perché è obbligato . Personalmente la formazione è stata molto utile poiché mi ha permesso di capire il concetto di attivi, e anche che si devono sempre rispettare le opinioni altrui per quanto diverse dalle nostre. Tempo addietro mi sarei incazzato a morte con chi era contro il network , ora invece so bene che ognuno è libero di avere la sua visione. Sicuramente il fanatismo non va bene , ma non va bene neanche dire che chi segue network è un truffatore. Come sempre serve una giusta via di mezzo. che effettivamente sono io il primo a dirlo, in passato molti “incaricati” hanno perso di vista e così facendo hanno rovinato mercato . Comunque mi è piaciuta una vignetta parodia di osho su Facebook che dice ” alla fine, fai un po’ come cazzo ti pare” e ci sta proprio bene qui , se ti piace seguilo, sennò non seguirlo ! Basta con ste polemiche XD

  • NESSUNO è stato ancora in grado di vendermi NULLA!!! su 100 persone 100 hanno fallito….fatti delle domande e datti delle risposte! se ho bisogno di qualcosa mi informo, mi documento e acquisto. PUNTO. Il resto è fuffa da imbonitore…..

  • Pienamente d’accordo, avevo amici che si sono dati al MLM e che ho accuratamente eliminato dalla mia vita: Che palle, se ho bisogno di un prodotto o di un servizio, vado in negozio e lo compero! Non voglio essere infastidita nella mia vita privata. Una ditta seria apre un suo punto vendita e se il prodotto è buono, la gente accorrerà da sola. Senza rompersi le palle a vicenda. A parte il fatto che il dipendente non deve avere il rischio d’impresa, è solo l’imprenditore che deve averlo. Sono solo dei fanatici a cui è stato fatto il lavaggio del cervello. Venditori di beberoni, integratori, cremine e detersivi…. gente annoiata e spesso ignorante che pensa di aver trovato il lavoro da sogno… e sì. Chi spende anni e anni sui libri a studiare medicina, ingegneria, economia, giurisprudenza, lingue, lettere……. per poi andare a fare tirocini gratis e prendere alla fine la mille euro al mese….. è solo un coglione… mentre quelli intelligenti vendono tisane alle amiche o vendono contratti telefonici porta a porta…. ma andate…!

  • nel MLM non viene sfruttato nessuno perche guadagna di piu chi lavora e non chi e primo…. informati anche tu che e meglio.

  • il network marketing non e illegale.. sono le piramidi illegali cioe quei multilivelli dove fanno guadagnare senza vendere nulla. nel network marketing se non vendi non guadagni percio e piu che legale… non funziona solo a chi come te commenta senza avere esperienze nel settore o hai trovato qualche incaricato poco corretto. solo in questi due casi potresti parlare male. prima di parlare male ci certe cose e dire che sono truffe…… informati meglio.

  • Il network marketing non è nient’altro che far conoscere agli altri un qualcosa che noi abbiamo e ci troviamo bene, quindi è una semplice segnalazione d’informazione. Se ci pensate bene, ogni volta che dite a qualcuno per esempio: in quel ristorante si mangia bene, oppure: ho comprato le scarpe o il vestito in quel negozio, voi state facendo una segnalazione di network marketing, senza rendervi conto voi lo fate ogni giorno gratis. Le aziende usano il sistema network marketing principalmente perché il passaparola delle persone è molto più veloce e potente di qualsiasi pubblicita, e, invece di spendere i soldi in pubblicità o pagare i negozi, supermercati per essere presenti nei loro scaffali, danno la provvigione a voi. Quindi il concetto è proprio questo, o guadagnate voi o guadagnano i soliti colossi, voi cosa preferite? È normale che una persona può guadagnare anche dei bei soldi, come è normale che un supermercato guadagna tanti soldi, tutto è dovuto per aver generato fatturato. Toglietevi dalla testa che il network marketing è una truffa perché non lo è, (quelle persone che dicono queste cose sono le stesse persone che nella vita sono bravi solo a guardare e a criticare gli altri, quando provano a fare un qualcosa e falliscono, invece di dare la colpa a se stessi facendo un esame di coscienza, fanno prima a giustificare il loro fallimento dando la colpa agli altri o al sistema) l’importante è che alla base di tutto ci sia un prodotto veramente valido e d’interesse per il mercato, l’unica cosa che dovete valutare è proprio questo, la qualità e l’interesse del prodotto,e, se questo è di grande interesse per il mercato allora è un bisness assicurato, perché? Voglio fare un esempio: il cellulare, le tv, i pc e altre cose che sono di interesse per il mercato, li abbiamo comprati tutti. Le piramidi illegali sono quelle che c’erano una volta, e cioè quelle che investivi i soldi ma alla base non c’era nessun prodotto. Oggi non funziona più cosi, tutto si è modernizzato e legalizzato, anche il network marketing di aziende serie (attenti però a quelle online dove non conoscete nessuno e non si sa che azienda c’è alle spalle) quindi se un vostro amico vi invita a un congresso andate a vedere cosa vi propone perché valutare non costa nulla, e, non si sa mai che potrebbe essere una cosa veramente importante che vi dà la possibilità di migliorarvi o addirittura di cambiarvi la vita, come è già successo a tanta gente. Chi sa aprire la mente nella vita può valutare tante cose e realizzare qualcosa, chi tiene la mente chiusa sarà sempre un cliente.

  • Il network marketing non è nient’altro che far conoscere agli altri un qualcosa che noi abbiamo e ci troviamo bene, quindi è una semplice segnalazione d’informazione. Se ci pensate bene, ogni volta che dite a qualcuno per esempio: in quel ristorante si mangia bene, oppure: ho comprato le scarpe o il vestito in quel negozio, voi state facendo una segnalazione di network marketing, senza rendervi conto voi lo fate ogni giorno gratis. Le aziende usano il sistema network marketing principalmente perché il passaparola delle persone è molto più veloce e potente di qualsiasi pubblicita, e, invece di spendere i soldi in pubblicità o pagare i negozi, supermercati per essere presenti nei loro scaffali, danno la provvigione a voi. Quindi il concetto è proprio questo, o guadagnate voi o guadagnano i soliti colossi, voi cosa preferite? È normale che una persona può guadagnare anche dei bei soldi, come è normale che un supermercato guadagna tanti soldi, tutto è dovuto per aver generato fatturato. Toglietevi dalla testa che il network marketing è una truffa perché non lo è, (quelle persone che dicono queste cose sono le stesse persone che nella vita sono bravi solo a guardare e a criticare gli altri, quando provano a fare un qualcosa e falliscono, invece di dare la colpa a se stessi facendo un esame di coscienza, fanno prima a giustificare il loro fallimento dando la colpa agli altri o al sistema) l’importante è che alla base di tutto ci sia un prodotto veramente valido e d’interesse per il mercato, l’unica cosa che dovete valutare è proprio questo, la qualità e l’interesse del prodotto,e, se questo è di grande interesse per il mercato allora è un bisness assicurato, perché? Voglio fare un esempio: il cellulare, le tv, i pc e altre cose che sono di interesse per il mercato, li abbiamo comprati tutti. Le piramidi illegali sono quelle che c’erano una volta, e cioè quelle che investivi i soldi ma alla base non c’era nessun prodotto. Oggi non funziona più cosi, tutto si è modernizzato e legalizzato, anche il network marketing di aziende serie (attenti però a quelle online dove non conoscete nessuno e non si sa che azienda c’è alle spalle) quindi se un vostro amico vi invita a un congresso andate a vedere cosa vi propone perché valutare non costa nulla, e, non si sa mai che potrebbe essere una cosa veramente importante che vi dà la possibilità di migliorarvi o addirittura di cambiarvi la vita, come è già successo a tanta gente. Chi sa aprire la mente nella vita può valutare tante cose e realizzare qualcosa, chi tiene la mente chiusa sarà sempre un cliente.

  • Azz mi hai sgamato! Me li regalano!

    – Siamo tutti truffatori e ciarlatani tranquilli 🙂

  • Gabriele invece di sparare cazzate e dire solo stupidaggini, vai a domandare a quelle persone che nel network marketing hanno fatto la loro vita e poi scrivi un altro post di risposta a questo!!

  • BRUCIA IL CULO?……ACQUA FRESCA!

  • Infatti non è un Sito ma un Blog e non è pro MLM se non hai letto il titolo! quindi cazzo spammi cagate! Vieni da me che guadagni! Si si guadagni talmente tanto che sei qui a spammare merda sui blog altrui! Ma falla finita BAUSCIA!

  • No non mi serve verificare é una truffa conclamata! Vai a vendere la crema per I calli se no oggi non mangi!

  • Se tu invece vuoi verificare stocazzo vai sul sito http://www.nonrompereilcazzoseunacosanonciinteressa.com molto semplice.

    Se a me piace la carne non vado sul sito dei vegani a dirgli che non capiscono un cazzo.
    Molto semplice!

  • Grazie per il tuo contributo e mi sembra di capire che anche tu fai parte del gruppo: benvenuto 🙂

  • Mamma dice che CRETINO è chi CRETINO fa 🙂
    E tu lo fai benissimo 😀

  • Gianluca Nasini

    Hai detto bene nell’ultima parte dell’articolo…. SEI UN CRETINO!

  • Se vuoi verificare il mio mlm ti invito a visitare il mio sito http://www.vieniapiglirloalculo.com vedrai che guadagni!

  • Perchè chi, come lei, ha trovato questa immensa miniera d’oro ed è abile nel farla fruttare, non vede l’ora di diffondere il Verbo? E continua ad osannare il “venite e prendete ne tutti, questo è il calice della mia ricchezza, fate questo in memoria di me”? Mira alla santità, è un perfetto cretino, o ci guadagna sopra?????

  • Non solo a te…..

  • Ma con il caffè ci metti anche la Frank Merenda?

  • Ma de che cazzo stai a parla’? 🙂

  • Ma che sei già con le pezze ar culo che non rispondi più, ti hanno pignorato il PC?

  • 1)No non è pagare é un investimento …. lo dice anche lei?!
    2)il dipendente ha i buoni pasto e consumo macchina per spostarsi, se a lei non li danno cazzi suoi o non sai trattare col principale o non vali un cazzo come lavoratore!

  • ma varemente chi è lei? … dal linguaggio un gran CAFONE …. dai faccia il bravo vada a vendere la pomata per i calli miracolosa chi se no oggi non mangia

  • Oooh :-)! È arrivato il guru! Ma chi cazzo sei?

  • Pagare per lavorare non si è mai visto?

    Un imprenditore che investe soldi nei materiali per poi rivendere? Quello non è pagare per lavorare?

    Un dipendente che vive a roma e lavora a Latina, dovrà usare la macchina sia all’andata che al ritorno e dovrà pur mangiare fuori o no?

    Fallo per almeno 10-15 giorni ti partono almeno 250 euro. E non hai speso soldi per lavorare?

    Quindi di cosa mi vieni a parlare?

    Tu potrai avere fatti o opinioni quando:

    – Avrai imparato a scrivere in Italiano corretto
    -Hai diverse aziende tra cui anche una di mlm
    Dove fatturi milioni. Allora mi verrai a dare lezioni, ma fino a che non hai ottenuto quel risultato non devi parlare!

  • Chiara Bassi

    E negli anni ’40 tra guerra e dopoguerra non c’era la crisi?

  • La tua autoriconosciuta qualifica a CRETINO ! Autorizza quanto hai scritto.

  • Ma sì dai… comunque la verità è che mi diverto un mondo 😀

  • Sì è poi c’era la marmotta che incartava la cioccolata. …. tanto per rimanere in tema di Merende

  • Questo è alla canna del gas usa la discussione di un blog per darsi visibilità

  • e che ci vuoi fare son tutti milionari… hanno abbassato però le cifre erano partiti all inizio della discussione da 170mila poi 25mila al mese dell’amico del cuggggino ….. adesso siamo arrivati a 4mila fisse, un… come si può chiamare un… un… ecco un vitalizio!

  • Qui si alzano i toni vuoi una mano?

  • Sì infatti sono troppo stupide per capire che è una miniera d’oro…. sono proprio ignoranti cosa vuoi che capiscano ma lasciali perdere non perdere tempo con questi falliti! Sopratutto quel Granato li che è un piantagrane…. ma adesso con tutti i mille mila euro che ho guadagnato con il mlm gli faccio chiudere il blog vedrai te!
    PERCHÉ È ORA DI FINIAMOLA!

  • Sì ma se non li vendi alla zia alla nonna alla mamma e all amico a chi li vendi questi prodotti con prezzi fuori mercato che poi se ti serve una cosa nell immediato non puoi averla.

  • Guadagnamo mille mila euro al mese! Pensa che mi ha convocato la banca per dirmi che non sapeva più dove mettere i soldi! Ma veramente non sto scherzando!

  • Siete il 2% della popolazione…

  • #Sarcasmoquestosconosciuto

  • In fatti se vado a fare il lavapiatti al ristorante prima di cominciare mi chiedono 320 per essere assunto!

  • Io direi CRETINO E STUPIDO a chi insinua il nostro dogma! Ecco per farla breve! Appunto!

  • Pagherai una royalty di entrata, venderai i prodotti a tu a mamma tua zia e tua nonna, scasserai amici e parenti (a cui non frega una beata minchia, ma ti assecoderanno per pietà) con presentazioni e riunioni per convincerli ad acquistare prodotti e o entrare nel network. Userai le ore libere del dopo lavoro a questa cosa (se hai dei figli é meglio che le ore le dedichi a loro). Poi andrai a dormire e prima di addormentarmi penserai che quei soldi avresti fatto meglio a spenderli con la tua compagna, del tipo bimbi dai nonni, terme cena di pesce e poi non serve che telo spiego credo!

  • E SONO TUTTI RICCHI EVVVVVVAAAAAIIIIII EVVIVA GLI AMMMMERICANI! EVVIVA LA LORO BOLLA IMMOBILIARE EVVIVA LA LEHMANN BROTHERS EVVVIVVAAA

  • Gabriele sei un fallito a mio cuggggino con l’MLN guadagna mille mila euri al mese! Sei solo invidioso perché sei un barbone che non ha voglia di lavorare! A mio cugggino sie é comprato la Cayenne Turbo vendendo le pomate per i calli! Tu non sai di cosa parli non sai niente a mio cuggggino mi ha regalato un viaggio alle Maldive con la vendita degli orsetti gommosi alla frutta!
    cit. Sarcasmo questo sconosciuto.
    p.s. mi vuoi come sparring partner a zelig!
    p.p.s. solo se sono riuscito a strapparti un sorriso!

  • Dati aggiornati :
    1)Raggiunto il 3%
    2)le persone che mollano sono calate al 49.9%
    3)il 57% dei miliardari in America …. cioè lo 0.02% della popolazione americana, che era gia migliardaria e sono al vertice delle MLN (tu vo fa l americano ma sei nato in Italy’)
    4)Pagare per lavorare non si è mai visto….
    5)A si è poi c’è a mio cuggggino che guadagna mille mila euri al mese e gli altri che non guadagnano come a mio cuggggino sono o dei falliti o non vogliono lavorare.

  • Direi ottima minaccia. …

  • E si … e mio cuggggino…. siete sfasati sparate cifrone…. mille mila milioni di migliardi

  • Un amico o mio cuggggino cit. Elio

  • Mike J. Lardelly

    140 milioni / 85 milioni = 1,65 dollari a persona?

  • Mike J. Lardelly

    E nel multilevel no? Forse vi sfugge il fatto che, in genere, voi dovete comprare i prodotti dalla azienda, e l’azienda retribuisce provvigioni a voi e a chi vi ha inserito nel giro. Ciò significa che in ogni caso l’azienda guadagna di più. Sbaglio?

  • Mike J. Lardelly

    Cavoli, non avrei mai pensato che il gioco d’azzardo, il trading è il marketing multilevel si sarebbero fusi in una cosa sola!

  • Gabriele tu hai l’effetto di “striscia la notizia” o delle IENE.
    Perché in Italia siamo un po’ “sommersi” da persone che appena tu gli dici:

    “Guarda si può fare questa cosa” “ah ma si vedrai che puoi ottenere questo risultato”

    Le persone IMMEDIATAMENTE cominciano a dire:
    “eh ma fosse così facile,perché non lo fanno tutti” e cominciano a COMMENTARE in modo negativo e ma la gente è cogliona, non capisce niente.

    Quindi le persone non si prendono mai la briga di andare un po’ più nel dettaglio e verificare se quello che una PERSONA dice:

    1) È VERO
    2) MAGARI FARGLI DOMANDE PER CAPIRE, PERCHÉ QUESTA COSA POTREBBE ESSERE VERA

    Nel momento in cui uno mi dice (esempio):

    “Guarda io posso volare con le orecchie”

    La prima cosa che faccio: OK FAMMI VEDERE!
    Oppure mandami un video o dammi un libro dove spieghi queste cose.
    Invece molto spesso le persone (come te) cosa fanno?

    Dicono: MA NO IMPOSSIBILE SEI UN CACCIABALLE!

    E incominciano a dar contro,probabilmente per “non accettare” il fatto che SE quella cosa fosse vera, dovrebbero mettere in “discussione” tutta la loro vita.
    Guarda i post,prendi ad esempio uno dei libri di Alfio Bardolla, lo leggi e vedi se ci sono delle cose che NON sono sensate.

    Allora su quello si può creare un confronto, non sul fatto che:

    “Eh la gente.poi credulona,la gente qui,la gente la!”

    Gli italiani purtroppo non sono creduloni e soffrono proprio di questa “sindrome” da STRISCIA LA NOTIZIA e delle iene, dove TUTTO dev’essere una gabola, tutto deve essere una truffa,tutto deve (in qualche modo) NON essere “reale” o vero o le persone dicono balle.

    Guarda tutto è molto semplice, a volte molto più lineare.
    Quindi cerca delle persone che hanno ottenuto dei risultati e al posto di dire:

    “Eh ma impossibile” “eh ma sei disonesto,imbonitore” ecc..

    Chiedigli: come hai fatto? C’è una ricetta? FAMMELA VEDERE

    – Stai facendo soldi con la borsa? FAMMI VEDERE COME FAI
    – Stai facendo soldi con gli immobili? FAMMI VEDERE COME FAI
    – Stai facendo soldi creando aziende? FAMMI VEDERE COME FAI
    – Stai facendo soldi con il network marketing? FAMMI VEDERE COME FAI

    Quindi cerca di trovare persone che hanno ottenuto dei risultati eccezionali, poi un po’ per paura,un po’ per “modestia”, perché in ITALIA è molto poco (educato) dire quanto si guadagna o dire quali sono i risultati che si ottengono ecc….

  • Pietro Imbriglio

    Ti volevo raccontare una cosa, perchè mi sono un po’ rotto il cazzo sulla storia del network marketing e dei “blog” che ne parlano male.

    Sul fatto che: “Faccio Network” “E’ la piramide”

    Queste son le solite STRONZATE delle persone che non capiscono un cazzo, che non studiano e che non leggono e che nemmeno vanno a vedere di che cosa si tratta.

    Questo “non è un business perfetto” ma sicuramente è uno dei business migliori che ho fatto nella mia vita. Ho creato entrato automatiche per oltre 4000€ netti,tasse pagate al mese.

    Il network deve essere una delle gambe delle tue entrate automatiche, cosi come possono essere (gli affitti,le royalties ecc..)
    Non puoi pensare di passare la tua vita e di non creare delle “entrate automatiche”.

    Sicuramente dici: “eh ma per te è facile che tu conosci le persone”
    NON E’ ASSOLUTAMENTE COSI! Anzi per me è MOOLTO più complesso che per gli altri… MA

    Ho le capacità giuste e cioè:

    – so vendere
    – so comunicare
    – so parlare in pubblico
    – so essere attrattivo

    Il motivo per cui molte persone FALLISCONO nel network, è perchè INDIVIDUANO persone di livello troppo basso e quindi bisogna insegnargli tutte queste cose e non hanno spirito imprenditoriale.

  • La rivista Fortune (Bimensile più informato
    e perspicace sul business mondiale) chiamò la vendita diretta (di cui il networking
    è il segmento più grande) “il miglior segreto custodito nel mondo degli affari: “ha registrato il 91-percento di
    crescita negli ultimi 10 anni, con fatturato annuo superiore a 30 miliardi di
    dollari negli Stati Uniti, e 100 miliardi di dollari nel mondo. Gli esperti
    finanziari affermano che si tratta di un’industria a “prova di recessione “.

    Il Miliardario Warren Buffet, dopo aver acquistato un’azienda di networking ,
    ha definito il miglior investimento che abbia mai fatto. Tom Peters, autore di
    “Alla ricerca dell’eccellenza”, lo chiama il primo vero cambio rivoluzionario
    di marcato negli ultimi 50 anni.

  • Ma mettici la faccia… codardo!

  • Ottima spiegazione .

  • Sottosviluppato di un coglione, ecco cosa sei.
    Quella testimonianza, sono cazzate.

  • E tu sei un coglione disinformato

  • Danio, perché non ti vai ad ammazzare con il gas invece di scrivere ste cazzate da pezzo di merda?

  • Ma vai a lavorare, sul serio, però 🙂

  • E chi ti crede 😀 😀 😀

  • http://salvo-cipriano.webnode.it/a-proposito-del-nm/
    giusto per studiare qualcosa sul tema!!! ASINO!!!

  • Salvo Cipriano (Tel 3386203346

    Ottimo articolo: sopratutto nelle prime 3 parole dopo il titolo!!!

  • il network marketing è una mega-truffa!…questo nome inglese suscita interesse…perche se si chiamasse schema ponzi o catena di sant.antonio molti abbandonerebbero subito questa idiozia.
    1.si gioca sulla disperazione delle persone che si ritrovano nell’impossibilità di lavorare..che sono facili esche
    2.le aziende di network marketing vendono prodotti di merda ..pentole,detersivi,creme di bellezza,schifezze varie a dei prezzi altissimi
    3.cercano persone con riunioni,convention,tipo sette,con leader carismatici,testimoni falsi,personaggi famosi,crociere alle bahamas,ecc…
    bene detto questo io vi dico che questo atteggiamento è del tutto scorretto….e vengono violati i principi umani..come il rispetto e la sincerità…
    questi vili affaristi pronti ad arricchirsi sulle spalle della povera gente che disperatemente cerca lavoro..e queste merde ne approfittano inventando lavori che non esistono….e inoltre sono ai limiti della legalità …..il consiglio che vi do da amico..e quello di mandarli a fanculo ..qualunque persona vi proponesse il network-merda-marketing..MEGA TRUFFA

  • Ascoltami: campo alla grande col network marketing da quasi 30 anni. Attualmente le mie provvigioni si aggirano intorno ai 4000 euro mensili. Ma perchè scrivi delle cose che tolgono possibilità di vivere alle altre persone?..se fosse fuorilegge pensi che tante aziende opererebbero alla luce del sole da tanti anni?. Certo..i soldi non te li regalano, come non li hanno mai regalati a nessuno. in nessun lavoro. Soltanto che nei “lavori seri” ( L’ho messo tra virgolette appositamente) la aziende stanno licenziando a manetta lasciando per strada padri di famiglia. Questo nel Network non succede..ma giàa..non è un “lavoro serio” Visto che sei tanto bravo atrovaglielo tu a milioni di disoccupati un “lavoro serio”..però fallo in fretta..perchè bisogna mangiare tutti i giorni!-:))

  • se volete info su kyani o su altri network in maniera assolutamente tranquilla vi fornisco tutte le informazioni in mio possesso info.fimanet@gamil.com

    e poi se volete discutere con me di network se funziona o no quantomeno portatemi la vostra dichiarazione di redditi e io porto la mia e poi possiamo discutere.

    parole tratte qua e la impediscono alle persone l’occasione di cambiare (magari poco) la propria vita.

    date info e non giudizi assurdi cosi che tutti possano decidere in autonomia

  • Gabriele Granato le tue obiezioni son le medesime che si fanno ad “un qualsiasi” lavoro di vendita sostanzialmente! Io quando facevo il “porta a porta” ai tempi,mi dicevano le stesse cose che hai detto tu! “Che è illegale” “Devi esser disonesto” ecc…

    In realtà è che alla gente non piace VENDERE, in quanto non solo non son capaci,ma non hanno nemmeno la “vaga idea” di cosa significhi.
    Basta pensare che la domanda più gettonata che amici e parenti fanno ad un qualsiasi venditore è questa:

    MA QUANDO TI TROVI UN LAVORO VERO?

    Questo perché? In Italia il lavoro del “venditore” è sempre stato visto come il mestiere di ripiego che “attrae gli scappati di scuola” o che “bisogna avere la parlantina” o peggio ancora “truffare” i polli.
    O che per vendere serve “faccia di tolla” o che la vera scuola è la strada.

    CHI LA PENSA ANCORA COSÌ È DESTINATO A SPARIRE,MI SPIACE MA Ė COSI!

    Vendere non è nulla di tutto ciò,non significa dare un calcio nel culo e 3 giorni di formazione e poi via con la brochurina in mano dei prodotti.

    VENDERE richiede studio approfondito e significa :risolvere problemi ad un mercato target STOP.

    Nel network marketing guadagni se Vendi e insegni a vendere,ma se per un Holton Bogs o come cavolo si chiama,si iscrivono sotto le persone con il Kit che a loro volta fanno lo stesso,lì si sta spremendo come carne da cannone,non gli si sta insegnando a vendere.

    In America il “comprare e vendere” cose è considerata una cosa NORMALE.In Italia ti prendono,per uno sfigato.

    Tu dimmi come fa a reggersi l’economia se non vendi qualcosa?
    Tu domandati come mai la maggior parte degli italiani son disoccupati,dipendenti o comunque liberi professionisti.

    Ma non sono imprenditori che fatturano milioni di euro.

    Per esempio anche sul “trading online” dicono che non si guadagna ecc..
    Una volta una persona mi fa “TESTUALI PAROLE” :

    ” ma se su internet si guadagnasse tanto, non ti pare che tutti lo farebbero?”

    E io gli dico: ti rispondo con un’altra domanda: “come mai non tutti fanno i giocatori in serie A datosi che guadagnano milioni di euro e gli si attacca un sacco di figa?”

    Stessa cosa fare il venditore (multilevel ecc..) non è assolutamente per tutti, quanto le aziende di network SPESSO voglio truffaldinalmente far credere.

    Ma non perché tutti non possano farcela (sia chiaro)!

    E’ perché la maggior parte delle persone (in qualunque attività imprenditoriale) non son disposte a pagarne il prezzo.I soldi non arrivano dal niente,devi star lì studiare e mettere in pratica.

    Tanti (vuoi perché non hanno coraggio,vuoi per la paura di rischiare) ci mollano lì,perché comporta rinunce e pressioni psicologiche non indifferenti e le persone “inconsapevolmente” non lo vogliono il successo.Si ok vogliono avere yacht,Ferrari e tutte quelle menate lì (ma non son disposte a pagarne lo scotto).

    Il successo purtroppo FA MALE caro Gabriele Granato,questo lo dico anche in termini di “business” lo scopo del branding è “esser polarizzato” vuol dire che io quello che faccio o che dico o scrivo, se piace ad un certa NICCHIA DI PERSONE, di norma va a far male o addirittura va dar fastidio ad un altra nicchia di persone.

    Lo scopo del marketing è anche quello, “se vai bene per tutti” non vai bene per nessuno.Avrai sempre chi è contro di te (specie in Italia) dove le persone che ottengono risultati (quelle vere) vengono sempre attaccate con cose del tipo:

    “Eh sei stato fortunato” “Sei disonesto” “hai ereditato”

    Mi dispiace dirlo ma non è così! O meglio non son TUTTI così.Ci sono ricchi che son partiti dalla povertà,quello che cambia è il modo di rapportarsi nei confronti del denaro.

    Questo anche a livello di impresa!

    se tu vai a vedere l’80% delle aziende in Italia fallisce nei primi 5 anni di vita e per dirti non è un multilevel,sono proprio loro i FONDATORI di una società.FALLISCONO per lo stesso problema,non hanno un “sistema di vendita” e non sanno fare marketing ecc….

    Non sanno cose un brand positioning,marketing a risposta diretta ecc…

    Quello che sto per dire ora non è corretto: però tu puoi vendere un prodotto di merda con un ottimo marketing ma non il contrario.

    Generalmente i prodotti venduti tramite multilevel o comunque tramite rappresentanti sono OTTIMI prodotti,ma hanno un marketing pessimo,
    se ci fai caso si affidano SOLO alle persone che sono clienti o venditori che siano.

    Se tu prendi ad esempio McDonald saprai meglio di me , che la qualità dei prodotti non è il massimo,chiunque farebbe un panino migliore con la diarrea essiccata al sole con tanto di vermi ecc…

    Ma nessuno riuscirebbe a venderne milioni di pezzi ogni giorno come loro.

    In Italia manca in MARKETING!

  • Ciao sono uno “studioso di economia”, frequento regolarmente ex studenti bocconi, ho una laurea e un master conseguito in una delle top business school europee… ti posso garantire che la maggior parte degli studenti in bocconi non sono disperati, deficienti, illusi o stupidi perchè valutano un’opportunità: 1.prendiamo il fatturato del leader di mercato nel 2012: $12 mld
    numero incaricati alle vendite: 4 milioni. Solitamente queste aziende producono fatturato mediante la vendita dei prodotti, o con l’organizzazione di eventi di formazione, o meeting vari che in molti casi sono direttamente gestiti da da aziende amiche
    2. dividendo i 12 miliardi di fatturato per i 4 milioni di incaricati, avremo 3000 $ di fatturato generato direttamente o indirettamente da ogni incaricato. Attenzione, per chiarezza trattasi di fatturato dal quale una percentuale viene decurtata dall’azienda in favore dell’incaricato. questa commissione varia dal 20 al 30% di solito. un incaricato mediamente avrebbe come utile annuale 900$. poi come in tutti i sistemi economici la ricchezza non è equamente distribuita, quindi sicuramente ci saranno incaricati che effettivamente sono riusciti ad avere successo
    3. mi rincresce non potere citare la fonte ma qualche mese fa ho avuto sotto mano uno studio di uno “STUDIOSO” di economia sulle principali aziende di network marketing. la percentuale di non rimetterci dei soldi per chi entra in queste grandi aziende varia tra 0,1 e 0,01 %
    4. ci potrebbero essere vie alternative interessanti per avere successo, che sono ben lontane da quelle proposte nei vari meeting, ma lungi da me nell’elencarle perchè il business è veramente di dubbia moralità
    conclusione: purtroppo ho un amico che negli ultimi due anni è entrato in questi giri, in due big del settore…ormai parla solo di opportunità, libertà, imprenditorialità, leadership con un modo di fare anche arrogante, facendo trasparire un senso di rivalsa nei confronti di chi nella vita ha lavorato duramente per imparare un mestiere, studiare, passare esami di stato, investire, come se fossimo tutti dei poveri polli. purtroppo ho conosciuto anche il resto della compagnia, sconosciuti che mi proponevano l’affare della vita, prodotti e una marea di cavolate. il mio amico spende una barca di soldi e perde tempo per andare ai meeting, seguire corsi e acquistare materiale formativo ogni mese, altrimenti viene escluso o umiliato. vende poco, acquista e usa i prodotti. come ti dicono di fare per essere leader (strano concetto di leadership). gli incaricati, il network, non sono altro che i clienti finali e alimentano i side business. queste aziende oltre ai prodotti vendono loro un sogno, un’affermazione e un’identità sociale. è un mondo fatto di meeting in giacca e cravatta tra balletti e musichette da villaggio vacanze, con gli stessi oratori che parlano del loro successo con l’azienda..

  • Ciao sono uno “studioso di economia”, frequento regolarmente ex studenti bocconi, ho una laurea e un master conseguito in una delle top business school europee… ti posso garantire che la maggior parte degli studenti in bocconi non sono disperati, deficienti, illusi o stupidi perchè valutano un’opportunità: 1.prendiamo il fatturato del leader di mercato nel 2012: $12 mld
    numero incaricati alle vendite: 4 milioni. Solitamente queste aziende producono fatturato mediante la vendita dei prodotti, o con l’organizzazione di eventi di formazione, o meeting vari che in molti casi sono direttamente gestiti da da aziende amiche
    2. dividendo i 12 miliardi di fatturato per i 4 milioni di incaricati, avremo 3000 $ di fatturato generato direttamente o indirettamente da ogni incaricato. Attenzione, per chiarezza trattasi di fatturato dal quale una percentuale viene decurtata dall’azienda in favore dell’incaricato. questa commissione varia dal 20 al 30% di solito. un incaricato mediamente avrebbe come utile annuale 900$. poi come in tutti i sistemi economici la ricchezza non è equamente distribuita, quindi sicuramente ci saranno incaricati che effettivamente sono riusciti ad avere successo
    3. mi rincresce non potere citare la fonte ma qualche mese fa ho avuto sotto mano uno studio di uno “STUDIOSO” di economia sulle principali aziende di network marketing. la percentuale di non rimetterci dei soldi per chi entra in queste grandi aziende varia tra 0,1 e 0,01 %
    4. ci potrebbero essere vie alternative interessanti per avere successo, che sono ben lontane da quelle proposte nei vari meeting, ma lungi da me nell’elencarle perchè il business è veramente di dubbia moralità
    conclusione: purtroppo ho un amico che negli ultimi due anni è entrato in questi giri, in due big del settore…ormai parla solo di opportunità, libertà, imprenditorialità, leadership con un modo di fare anche arrogante, facendo trasparire un senso di rivalsa nei confronti di chi nella vita ha lavorato duramente per imparare un mestiere, studiare, passare esami di stato, investire, come se fossimo tutti dei poveri polli. purtroppo ho conosciuto anche il resto della compagnia, sconosciuti che mi proponevano l’affare della vita, prodotti e una marea di cavolate. il mio amico spende una barca di soldi e perde tempo per andare ai meeting, seguire corsi e acquistare materiale formativo ogni mese, altrimenti viene escluso o umiliato. vende poco, acquista e usa i prodotti. come ti dicono di fare per essere leader (strano concetto di leadership). gli incaricati, il network, non sono altro che i clienti finali e alimentano i side business. queste aziende oltre ai prodotti vendono loro un sogno, un’affermazione e un’identità sociale. è un mondo fatto di meeting in giacca e cravatta tra balletti e musichette da villaggio vacanze, con gli stessi oratori che parlano del loro successo con l’azienda.

  • La parola Network deriva dall’inglese. Esprime l’unione di due parole: net, che significa “rete” e Work, che significa “lavoro”. Network: “lavoro di rete” o “lavorare in rete”.

    Il Network è una rete, non una piramide! E si sviluppa a livello orizzontale, non in verticale.

    E’ basato su relazioni anzichè imposizioni. Nel Network il leader emerge da solo, senza raccomandazioni o scorciatoie! Non potrà mai fare il leader chi non segue il gruppo, chi fa solo sponsorizzazioni per fare numeri e chi alimenta egoismo e arroganza.

    La disponibilità e la preparazione sono elementi fondamentali per gestire le risorse umane.

    Lo scopo del Network è quello di sviluppare relazioni sulla base di rapporti personali e sinceri. Si prediligono i rapporti di amicizia, collaborazione e scambio. Nessuna imposizione. Il rapporto di subalternità, e di autorità, vengono decisi spontaneamente, liberamente, e non è condizionato da coloro che ne fanno parte.

    La selezione delle persone è anche necessaria, soprattutto degli sponsors. Chi per natura crea problemi preferibilmente va allontanato.

    Un elemento fondamentale del Network è la propria forza di coordinamento. Si sta tutti insieme e tra tutti si delineano, naturalmente, le posizioni di ciascuno. Ognuno deve saper accettare il proprio ruolo e convivere in totale armonia. Non si può fare Network se si coltivano invidie, rancori e problemi di vario genere all’interno del gruppo.

    Il networking è il totale coordinamento di uomini, gruppi, che scelgono di scambiare e/o condividere informazioni e risorse.

    Un Network è, appunto, l’insieme di due o più persone che decidono di lavorare insieme per creare una rete di lavoro, connessi tra loro da diversi legami sociaie e che scambiano e/o condividono le proprie informazioni, tempo e risorse, a livello provinciale, regionale, nazionale e/o internazionale.

    I legami vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari.

    Le attività di network vanno intese come delle attività imprenditoriali. La mentalità deve essere quella giusta, aperta e predisposta agli affari e soprattutto bisogna comprendere che può esserci anche qualche rischio, come in tutte le attività private. Il network è per tutti ma non tutti hanno il carisma, la freddezza e la determinazione a farlo.

    E’ consigliabile non coinvolgere persone che non siano mentalmente predisposte alle attività d’impresa, proprio perché non ne capirebbero le forme di rischio.

    Tutte le attività imprenditoriali del mondo corrono dei rischi, nessuna esclusa, pur investendo ingenti capitali. Ultimamente anche le amministrazioni pubbliche corrono dei rischi, le forme di default le leggiamo ovunque.

    Molto spesso preferiamo investire 30 o 40 o meglio 50 mila euro in un negozio, magari di abbigliamento, con la certezza di fallire entro tre messi dall’apertura, ma non investire 1000/1500 euro in un’attività che può darti migliori soddisfazioni e risultati.

    Nel network dipende tutto da te. Puoi gudagnare da 0 a 100.000 euro in un anno, o in sei mesi! Non lo saprai se non ti darai da fare.

    Noi non siamo l’azienda, non ne siamo i rappresentanti legali. Siamo semplicemente dei promotori di business che appartengono alle aziende.

    Scegliamo i business che riteniamo più sicuri, per poter guadagnare insieme a tutta la squadra. Abbiamo un pò più d’esperienza rispetto all’ultimo promoter, ma in azienda valiamo tanto quanto l ultimo.

    Ovviamente sappiamo quali scegliere nel 90 per cento dei casi per non perdere.

    Il nostro consiglio e obiettivo è quello d’intraprendere più di un business per poter guadagnare di più. Diversificare è’ il nostro motto per diminuire il rischio di un eventuale blocco o défaillance di un’attività che possa mancare nella generazione di guadagno.

    La nostra Mission e’ la libertà finanziaria, per noi è per tutta la nostra squadra!

  • Marco Aguggeri

    qualcuno conosce kyani? è un opportunità gigantesca!!!! non è come viene descritto sopra!!! contattatemi via mail che vi spiego m.aguggeri@gmail.com

  • grazie per la tua testimonianza max

  • Ciao Luca, solo i vigliacchi stupidi scrivono in anonimato.
    E il mio intuito non sbaglia mai 🙂

  • grazie per la testimonianza Leonardo!

  • Buona sera a tutti, sono stato operaio come pasticcere presso una sala trattenimenti, lavorando quando occoreva anche 14 ore al di, arrivando a casa che nn avevo neanche la voglia di mangiare, quasi direttamente a letto, perche domani il discorso si ripeteva e cosi via, sembrava un nastro riavvolto 365 gg l’anno, ma si doveva lavorare anche xche, c’erano e tutt’ora ci sono spese mensili da affrontare, tipo una cosa comune a tutti, il mutuo, durante il lavoro complimenti da parte i clienti che venivano in sala, sodisfezioni per noi, ma chi si beccava i soldi era il principale a noi alla fine del mese era lo stesso stipendio, mille euro, cioe gratificazione per il buon operato era pari a zero, e certe volte ci rimettevo la benzina perche c’era servizio fuori, poi purtroppo mi e’sopraggiunta un insufficienza renale e dopo alcuni mesi entro in dialisi, fino a quando il principale nn poteva licenziarmi nn l’ho fatto, ma appena per legge, lo poteva fare, xche nn potevo essere copatibile con il lavoro, nn ci ha pensato proprio a licenziarmi, la legge mi mandera presso altra struttura, va bene, ma nel frattempo che aspetto loro, mi prendo la disoccupazione, ma dopo che finisce, che faccio? Poi cosi x caso incontro un amico, che l’visto con un brand addosso, e anche lui mi spiegato, dato che gli avevo fatto la domanda, che cosa era, be si trattava del network marketing, cosi mi a spiegago, dopo di che ho partecipato a dei metiing per avere piu informazioni, diciamo che ho aperto gli occhj, da perdere nn c’era proprio nulla apparte quei cento euro perche dovevo provare il prodotto, il cui mi sono informato, xche faccio dialisi, i dottori mi hanno detto tua moglie puo prendere quantine vuole, tu no, xche ce il potassio che x noi e disastroso xche se eccessivo bloccs la muscolatura, il prodotto e’ basato sulla soia, poi la stessa azie da fa lo stesso prkdotto senza soia, cioe free, ho controllato i valori e a nava be e per quello che ho, lasciamo stare il prodotto, me ne sono accorto tramite i meting cbe il mlm e’qualcosa di nn bello, ma di fantastico, a da poco che l’ho faccio, devo ancora rompermi il culo, ma stavolta per me stesso, nn c’e cosa di piu bello, posso godermi mia moglie, la mia famiglia andare a divertirmi con i miei amici e nellostesso tempo lavorare, gente che e da poco entrata pero da tempo piu di me, e prende gli stessi soldi dopo neanche 15 gg, ed io dpo un mese di rompermi il culo, nn potendomi godere le cose liu belle della vita, che c’e ne una sola, ve l’ho dice una persona, che per campare deve essere attaccato ad una macchina e l’ho sto srivendo quasi con le lacrime, aprite gli occhi ragazzi, aprite gli occhi, magari l’avessi fatto prima, un abbraccio a tutti.

  • che tu nn lo sappia fare e’ una cosa , che nn funzioni un altra…..
    amowey fattura oggi come oggi 7.000.000.000$ ed e’ sul mercato da 150 anni…..
    cosi’ come herbalife e altri….
    nn dico che sia ne semplice ne che tutti funzionino ma che non funzioni e’ dimostrato

  • Ciao Gianluca,

    il problema nostro, e lo stiamo vedendo su tutti i fronti, è che siamo dei provinciali e che dobbiamo pensare di ritenerci fortunati se qualcuno ci assume e ci paga 8-900 Euro al mese per lavorare 8-10 ore al giorno… ci dovremmo solo vergognare!

  • Ciao Silvia,

    a prescindere dal fatto che il N.M. è bello proprio per il fatto che ognuno è responsabile di quello che riesce a trasmetterti ma probabilmente il compito principale è di chi riceve questi messaggi alle varie presentazioni o altro.
    Il N.M. è basato sulla duplicazione è quindi a (a volte) straguadagni di chi riesce a coinvolgere persone capaci di recepire il messaggio, anche tra le righe, che tanti non riescono a trasmettere. mi permetto di ricordarti che l’unica cosa che bisogna vendere nel N.M. è SE STESSI. tutto il resto può essere di aiuto ma non è rilevante. Ciao

  • Concordo

  • Sono qui per una breve riflessione, fatta prendendo un po’ le distanze da prese di posizione aprioristiche, idealismi vari e un certo conservatorismo mentale.
    Mi riferisco al modo in cui le persone etichettano ciò che non conoscono o conoscono solo relativamente attribuendogli una connotazione negativa, salvo poi dedicare buona parte della proprio giornata/vita a sistemi di lavoro che, se visti in una prospettiva diversa, non sono poi così diversi da ciò che connotano negativamente, voglio dire: ma pensate davvero che il sistema in cui alcuni di voi detrattori lavorano e quindi vivono sia così diverso dal multilevel marketing ?! …
    avrete un lavoro immagino, magari dipendente e in tal caso pensate forse di non far parte di una sistema, di una filiera di soggetti/operatori economici che si scambiano risorse (capitale, lavoro, materie prime ecc..) e il cui valore del soggetto posto nelle fasi terminali della filiera/catena del valore (quello più vicino al consumatore finale) è dato dal valore creato nelle fasi intermedie e iniziali della stessa ?! Anche nei sistemi così detti “tradizionali” (e quindi accettati incondizionatamente dai più – e questo non vuol dire che siano giusti né equamente remunerativi né pienamente accettabili ma semplicemente che sono i sistemi DOMINANTI) esistono operatori che si rifanno sul lavoro degli altri ? anche in questi sistemi ci sono catene infinite, solo che la maggior parte di chi vi opera non le vede, per mancanza di conoscenze (in ambito economico), di visione d’insieme e di onestà intellettuale direi !
    Restando in ambito prettamente commerciale, forse molti di voi ignorano il fatto che le pessime pratiche di vendita non esistono solo nel mondo del multilevel marketing ma dappertutto e intendo in molte aziende che adottano sistemi di distribuzione per così dire “tradizionali” … io personalmente ho avuto a che fare con venditori di fumo, autoreferenziali e bravi solo ad esaltare l’aria fritta che vendevano
    la malafede in ambito commerciale esiste in molti ambiti (purtroppo) non è prerogativa delle aziende di multilevel marketing
    Credo che il maggior ostacolo nel metter in pratica sistemi come questo in Italia (a parte le normative come quella citata nell’articolo) sia la mentalità media delle persone, troppo tradizionalista e rigida, ancorata su modelli di lavoro in certi casi obsoleti o quantomeno deficitari. Voglio dire: è sempre meglio cercare un posticino sicuro da scaldare piuttosto che sbattersi per ottenere risultati personali – che poi questi consentano di guadagnare anche al tuo supervisor non vedo proprio che ci sia di male !
    Parlo non in qualità di esperta bensì di libera professionista nel settore dei servizi (opero quindi nel sistema tradizionale ma non per questo lo esalto né lo considero migliore e più garantista del network marketing) che si sta interessando anche al multilevel marketing.
    Avendo avuto a che fare con una società di questo tipo ho riscontrato situazioni come quelle da voi citate (indottrinamento, pressapochismo, autoreferenziabilità … della serie i nostri prodotti sono in assoluto i migliori e cose di questo tipo) ma non mi ha stupido perché queste cose tanto deprecate le ho trovate anche nel settore in cui opero già da anni e che col multilevel centra ben poco, quindi che c’è di così diverso ?! nulla !
    La questione dell’indottrinamento secondo me è anche frutto della scuola manageriale americana, in cui si sono sviluppati questi sistemi. Là il fattore “organizzazione” è primario e tutti devono remare nella stessa direzione, non come qui in Italia dove tutti vanno per i cavoli loro, salvo poi lamentarsi degli scarsi risultati di gruppo …Con questo non dico che concordo al 100% ma di certo non è un fattore di per sé negativo e chi ha lavorato in multinazionali o in grandi aziende dovrebbe saperlo !
    Credo che chi ha davvero voglia di emergere, in questi sistemi possa ritagliarsi un certo spazio e sviluppare un suo approccio di vendita, prescindendo da venditori di fumo, eccessive impostazioni ecc.. ma per farlo devi avere attitudine alla vendita, le stesse richieste ai funzionari commerciali di qualsiasi azienda fuori dal mondo del multilevel, aspetto che secondo me molti sottovalutano !
    Per chiudere, chi ha scritto questo articolo avrebbe dovuto essere un po’ più tollerante e cortese nei confronti di chi, commentando, ha permesso di animare questa paginetta dando il via ad un interessante scambio di opinioni. Non è importante ottenere conferme del proprio punto di vista quanto animare discussioni, altrimenti che scrivi a fare online ???? Solo per avere gente che ti dice “o ma quanto hai ragione !” ?

  • Leonardo Gennaro

    Ciao raga, leggo solo ora i vostri commenti. .un po in ritardo, lo so..ma perché prima non conoscevo la frase Network marketing. .ora la conosco! Io non so se contestare questo sistema oppure i prodotti che ti chiedono non di vendere, perché secondo loro non si vende ma si dona al prossimo il tuo benessere..le tue conoscenze, facendo ovviamente spendere dei soldi..fatto sta che se io esco dei soldi perché qualcuno mi offre un prodotto..quello vende ed io compro..quindi è UNA VENDITA! ! Cmq…potrebbe funzionare se solamente ti dessero prodotti a prezzi competitivi con il mercato.invece no..ti chiedono di “vendere”prodotti che costano il doppio rispetto al centro commerciale. .nel mio caso si è trattato di prodotti all’aloe vera..se una crema corpo all’aloe in erboristeria costa 15 euro..da loro viene 35!..un dentifricio in erbo 4 euro..da loro 8! Se tu disgraziatamente dici a loro queste cose, ti rispondono che i prodotti dell’erboristeria sono Chimici e non sani..i loro invece sono purissimi..altra cosa non vera..i prodotti delk’erboristeria sono ottimi quanto i loro, se non di piu’…Non ti mettono in condizione di essere competitivo..la fregatura sta proprio lì..se tu entri ti obbligano a comprare il mega pacco di creme..creme gel..per un costo di 450 euro..perché ti dicono..se non provi i nostri prodotti come fai a dire agli altri come sono?? Te li vendono con uno sconto del 15%..e tu li prendi..e dai lì in poi iniziano i guai..la gente non compra..tu dici a loro questa cosa e loro ti fanno sentire delle merdacce..risultato? Loro hanno guadagnato 450 euro su di te..tu briciole se non niente..e poi ad un certo punto sei costretto a mollare..

  • Hai perfettamente ragione quando dici di essere un cretino!

  • il”multi merda marketing”non esiste!!!
    aziende serie nel mondo che distribuiscono con questo metodo non esistono!!!!!
    fateci caso tutte le aziende del multilevel marketing hanno prodotti impossibili!
    lo sapete perche?????????????????????????????????????????????’
    perche l’obbiettivo è la truffa piramidale che nascondono!!è cosi che guadagnano!

  • devi essere veramente handicappato

  • il multi level marketing è una truffa per sottosviluppati..
    1.sono evasori fiscali …chi lo fa non paga le tasse
    2.l’antitrust ha multato alcune società per codice del consumo scorretto
    3.il guadagno avviene per la vendita dei prodotti per autoconsumo,,quindi è scorretto…per non dire che e una truffa!!!
    4.i prodotti che vendono sono allucinanti…tipo creme di bellezza,pentole,vitamine,detersivi,bevande miracolose,ecc…
    4.fanno riunioni tipo testimoni di geova con lavaggio del cervello
    5.i prezzi di questi prodotti schifosi sono fuori mercato..quindi altissimi
    6.quasi sempre nascondono lo “schema ponzi”….truffa illegale!!
    7.chi ha bisogno di questi prodotti naturalmente sceglierebbe un negozio di nicchia…e non un truffatore che ti viene a cercare per reclutare nuovi adepti!!!!
    cosa volete che vi dica potrei continuare per ore a raccontare quanti coglioni ho visto..nella mia vita rimanere incastrati in queste truffe .. e poi piangere!!!!

  • articolo degno di una persona scaltra e intelligente!!!
    ultimamente con questa crisi si vedono molte persone(dementi) soggetti a queste truffe schifose…..e arrivata l’ora di finirla con queste cagate..il business online(schema ponzi o multi level marketing) è illegale o scorretto…..e a mio avviso e una truffa da vigliacchi!!!

  • Giuseppe Amendola

    Don Failla NETWORKER di fama mondiale guadagna miliardi di dollari all’anno grazie al network marketing! il mio sponsor guadagna quasi 5000 euro grazie alla sua struttura e credendo nel sistema! dimmi una cosa non ti piacciono le piramidi? ma tutto e una piramide! tutti noi dipendiamo dallo stato che non fa altro che parlare di crisi e intanto le tasse le paghiamo ugualmente mio padre lavora 12 euro al giorno per portarsi uno stipendio a casa ma che ci fai se non hai un’entrata supplementare infatti e così che si comincia … e piano piano arrivano anche i guadagni io tra il mio lavoro è la mia attività imprenditoriale ho risolto i miei problemi finanziari e sono autonomo! quindi caro mio prima di attaccare il sistema ti ricordo che in america sono tutti milionari grazie al network .. qua in italia per la nostra stupidità e di quelli come te che fate pubblicità negativa crediamo molto poco in questo sistema ! Comunque stai attento che non ti conviene attaccare il sistema perchè ti stracciamo 😉 ah puoi visitare il mio sito personale così giusto per farti vedere che la nostra è un’azienda pulita e la piramide è trasparente e senza illeciti!!! http://www.verarendita.it/gamendola

  • magari con parole meno colorite ma il concetto lo approvo in pieno

  • Aaahh vabbé, se lo dice Fran Merenda… 🙂

  • Tu però non opporre resistenza, fra poco passa tutto 🙂

  • Sì certo come no… e quelle poche cose che vanno bene funzionano grazie a te… hai fatto bene a non dilungarti, ti poteva uscire qualche altra sciocchezza 🙂

  • il fatto che il proprietario del dominio wenyard.com voglia mantenersi anonimo non ispira molta fiducia

  • Caro Gabriele, ti dovresti informare meglio prima di scrivere notizie false e tendenziose.
    http://informazionisulnetworkmarketing.blogspot.it/2013/01/universita-bocconi-di-milano.html

  • Steven Ganzerli

    ciao Gabriele Granato. volevo soltanto dirti che se l’italia va male è proprio per le persone come te…. non mi dilungo a scrivere… Cordiali Saluti. Steven Ganzerli

  • E’ solo fuffa per persone che “NON SANNO VENDERE” e non hanno la minima idea di cosa significa! In Italia è il ruolo del venditore è sempre stato associato al “fuffaro” o che non è un lavoro vero o peggio ancora un mestiere di ripiego,in quanto la vendita richiede studio approfondito.

    Per intenderci non è il porta a porta o le telefonate a freddo! Quello è fare generazione di business che è un’altra roba!

    Il network è un ottimo sistema SE IMPARI A VENDERE ossia a come risolvere i problemi ai clienti :)! Ed il prodotto che si vende dev’essere in target sostanzialmente.

    FRANK MERENDA SPIEGA TUTTE QUESTE COSE!

  • Ah beh se son napoletani è ovvio che danno roba buona,saranno spacciatori di droga o camorristi :D!

  • ciao alberto,
    ho risposto alla tua osservazione in altri commenti: è come dici tu.

    Tuttavia tutti i network marketing lavorano se si reclutano nuove persone, è proprio quella la fonte principale di reddito.

    Prima i familiari, poi gli amici, poi… boh. Finita e torni ad essere disoccupato.

  • Ciao Florindo,
    se l’unico scopo è associare persone (e quindi non vendere “solo prodotti”) è configurabile come reato.

  • Ciao Damiano,
    bisogna sempre distinguere, questo è certo.
    L’ho scritto più volte: ci sono i delinquenti e le persone oneste in tutti i settori.

    Il mio amico era nel settore “benessere”… hai presente quei beveroni per dimagrire?
    Ecco!

  • Ciao Danilo,
    di ciò che pensano i tuoi collaboratori non puoi esserne certo al 100%

    Tuttavia il MLM ha una caratteristica: chi ci lavora dentro è talmente coinvolto o debole psicologicamente che spesso non si rende neanche conto di ciò che gli sta accadendo.
    E quando se ne accorge oramai ha perso anni e soldi.

    In ogni caso in bocca al lupo a te, ma mi auguro che metterai a frutto le tua abilità in un settore produttivo e non sprecandole nel network marketing.

  • Mai provato il network marketing e mai, quindi, fallito!

    No no, l’ho toccato, l’ho vissuto, lo conosco ma di certo non ci ho mai creduto.

  • Ciao Giulia,
    in tutti i campi ci sono le persone oneste e i delinquenti: su questo non ci sono dubbi.

    Mi auguro per te che le cose ti vadano per il meglio.

  • Sono talmente tante che abbiamo la disoccupazione più grave della storia.

    Il network marketing è solo fuffa ed in molti casi è una vera e propria truffa,
    salvati finché sei in tempo!

  • Ciao Paolo,
    se vedi arrivare due signori con il camice bianco non preoccuparti, ti daranno della roba buona e poi ti sentirai meglio… e anche noi, sapendoti in un istituto di cura 🙂

  • ahahahahah ha parlato il bue che da del cornuto all’asino!Un napoletano che vuole dare lezioni di “onestà”,ma se siete voi i primi che truffate la povera gente,con il gioco delle 3 carte o con il “rendez-moi”e noi stronzi del “nord” a mantenervi.

    MA RITIRATI BUFFONE!

  • Si però il messaggio che vuoi far passare attraverso il tuo blog.è che chi fa NETWORK son tutti truffatori,tutti ladri,quando sappiamo entrambi che non è cosi.

  • Ci sono ricchi sono disonesti e ricchi onesti cosi poveri onesti e disonesti stessa cosa!Questo a prescindere dal network o meno.Questo a prescindere dal multilevel o meno!

  • Molte organizzazioni non è sinonimo di TUTTE 😉

  • Ma cosa vuol dire un lavoro VERO? Perchè secondo te VENDERE non è un lavoro? Vaglielo a dire a tutti gli imprenditori,poi vedi che ti dicono 😉

  • Network Marketing ?? Ciao, le opportunità di lavoro nel network marketing oggi sono veramente tante ed alcune possono generare rendite mensili da 4 ed anche a 5 zeri, se sei attratto da questo meraviglioso mondo visita questo sito web: http://www.percorsoalcalino.it/lavoro .

    Ciao e buon lavoro.

  • Mi unisco alla tua pinione lo faccio da 10anni come secondo lav e fatturo17.000euro allanno

  • Io dico solo che sarebbe meglio informarsi bene è praticamente inutile parlare con certe persone il nm funziona e come….tanti che ne parlano male si iscrivono stanno sul divano e dicono: è una fregatura nn funziona….invece di andare a lavorare provate a stare sul divano e vedrete alla fine del mese cosa prendete…io dico una cosa per chi è nel nm avete fatto benissimo se si vuole cambiare qualche cosa della propria vita si deve fare qualcosa per cambiarla e quelli che nn ci credono continuate la vostra strada senza offendere altri…..per chi fa l operaio come ero io ricordate chi gode veramente del vostro lavoro è il capo nel nm siete voi i capi di voi stessi

  • Nella migliore delle ipotesi una gran perdita di tempo 🙂
    Nella peggiore… dipende dal contesto e dall’azienda.

    In bocca al lupo!

  • Ciao Gabriele,
    mi chiamo Giulia Bensi, e sono una networker da molto tempo. Scusa se dissento su quanto hai scritto, ma il network è un lavoro come un altro, anzi, molto meglio di qualsiasi altro.
    Mi permette di gestire il mio tempo, non ho capi che mi stanno con il fiato sul collo, e mi fa essere imprenditrice e libera.
    Premetto che come qualsiasi altro lavoro, non è che t’iscrivi e guadagni senza fare nulla, c’è da studiare ed impegnarsi, c’è da imparare, ed avere una motivazione ed un sogno da seguire. Tutto questo implica sacrificio ma la meta fa si che il sacrificio non pesi. Io sto raccogliendo i frutti del mio lavoro in maniera esponenziale e mi sta dando la possibilità di crearmi un futuro tranquillo e sereno.
    Il sistema del mio network marketing, pur essendo multilevel, non è piramidale ma segue un sistema denominato binario che predilige la meritocrazia, quindi per avere un elevato guadagno bisogna meritarlo.
    Dedizione al lavoro, serietà, professionalità, costanza e perseveranza sono ingredienti essenziali che alla fine portano al successo.
    Se ti regalano una miniera d’oro, non è che diventi ricco se ti ci siedi sopra e ti limiti a guardarla, ma devi scavare e setacciare parecchio prima di iniziare a raccogliere le pepite. Ossequi Giulia Bensi.

  • Ciao Gabriele!!! Sono appena arrivato da una sessione di un’azienda MLM, almeno così mi sembra……invece di notizie tecniche mi è stato profuso un indottrinamento noioso e ripetitivo fino allo spasimo sulle motivazioni soggettive per raggiungere le quali bisogna affidarsi ciecamente senza obbiezioni alle procedure consigliate. Non è richiesta alcuna competenza specifica, anzi più uno è incompetente più è adatto a questo tipo di lavoro. Più che una azienda sembra una setta. Quali conseguenze potrebbero derivare dalla adesione a questo giro? Riccardo

  • complimenti al blogger di questo articolo!
    hai scritto in modo molto semplice la verità su questa idiozia..bravo
    ma non tutti hanno il cervello per pensare

  • che bello truffare la gente demente!!!
    pensare di guadagnare vendendo alla gente prodotti ridicoli
    1.non si ha il mercato contestuale giusto
    es.a quanta gente vuoi vendere gli integratori alimentari ??quanti ne troverai? 2 4 9
    2.i prezzi altissimi con margine di guadagno basso!!
    3.una volta venduti…come credi di andare avanti …adesso a chi li vendi???
    4.la gente ti dirà male perchè gli hai promesso un lavoro,e non è vero
    5.ti diranno che i prodotti solitamente costano la metà e che quindi sei un disonesto
    6.alla fine quanto avrai guadagnato …pochissimo
    e poi quelle convention dove si parla,si applaude,carte mastercard,viaggi in brasile,testimonianze di chi ha guadagnato 300.000 euro,lavoro del futuro,tecniche occulte di reclutamento,manuali da studiare,presidenti allucinanti..,e la cosa piu pazzesca addirittura corsi di formazione a pagamento!!!!!questo è troppo
    ti insegnano a fare cosa ? ad andare in giro a fare l’handicappato
    questo si che è un lavoro serio!

  • Ho letto qualche commento e mi permetto di dissentire con te, Gabriele. E’ evidente, come ha detto Ivan, che hai tentato e hai fallito nel MNM…..ma probabilmente non e’ stata colpa tua ma di chi ti ha coinvolto. Forse non era il momento giusto x te, non sei stato preparato o ti hanno illuso che fosse facile…..purtroppo il MNM e’ un lavoro, soprattutto all’inizio, e se non si ha coscienza di cio’ e’ inutile arrabbiarsi col sistema. Probabilmente fai gia’ parte di un Network e non te ne rendi neanche conto Chiesa, Partito Politico ecc. solo per citare i piu’ famosi al mondo e in cui ci si ritrova in maniera involontaria. Nei moderni sistemi di Network Marketing bisogna intanto avere coscienza di appartenenza e poi ce ne sono di tanti e tali tipi che ci sara’ anche quello che fa’ x te e ancora non l’hai scoperto. D’altra parte non stiamo parlando altro che di una forma diversa di distribuzione di un prodotto o servizio……In bocca al lupo

  • Ciao a tutti … posso solo aggiungere alla nutrita discussione che il MLM è una attività da compiersi seriamente … è vero che ci sono in giro molti strilloni che ti promettono di arricchirti in una settimana …. ma è altrettanto vero che i merkater professionisti impiegano mesi ( o addirittura anni !!! ) per avviare l’attività in modo serio , senza false promesse , con costanza e fatica , facendo molta formazione professionale , divulgando informazione gratuita . Il MLM è un sistema di lavoro molto appassionante , coinvolgente , ….. nessuno dei miei collaboratori si è mai sentito plagiato !!! a nessuno è stato promesso nulla se non lavoro duro e di squadra ….. non usiamo atteggiamenti di falsi successi ma comportamenti di professionisti …. poi , come si suol dire , il mondo è bello perchè varia …..un abbraccio a tutti

  • Ciao a tutti, mi sono trovato per caso in questo blog e devo dire che mi ha molto colpito questo articolo. Intanto faccio una premessa:Rispetto l’opinione di ognuno di voi, quindi il mio non è un attacco, ne personale, ne a favore o contro qualche categoria.
    Detto ciò, bisogna fare distinzione tra Network Marketing, sistemi piramidali e vendita diretta.
    Il Network marketing a differenza dei sistemi piramidali(che ricordo sono illegali) funziona distribuendo dei prodotti o servizi attraverso una rete(a differenza dei sistemi piramidali che non hanno nessun prodotto), infatti esiste da più di 50 anni, quindi se era illegale lo avevano già bloccato. Il problema è dovuto alla scarsa informazione o alla scarsa formazione di alcuni networker che non sanno spiegare bene il sistema. Trovo che fare di tutta l’erba un fascio sia sbagliato, anche perchè ti posso garantire che in questo settore si guadagna e anche bene.
    Ovviamente per guadagnare in questo settore, non basta iscriversi, ma bisogna lavorare tanto, specialmente all’inizio, perchè nessuno regala nulla.
    Il fatto che chiunque possa entrare a far parte di questo settore, è dovuto al fatto che tutti dovrebbero avere le stesse opportunità. Sta poi al singolo individuo riuscire a portare avanti l’attività, perchè si tratta di un attività imprenditoriale, e come tale si può riuscire o fallire, assumendosi tutti i rischi(che poi non sono eccessivi nel network marketing). Quindi concludendo, il Network Marketing funziona, ma non è per tutti. Giusto per curiosità, a quale network apparteneva il tuo amico citatao nel post?

  • è vero tutti quelli che lavorano nel network marketing fanno tutti i soliti discorsi e se tu provi a dire la tua in maniera opposta ai loro pensieri sei fuori!conosco parecchie persone che hanno provato a coinvolgermi nel nm promettendo guadagni altissimi felicità ambiente lavorativo amichevole e bla bla…ma sveglia!non dico di essere pessimisti nella vita ma bisogna rimanere attaccati alla realtà.

  • Ciao Gabriele, sono ignorante in materia, ma nel network marketing avviene la vendita di prodotti giusto? Quindi non dovrebbe essere illegale no? Che poi alle gente non piaccia vendere,ma non penso sia una truffa.

  • buongiorno ,
    anch’io non capisco tutto questo accanimento contro il network marketing , ho avuto esperienze in Just e in Herbalife .
    Sono aziende molto serie in grado di dare degli ottimi prodotti e un adeguata formazione , queste sono le basi .
    La piramide non è tanto il sistema con cui vieni reclutato , l’azienda ti dà gli attrezzi , sei tu che prendi mattoncino per mattoncino e costruisci la tua piramide o quello che ti pare , se non sei capace o non t’impegni rimarrai con una cariola di mattoni.
    Se hai foglia di fare , di crearti le giuste competenze , studiando e studiando , andando agli eventi e corsi .
    Io faccio entrambi i lavori :
    Uno mi da lo stipendio fisso e lo ricevo da un sistema piramidale da cui mi impone orari assurdi e sempre lo stesso compenso , anche facendo ore in più per pura passione .
    il secondo è un network marketing per cui sono io a decidere quanto impegnare a livello di tempo e competenze e questo genera un sistema assolutamente meritocratico , chi è sopra di me se non è competente viene tagliato fuori da se stesso. il network marketing hai ragione recluta tutti , dai medici ai laureati , persone che non hanno alcuna competenza , non fa alcuna differenza di età , sesso o razza , semplicemente ognuno è imprenditore di se stesso, e come succede nel sistema imprenditoriale se non sei capace vieni tagliato fuori , e da chi ? da te stesso! i

  • River per carità ci sta il tuo pensiero, ma le critiche che dici tu sono le stesse a chi sostanzialmente fa un lavoro di vendita.

    In Italia chi non studiava aveva 2 scelte:o andava a fare il carabiniere (senza offesa perchè è un lavoro umile come tutti) oppure andavi a fare il venditore.

    Ecco la seconda opzione veniva e viene ancora vista tuttoggi come il lavoro di chi non ha studiato,di quello che non ha ottenuto il posto fisso come impiegato,di quello che deve avere la “parlantina” che deve darsi da fare,andando in giro porta a porta a rompere le balle alle gente.

    Fare il porta a porta però NON è VENDERE.E’ un’altra mansione che si può fare,ma è generazione di business,cioè andare in giro a spingere la vendita a chi non ha un bisogno.

    IL VENDITORE E’ COLUI CHE TRASFORMA POTENZIALI CLIENTI (LEEDS) DERIVATI DAL MARKETING IN FATTURATO,RISOLVENDOGLI UN PROBLEMA SPECIFICO.

    Il Network Marketing sicuramente è un ottimo business,ma come tutti i business è DURO!E come ogni business presente sull’orbe terraqueo si basa su:

    -IMPARARE A VENDERE
    -INSEGNARE A VENDERE
    -GESTIRE IL TEAM DI VENDITORI CHE CREERAI.

    Questa cosa non la dico io,la dice un certo Frank Merenda,quindi non mi va di prendere il merito di cose che non sono mie :).

  • Alberto Temporin

    Infattii la sentenza sopra riporta proprio spieg perche’ il multilevel da cui scaturisce un guadgno solo dal reclutamento e’ illegale, ma se c’e’ un gudagno proponendo un o o piu’ prodotti e’ legale. Devi solo prenderti la sentenza e leggerla tutta per esteso non mettere solo un trafiletto.
    La trvoi sicuramente nel Ced della cassazione.
    per quanto riguada i guadagni aspettero’ il primo ciclo e se li avro’ come penso te li postero’ qui

  • Mi sembra ragionevole.
    Grazie per il tuo contributo!

  • grazie per il tuo contributo!

  • Un altro cazzaro… più dico che siete cazzari e più mi chiedete di entrare nei vostri giri.

    Quindi oltre cazzari siete pure cretini, beati voi!

  • ciao paolo, di nomea… non dico che chi fa MLM sia certamente un truffatore… dico solo che bisogna stare molto attenti.
    Ma moltissimo…!

  • Se vabbè… a cazzarooo 🙂

  • Antonio Falchi

    Salve, io credo, dalle mie esperienze, che la verità sta sempre nel mezzo. Ho avuto un’ attivtà regolare per oltre 25 anni che mi ha sempre permesso di avere una vita più che dignitosa ma mi è sempre piaciuro sperimentare cose nuove. Ho per 3 volte aderito a NM o presunti tali, con diversi prodotti e diverse società. La prima volta era una sorta di catena di Sant Antonio travestita da NM e ci ho rimesso qualche milioncino, in lire allora ancora giravano, ci rimasi male e decisi di approndire e conoscere bene la cosa e capii la differenza tra catena e NM. Alla seconda proposta, prima di decidere di provare m’ informai bene sulla società ma non abbastanza sul prodotto che ormai era quasi decotto, per fortuna non ci rimisi nient’altro che il tempo, ma quell’ ulteriore esperienza mi fece capire gli errori commessi. Siccome io sono un tipo testardo e quelle due sconfitte mi pesavano tanto, mi misi a cercare io un NM, senza aspettare che mi venisse proposto. Lo trovai e iniziai, la società era seria sana e il prodotto era innovativo e conveniente, il campo era quello delle assicurazioni. Ci lavorai un paio di anni i guadagni, nel mio caso, non erano altissimi ( intorno a 1,500,00€ al mese,ma ci dedicavo solo 23 ore al giorno). Poi dovetti lasciare poichè il mio primo lavoro ebbe un incremento tale che non mi permetteva più di poter dedicare quel tempo al NM. Credo che con la mia esperienza posso dire che non bisogna mai demonizzare nulla, ma stare attenti e aprire bene occhi e orecchi e informarsi tanto, tanto il bene e il male è ovunque in ogni settore e piega della vita. Un saluto

  • Un saluto a tutti e al padrone di casa. Discussione interessante. Non ci metto nome e cognome perché sono affari miei. Però questa scelta (legittima) comporta delle responsabilità, tipo non potersi permettere giudizi personali, ma solo opinioni di principio, altrimenti, come dice giustamente Gabriele, si sarebbe dei vigliacchi.

    Non sono addentro questi MLM .. né lo sono mai stato. Premettendo che il lavoro chiamiamolo “classico” è quello degli schiavi salariati, come diceva giustamente un grande pensatore, questo non significa che per non essere uno schiavo salariato, possa fare di peggio.

    Personalmente ritengo, ripeto, PERSONALMENTE, ritengo il MLM un sintomo di degrado e decadenza del villaggio globale, peggio degli schiavi c’è l’essere dei ROBOT. Trovo spersonalizzante queste dinamiche e trovo degradante vedere l’uomo che considera i profitto al pari della sua anima. Perché questo è quello che deve accadere se vuoi risultati concreti. L’operaio, l’artigiano, lo statale, il camionista, le vendemmie … sono tutti lavori che ho fatto e i miei capelli bianchi, per quanto mi dicano che il lavoro non nobiliti l’uomo, comunque ho tenuto la mia dignità – e per forza maggiore – al suo minimo sindacale …

    .. a queste riunioni io ci sono andato ed è come essere a una riunione di “Testimoni di Geova” .. e non mi vergognerò mai a dire a mio figlio che sono stato uno schiavo, perché le catene sono più grandi di me, ma ho combattuto; ma di essere un ROBOT no, a mio figlio non lo dirò, mai.

  • Alberto Temporin

    visto che parliamo di network marketing ne presento uno nuovo.
    io sto già guadagnando 75 euro a settimana e il prossimo obiettivo è 250 a settimana e conto di arrivarci entro 15 giorni.
    https://wenyard.com/frontpage/alberto9641

    questo il link con il mio sponsor.

    non vogli che entriate così ad occhi chiusi.

    il prodotto da vendere è il gioco virtuale di borsa che si può fare anzi si deve giocare.

    è una borsa virtuale ma che assomiglia nelle regole ad una reale.

    come in tutti i network devi fare entrare qualcun altro.

    sotto me ho 4300 persone nella oneliner 3 persone nella dowliner. (sono attivo da 5 giorni)
    la oneliner sono gli utenti nuovi di tutto il mondo
    la downliner sono i tuoi sponsorizzati.

    con ttre sponsorizzati hai 75 euro a settimana
    con 6 sponsorizzati hai 250 euro a settimana

    Magari ti può interessare se vuoi ne possiamo parlare

    3278687626
    alberto9641@libero.it

  • Alberto Temporin

    visto che parliamo di network marketing ne presento uno nuovo.
    io sto già guadagnando 75 euro a settimana e il prossimo obiettivo è 250 a settimana e conto di arrivarci entro 15 giorni.
    https://wenyard.com/frontpage/alberto9641

    questo il link con il mio sponsor.

    non vogli che entriate così ad occhi chiusi.

    il prodotto da vendere è il gioco virtuale di borsa che si può fare anzi si deve giocare.

    è una borsa virtuale ma che assomiglia nelle regole ad una reale.

    come in tutti i network devi fare entrare qualcun altro.

    sotto me ho 4300 persone nella oneliner 3 persone nella dowliner. (sono attivo da 5 giorni)
    la oneliner sono gli utenti nuovi di tutto il mondo
    la downliner sono i tuoi sponsorizzati.

    con ttre sponsorizzati hai 75 euro a settimana
    con 6 sponsorizzati hai 250 euro a settimana

    il resto ve lo spiego se mi contattate

    3278687626
    alberto9641@libero.it

  • non è il mlm ad essere illegale ma le piramidi o catene… se il profitto viene dalla distribuzione di prodotti che vanno sul mercato (tramite te o la tua struttura) è tutto lecito e perfettamente legale… se il guadagno viene dalle persone che tiri dentro (senza che nessuno abbia toccato un prodotto) allora è illegale… ma sono cose diverse come le mele e gli spinaci… infatti la legge che hai citato lo dice chiaramente: deriva dal reclutamento di utenti, piuttosto che dalla vendita diretta di beni o servizi, sia da ritenersi fuorilegge. se poi vuoi informarti bene e vai avanti a leggere la legge che citi vedrai che dice che queste cose illegali sono piramidi e catene… cmq per ogni chiarimento rimando tutti a visitare il sito della avedisco così vi prendete informazioni accurate.. ciao

  • Salve Sig. Granato volevo dirle di fare qualcosa di concreto e non sparare sempre e solo cagate. Il ministro Brunetta ha detto che le persone come lei son chiamate “fannulloni”.Quindi si faccia un esame di coscenza,impari a fare l’uomo e non se la tiri troppo vecchia bagascia!
    Un saluto dal tuo amico Bombarolo

  • Ciao Gabriele Granato volevo chiederti,conosci Frank Merenda e il suo corso Venditore Vincente? Se si cosa ne pensi di lui? Tra l’altro ha dedicato 2 articoli inerenti al network marketing.

  • Infatti l’articolo 5 della legge 173 di agosto del 2005 persegue coloro che compensano reclutando le sole risorse umane.se ti fossi informato veramente sapresti che il mlm e meritocratico e permette di guadagnare a coloro che fanno attività. Le strutture a piramide sono altre,tipo le aziende comuni dove guadagna maggiormente l a.d.
    probabilmente il tuo amico e stato reclutato da una persona inaffidabile che lo ha sfruttato senza scrupoli.questi tipi di persone sono dappertutto purtroppo(certi politici per esempio).
    Solidarizzo col tuo amico.

  • Matteo Faconti

    Scusa Wilma, ma per tutti quelli che credono in quello che fanno, ciò che fanno é serio…non dico il contrario ma nelle numerose esperienze che ho vissuto sulla mia pelle, chi propone , non é mai limpido al 100% e non dice subito di cosa si tratta e per saperlo ti invita alle fantastiche riunioni dei bellissimi e fortissimi motivatori. E fidati ho anche sentito veri professionisti parlare e motivare ma questi vengono pagati dai MLM per dire quelle parole, loro non lo fanno il MLM hanno una loro professione. Scusa la mia opinione ma dopo aver visto amway, kyani ed anche MLM mascherati da società assicurative ed aver partecipato a queste interessanti e formative riunioni ho preferito fare il product manager e non fare nessun secondo lavoro.

  • Matteo Faconti

    Scusa il mio scetticismo, ho analizzato bene quello che ho letto, ma a te interessa il guadano? Non vuoi scalare gli step del tuo NM, quindi se non vendi poco importa giusto? Non c’è nessuno che in questo sistema vi spreme come limoni per vincere contro le negatività del mercato? Interessante visione dell’imprenditorialità …liberi di essere comandati da un’altro imprenditore come te per avere di più, e per di piú siete piú imprenditori nella stessa azienda e per zone limitrofe se non sovrapposte…. Una catena infinita.

  • Probabilmente Lei non sarà d’accordo, tuttavia… le interesserebbe verificare con me se esistono in Italia sistemi di distribuzione multi livello sostenibili e perfettamente legali?

  • Dai va da adesso ti lascio dire e cantare le tue siocchezze, così potrai continuare a crogiolarti sul piedistallo di supermansctp,
    un po mi dispiace sig sig sig.
    addio BUBU e ascolta il mio consiglio non fragare le merende dai cestini è illegale… sig sig sig
    addio

  • Il punto è chiaro: se il mlm fosse un vero lavoro, persone come lei e quell’altro bombolone che si fa chiamare MLM invece di star qui a parlare con me avreste di meglio da fare.

    Ti comunico caro cartone animato che la stessa cosa vale per quello che tu fai… Invece di fare un blog con una fracassata di cagate, faresti meglio a concentrarti sulla tua professione sicuramente oterresti migliori risultati .
    Ti poni come il salvatore del mondo gestendo addirittura un Blog e critichi noi se ti mandiamo qualche post???? ma ti rendi conto??? Tu che sei un professionista dedichi tutto sto tempo??? AHAHAHAHAHAHAH Ma falla finita daiii.
    Da questo post ci dai molte conferme…..che manco immagini.
    Pretendi forse che la gente non ti risponda dopo che le denigri?
    Ps: i Bomboloni per caso non li avrai micha presi nei cestini dei campeggiatori???? BUBU quante volte devo dirti che è illegale??? Hola Cartone animato.

  • Si certo …scomodi i miei post a tal punto da toglierli….
    ti caghi in mano ad un confronto vero?
    Non distingui il significato di ignorante da quello di imbecille…
    daltronde sei un cartone animato….
    Come mai togli i miei post?? scomodi per te vero???
    Paura di confutare????? e 5. sono pronto a dialogare con chiunque la pensi diversamente e a confutare con dati alla mano ogni tesi diversa da questa. Sta frase è tua AHAHAHA.
    Come mai con chi gestisce una reale attività non “confuti”???!!!???
    Non siamo graditi??? e ci credo non tieni argomenti a sufficienza da poter confutare il contrario.
    i tuoi argomenti se così si possono chiamare, sono adeguati solo a persone inesperte che ancora non conoscono nulla, quindi non possiedono argomentazioni o prove per confutare il contrario…… Ti piace vincere facile vero???
    Scappate ragazzi SCAPPATE dalle persone che ostacolano quello che volete realizzare(è l’invidia di chi non è riuscito – spesso ), scrivendo le bagianate che vengono scritte in blog come questo, Scappate da persone che denigrano il lavoro altrui senza avere una conoscenza adeguata, Che facciate o no network marketing Scappate da coloro che denigrano un sistema commerciale regolamentato e mancano di rispetto a tutti coloro che sono in quel settore indidstintamente, scappate dalle persone che nonostante l’evidenza continuano a denigrare, scappate dalle persone che dichiarano di essere disposti a confutare qualsiasi tesi differente dalla loro….ma poi quando gli si propone di sedersi a tavolino cancellano i post come si evidenzia sopra.
    Scappa scappa …orevoir Cartone animato la tua reazione era prevista. Sai ti voglio aiutare un pochino va (in fondo lo meriti)…. ti dico questa :
    Tu al contrario di quello che credi, sei molto prevedibile e “manipolabile” e quello che ti frega è proprio il tuo ateggiamento, quindi in sostanza quello che scrivi a me fa pure comodo inquanto TU stai lavorando GRATUITAMENTE per me. Pensa che roba, odi il network ma in realtà ci stai lavorando e pure gratis.
    Ri orevoir e grazie Cartone anim. anzi BUBU.

  • Certo ignorante perché ignoro, allora lei caro signor eugenio cozzi è un imbecille nel senso che imbelle… e chi se li scorda aldo, giovanni e giacomo 🙂

    Il punto è chiaro: se il mlm fosse un vero lavoro, persone come lei e quell’altro bombolone che si fa chiamare MLM invece di star qui a parlare con me avreste di meglio da fare.

    Invece il vostro lavoro è raccattare, ciurlare nel manico, trovare il fesso che ci casca.

    E comunque su 2 commenti di gentaglia (nel senso buono della parola) come voi, ce ne sono 8 che dicono proprio quello che dico io, ovvero SCAPPATE dal MULTILEVEL MARKETING, scappate!

    Trovate gente comq questi signori che non aspettano altro che vivere sulle vostre spalle.
    Trovati un lavoro vero e se non c’è inventatevelo, sempre meglio di quello che possono proporvi gli incantatori del piffero di cui sopra.

    Detto questo penso che ci siamo detti tutto ed altri commenti non saranno graditi.
    Grazie 🙂

  • Bella Eugenio…..
    Tra me e te mi sa che il cartone animato si sta pigliando una
    filarata di “Badilate di letame”
    (esattamente il letame che cerca di tirarci semplicemente gli ritorna ….con gli interessi). Io sono un poco più crudello… mentre tu dai le sembianze del MOORRBIDOO ma con sorpresa, pur essendo molto chiaro ed efficace.
    Complimenti.

    Caro cartone animato (detto anche BUBU ) : ” Buttai Giù che è Moorrbidoo….. ” ops scusa … sembra moorrbidoo.
    a volte succede sai, spece quando incontri qualche professionista….i tuoi argomenti si dissolvono esattamente come la diarrea, e quando le esalazioni di suddetta sostanza salgono e si intensificano, la gente capisce e scappa…ma non dal network ma dalle “diarree” che….” dici “.
    A proposito sei pronto a CONFUTARE….???? e 4.
    Mi sa che a te piace vincere facile….. sei spanizzo quando incontri persone che ancora devono farsi un pochino le ossa…..ma quando incontri persone con dei numeri, denoto una certa difficoltà anzi una grande difficoltà……
    solo “chiacchhericcio” da Blog ma a confronto Nada, e dire che sei tu il primo a essere disposto lo si evince nella tua tesina sopra. Forse pensavi di confutare solo con persone inesperte o con scarsa esperienza (ancora deboli) ????
    Mi raccomando BUBU non toccare i cestini dei campeggiatori è ILLEGALE.
    sono pronto a dialogare con chiunque la pensi diversamente e a confutare con dati alla mano ogni tesi diversa da questa . Ahahah.
    Orevoir

  • Gentile Andrea, per capire come funziona il sistema, devi soltanto decidere quando vuoi impiegare un ora per farlo, posso raccontartelo io, se ti fa piacere, per la parte editoriale non posso purtroppo esserti utile, ma per diffondere la voce sì, visto che lavoro nel settore del passaparola.

  • Buona sera Silvia, devo dire che sei capitata proprio male se alla fine di un incontro il messaggio con cui sei uscita è quello che hai scritto. Solo una precisazione, il network marketing ed Amway in particolare, non spunta come funghi nei momenti di crisi, perchè esiste dagli anni 40 e coinvolge circa 85 milioni di persone nel mondo con un fatturato annuo di circa 140 milioni di Euro. Nei periodi di crisi le aziende di network si sviluppano perchè molta più gente è alla ricerca di una opportunità di guadagno o crescita professionale, spero che la persona che ti ha invitata non lo abbia fatto ad una conferenza scientifica, ma ad una opportunità di businness o qualcosa di simile, altrimenti è stato almeno scorretto. Secondo, sul discorso che nessun medico abbia a che fare con queste aziende anche qui permettimi di ricordarti Lou Ignarro, premio nobel nel 98 per la medicina che credo collabori ad oggi o lo ha fatto in passato con Herbalife (altra multinazionale nel settore del multilevel). Il multilevel puoi vederlo con le dovute differenze, non poche per la verità, come un franchising, così come tu decidi liberamente di aprirti un negozio di Yamamay e investi un discreto capitale, nel network acquisti un pacchetto di prodotti, che servono alla tua attività, gli attrezzi del mestiere insomma che è il kit di 130 euro (aprire una attività con 130 euro mi sembra anche conveniente) che hai menzionato. Detto questo evito di rubare tempo eccessivo al tuo lavoro, ma da “addetto ai lavori” era una precisazione che mi sembrava doveroso porre.

  • Egregio Sig. Granato, sentivamo la sua mancanza nella schiera dei denigratori ignoranti (perchè non conoscono o sono male informati spero per le in buona fede) di una delle poche industrie che nel mondo funziona e fattura. Devo farle i miei complimenti non è facile trovare concentrate in così poco spazio luoghi comuni e stupidaggini, in verità manca quella del: vi faranno il lavaggio del cervello…ma forse di questi tempi un cervello e un cuore più pulito sarebbe utile agli italiani, in così poco spazio. Fa bene a citare la cassazione, in realtà dice la stessa cosa che afferma la legge 173/2005, che non regola il MLM, ma la vendita diretta, quindi l’attività delle persone aziende che sono nel settore, non cita spero per ignoranza, AVEDISCO, l’associazione vendita diretta servizi al consumatore che riconosciuta dal ministero dello sviluppo economico tutela in Italia i diritti dei clienti e degli operatori delle aziende di vendita diretta di cui il network è una derivazione (mai sentito parlare di diritto di recesso?). Non tutte, ma alcune aziende che lavorano nel network marketing italiane e no sono riconosciute da Avedisco e quindi dal Ministero dello Sviluppo economico, basta andare a vedere sul sito della stessa associazione o del ministero stesso. Come ultima cosa, la ringrazio del consiglio che da ai giovani di scappare da una azienda di network per mantenersi la condizione di disoccupato, davvero lungimirante, potrebbero costruirsi una professione e lei gli invita a rimanere nella condizione del mantenuto. Certo non tutte le aziende sono uguali qualcuna ha ed ha avuto più i connotati di un imbroglio, come distinguere (Avedisco a parte) la serietà di una azienda di MLM da un altra potrebbe essere una discussione costruttiva. Per il momento la saluto, senza che sia necessario aprire alcuna discussione in merito, perchè ognuno in Italia ha le sue idee, poi c’è chi è disposto a metterle in discussione e chi invece no. E’ stato un piacere e grazie per avermi ospitato nel suo blog.
    Eugenio Cozzi-Incaricato diretto alle vendita My Way Manufacturing

  • Ps. sono pronto a dialogare con chiunque la pensi diversamente e a confutare con dati alla mano ogni tesi diversa da questa.

    Caro cartone animato La frase di cui sopra è la tua…. ultima parte anzi ultimo “atto” dove cerchi di svendacchiare la fontanella.
    Vedi è già la terza volta che ti sfido a metterti a tavolino come tu dici…. e sono io a sfidarti ora, a mostrare le stronzate che dici, ma da parte tua non arriva nulla….
    IO la penso diversamente da te e ti sfido a dialogare con DATI ALLA MANO e sostengo una tesi DIVERSISSIMA dalla tua.
    E allora? Ci sediamo a tavolino? Cosi TU mi dimostri le tue tesi del caisen e ti sfido a mostrare tutto il contrario di quello che sostengo…..con dati reali alla mano….. forza che aspetti ??
    Mi raccomando, ora trovati mille scuse per giustificarti invece di passare ai fatti…
    Ti saluto BUBU e mi raccomando non mangiare le merende dei campeggiatori perchè è ” illegale ” ahahah

  • Visibilità riflessa????AHAHAHAH Io non mi sono pubblicizzato… e nemmeno cito cosa e con quale azienda collaboro….. (e me ne guardo bene dal farlo, specie in un blog…la mia immagine è assai più importante)neppure metto il mio nome, mail o altri contatti. Ti informo caro cartone animato che per principio NON e ripeto NON si collabora con persone che provengono da BLOG, annunci, facebook ecc… lo faccio per scelta commerciale personale, pertanto becchi male con me. Se speri che io metta qui sopra i miei interessi ti sbagli di grosso. Personalmente utilizzo mezzi assai più remunerativi che i Blog….. Crearsi un Blog e che cazzo ci vuole????Una laurea??? Se vuoi ti presento mio nipote di 5 anni, (che se lo è già creato)che ti può insegnare a impostare il tuo, visto che non è proprio il massimo come struttura…. di blog ne creo ma li gestisco per altre cose più sensate, che quella di criticare un sistema commerciale, in modo ridicolo, e poi non li utilizzo per fare e o cercare networker. Daltronde sei un cartone animato pertanto non si può pretendere.
    1) questo blog mi piace = questa da dove è uscita??? Dopo aver bevuto troppo vino sicuramente. Scrivo per rispondere alle inesattezze e balle che scrivi denigrando il lavoro altrui a causa dei tuoi buchi nell’acqua…. (non solo nel network) e vedrai che mi sbaglio di poco.
    2) Mi fa sfogare = Se mi devo sfogare non lo faccio certo scrivendo qui sopra rispondendo a un cartun, sarebbe assurdo. Trovo invece soddisfazione vedere il mio team crescere …… altro che sfogarmi…..chi sente la necessità di sfogarsi significa che è stressato, mentre io faccio esattamente quello che mi piace fare e ne sono pienamente soddisfatto, pertanto non sono stressato.
    3) Magari qualcuno ti legge = ma guarda nei miei blog mi leggono anche qualche due non solo qualcuno…. ma ripeto sono separati dal network.
    4) ti stanno scomodi i miei post e già proprio scomodi vero???
    5) se poi vuoi non ci sono problemi, ci mettiamo a tavolino e mostriamo le carte…. così vediamo il genio che sei, tanto da metterti in cattedra e fare il giudice, stabilendo cosa è buono e cosa no. FATTI e non PU…..E io son disposto e tu??? Mi sa che stavolta ai beccato maluccio….vedrai che se ci mettiamo a tavolino te la do io la visibilità riflessa…
    PS: Speravi di estrapolarmi qualcosina eheheh ….
    ci vuole ben altro che qualche frasuncola del caisen…
    e poi il sottoscritto non porta l’anella al naso.
    Ti saluto venditore di fontane ovvero el cartun.
    Faresti miglior figura a fare un passo indietro invece di continuare a sparare robe assurde senza riflettere….
    siamo già nel 2014 per tua info.
    Buona notte BuBU e non rovistare nei cestini dei campeggiatori che è vietato e per giunta ILLEGALE .

  • Bello vivere di visibilità riflessa, eh? questo blog ti piace, ti fa sfogare, magari qualcuno ti legge?

    Beh createne uno tuo, se sei capace 🙂

  • E no Vittorio il Kaimamen non spara a zero, ma sta letteralmente scaricando KG di diarrea, siccome puzza parecchio cerca di tirarcene addosso un pochino, ma automaticamente gli ritorna indietro con gli interessi.
    Attenti ai KAIMAMEN . Sparano certe cagate….da paura

  • Magari prova a farti un giro alla camera di commercio e fatti dare il resoconto degli ultimi 20 anni di aziende tradizionali aperte e poi chiuse per fallimento, cosi ti rendi conto della reale situazione fuori crisi e dentro la crisi….. notando con stupore che il network marketing è in netta crescita anche in piena crisi (lo noto anche nella mia organizzazione – l’azienda stessa con la quale collaboro è in forte crescita da ben 15 anni sul mercato Italiano), le aziende tradizionali un po meno purtroppo……essendoci un elevatissimo tasso di fallimenti assai ma asssai maggiore che nel network marketing .
    Fatti una visura alla camera di commercio,quelli sono dati reali il resto sono Kaimanate ……..
    Statisticamente provato ahahahahaha e da chi da voi cartoni animati? ahahah dai su piantala .
    Vedi troppe cagate in internet . Camera di commercio please….
    e se vuoi vedere numeri fissiamo un app. e ci mettiamo a tavolino. Ti saluto Kaimamen il nuovo cartun comico.

  • E alleluia eccolo quà ……. era ora.
    Questo si che è un post dove si evince che bisogna scollare il CULO e LAVORARE SODO.
    Post moolto sintetico ma che fa capire …..(non si può certo scrivere una enciclopedia – specie qui sopra… dove ci sono cartoni animati e venditori di fontane).
    Bella Mirko.
    Ascolta me cartun, non te la vorrai micha bere tutta te l’acqua della fontana….
    capisco l’affare ma lascia che si dissetino anche gli altri siiiiiii buono dai.
    ti saluto Egoisttt….. detto anche cartun.

  • Il multilevel paga e bene solo quando si ha una rete di almeno 100 distributori/clienti.

    Credo che una qualsiasi azienda che si possa definire tale debba avere almeno un centinaio di clienti. Se uno si scoraggia prima di ottenere una rete di 100 clienti/distributori attivi purtroppo penso proprio che anche come imprenditore non potrà mai costruire un gran che.

    Il multilevel non è per tutti ma è una grande scuola per gestire le proprie finanze e imparare a vendere.

    é un’ambiente duro, come tutti i lavori che si rispettino va preso sul serio e con impegno

  • Semplicemente perchè bisognerebbe tenere gli amici e gli affari separati 🙂 ma di qualsiasi tipo,non solo il network marketing.Qui in Italia se tu pensi che la maggior parte delle imprese italiane sono a conduzione familiare.E ti ho detto tutto.

    Mettiamo il cognato in amministrazione,la zia alla contabilità,ma la maggior parte di loro non sono competenti nello svolgere quei lavori.

  • Pingback: Ribadisco la mia idea sul Network (Multilevel) Marketing | Web 3.0 ()

  • Luca Terribili

    Mi rendo conto che il mio intervento possa essere soggetto a incomprensioni. Volevo solo dire che s’identifica il MLM come una piramide, dove il guadagno arriva dalle quote dei nuovi iscritti. Nel MLM le persone devono vendere per far si che chi le ha introdotte nella rete abbiano una gratifica.
    Quindi è un sistema meritocratico.
    Faccio network da 2 mesi, ma imparo in fretta.

  • Scusa luca , ma io nella mia attività mica introduco persone che non consumano o che non desiderano vendere….. e che che cacchio di attività commerciale sarebbe???
    Te la prendi in quel posto se entri in un network pensando di trovare gente che
    vende, mentre tu pretendi di guadagnare standotene a sedere a girarti i pollici… in questo caso è più che giusto che te lo prendi nel ciapet…. e ti starebbe pure bene, inquanto è più che giusto che guadagni chi per primo fa qualcosa e non il contrario…..( faccio network da oltre 20 annetti….come unica impresa ).
    La differenza di successo invece sta nel fatto che incassi i dindini se TU
    per primo schiodi i ciapet dalla sedia e ti impegni in primis, ecco dove sta la REALE differenza.
    I bambacioni che entrano sperando di guadagnare senza fare una mazza, con la speranza che altri si muovano al posto loro SBAGLIANO ATTIVITà, non devono entrare in un network, ma in altro tipo di attività che con la quale noi
    persone corrette ci dissociamo ampiamente in tutto e per tutto.
    Buon network.

  • Luca Terribili

    “ha stabilito che le attività
    commerciali in cui il beneficio economico deriva dal reclutamento di
    utenti, piuttosto che dalla vendita diretta di beni o servizi, sia da
    ritenersi fuorilegge”

    Esattamente, ma se nel network, le persone che hai introdotto non generano vendite, te te la prendi in quel posto. La differenza sta li. Basta con questa falsa informazione.

  • faccio i migliori auguri di buoni Network marketing a tutti…..
    e di un Futuro ricco di soddisfazioni .
    Un augurio di buon network anche al cartone animato, con la
    speranza che invece di vendere fontanelle… si metta a fare
    un network serio e la smetta di dire cose inesatte…
    e che gli venga il coraggio di pubblicarli TUTTI i post ….
    te saludi Cartun e buon network.

  • AHAHA.. pubblichi solo quello che ti fa comodo?
    Ti chiami Mirko o Gabriele ??? No dai sicuramente Gabriele…
    e si lo so per te i miei post sono un po scomodi,
    ora RIPROVO a mandare la risposta a MIRKO….. chissà .
    saluti cartun

  • E si sopratutto “pelle e sangue”….. il sangue ci serve per fare dei preparati magici che con aggiunta di erbe diventano “ipnotici”,
    per poi passare con un ulteriore “lavaggio del cervello”, mettendo le teste dei nostri “invorniti” dentro ad una lavatrice e centrifugare col nostro detersivo ipnotico, smacchiando così tutti i ricordi precedenti,
    rimanendo poi finalmente intrappolato nella morsa del network a vita.
    AHAHAHAH. Ti saluto Cartun
    Attenzione ragazzi che di solito la ragione la si da ai somari….
    (Hai proprio ragione tu…)
    Bella cartun continua così facce ride.

  • Matteo Marzuoli

    Hai interpretato (credo) male il mio commento, io faccio network da qualche tempo ormai e gestisco una società di formazione in cui propongo anche business redditizi.
    Quello che volevo sottolineare è che un networker che vende progetti falliti o sconvenienti ai suoi amici non mi stupisce che sia disoccupato.
    Ai miei amici, conoscenti e familiari propongo solo business in cui io sto avendo successo e che so che a loro possono portare guadagno, non mi importa di prendere commissioni su vendite o iscrizioni ottenute tramite business in cui non credo veramente. Non a caso ho risultati strabilianti rispetto a chi vende merda ad amici e parenti solo per fare qualche euro in più!
    Preferisco inserire una persona che sarà soddisfatta e che continuerà a fare rete piuttosto che avere reti da 5.000 persone insoddisfatte che poi non faranno mai più network!

  • Guarda che vendere non è ingannare.So che in Italia c’è una visione distorta per quanto riguarda la vendita, si pensa che è il venditore è colui che non ha studiato,chi non ha il posto fisso come impiegato ecc. o che bisogna avere la parlantina,rompere le scatole al prossimo o peggio ancora “truffare”.In realtà è proprio chi truffa e chi rompe le scatole al prossimo che non è in grado di vendere.Vendere significa semplicemente risolvere dei bisogni di altre persone in cambio di compenso STOP.Quello che dite voi è forzare la vendita, e questo è rompere le scatole.Devi vendere a chi ha un bisogno,se il prodotto che tu hai a disposizione non si incastra con il bisogno della persona puoi avere tutta la parlantina che vuoi non lo vendi.Anche perchè se fosse vero che la vendita è ingannare/truffare non esisterebbero artigiani o imprese di alcun tipo al mondo.Anche il contadino vende i suoi prodotti ai suoi clienti (tanto di rispetto ovviamente) ma non ha la “parlantina” eppure vendi i suoi prodotti.Che poi il cliente gli chiede che prodotti ha,lui gli e li descrive sicuramente ma non è sinonimo di parlatina o di tecniche subdole per guadagnare sui clienti o di guadagnare sulla loro pelle o cose simili.

  • Ok, va bene, hai ragione tu: non è il sistema ad essere marcio e illegale, sono le persone “di vertice” che utilizzano questo sistema ad essere marce, guadagnando sulla pelle e il sangue della povera gente.

    Hai proprio ragione tu!

  • Vedi Gabriele, te la faccio breve: laddove tu pensi di stabilire
    cosa sia illegale e cosa no, ci ha già pensato (guarda un po’) una legge
    del parlamento italiano: la 173 del 2005. Da qui, le tue sono solamente
    parole. Quello che contano, riguardo a questi argomenti, sono i fatti. E
    i fatti sono rappresentati dalla suddetta legge.

    Detto ciò, il NM non è una truffa. Nemmeno il MLM è una truffa.

    Però molte delle persone che lavorano utilizzando il NM (o MLM) lo
    fanno TRUFFANDO altre persone, lo fanno lavando il cervello a tanti
    poveri disperati e lo fanno riempiendo sale di hotel al solo scopo di
    indottrinare questi poveri disperati.

    E questo accade per una profonda ignoranza (e anche un bel po’ di
    omertà) che aleggia all’interno di questo ambiente, dove non esiste la
    versione ufficiale dei fatti ma solamente tante versioni ufficiose.

    Spero leggerai e capirai che non è il sistema NM ad essere illegale,
    ma le persone che vi lavorano ad essere estremamente ingenue e, per
    quanto mi faccia male dirlo, DISONESTE.

  • Nel Multilevel Marketing serio il guadagno avviene dalle tue vendite o promozione delle vendite e anche dalle vendite fatte dalla tua struttura e mai dal mero reclutamento.Infatti la sentenza della cassazione aggiornata al 4/10/2012 conferma quanto afferma la legge 173 del 2005 varata in parlamento.Ho trovato un sito riguardante questa sentenza.Ti cito una parte col copia ed incolla

    “La sentenza 37049/2012 ha stabilito che le attività commerciali in cui il beneficio economico deriva dal reclutamento di utenti, piuttosto che dalla vendita diretta di beni o servizi, sia da ritenersi fuorilegge. Nella fattispecie, la Superma Corte ha confermato la sentenza impugnata dagli imputati, colpevoli, secondo la Legge italiana, di aver svolto pratiche “riconducibili alla categoria delle vendite piramidali e delle cosiddette catene di Sant’Antonio”, già regolate dalla legge 173 del 2005. Nel caso in esame, come si legge nelle motivazioni, la struttura creata dall’imputato rientra nella prima delle due categorie di condotte vietate, vale a dire, “la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura”E SOTTOLINEO la citazione:”Nel caso in esame, come si legge nelle motivazioni, la struttura creata dall’imputato rientra nella prima delle due categorie di condotte vietate, vale a dire, “la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura”

  • Ciao Antony, in rete ho trovato anchio diversi e-book con informazioni simili, tra poco anchio mi creero un blog per informare le persone sul network marketing. per ora ho un corso gratis su network marketing generico , ci sono delle strategie che magari ti potrebbero aiutare nella tua azienda di network marketing. spero ti sia utile

    http://www.SegretiDelNetworkMarketing.com

    Saluti
    Antonio

  • Ciao ! questo è molto vero! purtroppo l’Italia fattura meno degli altri paesi per quanto riguarda il network marketing questo dovuto alla ignoranza delle persone che preferiscono dire ‘non funziona’ senza neanche informarsi.
    io cerco di informare sempre le persone! ti lascio un corso che magari può esserti utile per la tua azienda di network marketing. è un corso generico di network marketing. spero ti sia
    utile. ti saluto

    http://www.SegretiDelNetworkMarketing.com

  • Esatto condivido pienamente la tua risposta! il network marketing è una industria bellissima e può dare tante soddisfazioni se ti impegni a impararlo . io cerco di informare le persone! ti lascio un corso che magari puo esserti utile per la tua azienda di network marketing. è un corso generico di network marketing. spero ti sia utile. ti saluto

    http://www.SegretiDelNetworkMarketing.com

    Antonio Petretich

  • Antony Bottiglieri Pitinho

    Ciao Gabriele, cercavo post su persone che la pensassero come me sul network marketing, e ho trovato il tuo post tra i primi di google(complimenti). Sappiamo bene entrambi che non ritieni essere ladri tutti i ricchi, purtroppo quel “Silvio” è uno che generalizza troppo. Comunque, io guadagno online e anche bene, e spesso sono rimasto a bocca aperta(in senso negativo) per i contenuti di tanti network marketers, i loro e-book contenevano praticamente le stesse cose che io offrivo e offro tutt’ora gratuitamente sui miei blog, assurdo. Poi in merito alla discussione con quel signore, mi piace pensare che sia un troll, il nome e l’opinione sugli operai(sono il primo a dire che si debba cercare di diventare imprenditori di sé stessi, ma il rispetto non deve mai mancare nei confronti di tutti coloro che lavorano onestamente) mi fanno pensare che sia stata una sottospecie di imitazione di Berlusconi, ti chiedo scusa per quest’ultima parte del mio commento se sei berlusconiano… ma mi ha dato proprio quella impressione. ciao

  • Rileggiti i miei post così forse comprendi perche io ACRONOMO. Serve a un caisen mettere nome e cognome…
    vedi post, che a te i miei post ti stanno un poco scomodi…
    (mlm – Multi level Marketing ) Ma lo sai benissimo, il resto tutte cose gia dette.
    Ti saluto Cartun

  • MLM che bell’acronimo! Se sai cosa significa acronimo, ci dice cosa significa?

    Nomen omen

  • si e ne troverai parecchi…….. come vedi siamo in tanti , molti di più di quanto credi. Probabilmente sei uno dei pochi cartini animati che non ha ancora capito il network marketing, ma ancor meno la legge che lo regola. Se non ci riesci fattela spiegare……
    OMO SAPIENS…

  • Ma come non si capisce ? Certo che lo è stato…. vendeva la fontana, lo si vede anche in foto. E aggiungo che è un gran cartone animato.

  • Andrea Darren Notarnicola

    quell’aggiornamento legislativo parla chiaro. siamo legali nella nostra attività. poiché diventare incaricato network marketing comporta l’acquisto di prodotti e servizi… ergo quell’aggiornamento non riguarda noi. riguarda chi truffava la gente quindici anni fa reclutando persone senza prodotti o servizi da scambiare. scusami ma ho studiato la legge 173 perché lo faccio di lavoro. in secondo luogo: sei uno di quelli che ha fallito col network marketing perché ha mollato dopo due mesi o manco ci hai provato???

  • Andrea Darren Notarnicola

    1: Al vertice della cosiddetta piramide, che poi piramide non è, se ci sei è perchè hai lavorato bene. considera che, di solito, un networker arriva a diventare manager facendo il 50% del fatturato da solo, un buon 20% grazie ad altri bravi che arriveranno poi al suo stesso livello e il resto grazie a clienti soddisfatti che usufruiscono dello sconto. secondo: per piramide, lo dice la geometria lineare, si intende che ci sono degli estremi. in alto rispetto a chi e in basso rispetto a chi?terzo: proprio grazie alla fantastica intelligenza italiana che paragona noi networker a vanna marchi, l’italia fattura molto meno di paesi del terzo mondo, mentre in paesi occidentali come germania e inghilterra, il 70% dei networker sono LAUREATI E IMPRENDITORI. Detto questo: non sei mai stato nel network marketing. quindi come fai a parlare di qualcosa che non conosci?

  • Andrea Darren Notarnicola

    Scusami Gabriele, ma tu sei mai stato un incaricato alle vendite???

  • Gent.ma Martina
    lascia perdere, NON raccontare i tuoi affari in un Blog.
    I professionisti, imprenditori e aspiranti tali NON dicono i loro interessi
    a sconosciuti, ancor meno in un Blog, non raccontano le loro strategie al primo che passa, NON raccontano cosa guadagnano ( non vedo perchè dovremmo farlo noi ).
    Se vai a un colloquio di lavoro esponi semplicemente le tue capacità e mostri il tuo curriculum, non credo che tu chieda al datore di lavoro se lui sta guadagnando e quanto guadagna…. anche perchè ti risponderebbe a tono dicendoti che non sono c…i tuoi e avrebbe perfettamente ragione.
    Se tu fai network seriamente ricorda che sei TU che offri l’opportunità,
    sei TU che stai dando la possibilità di reddito alla persona che ti sta di fronte,
    Sei TU che conduci il colloquio e non il contrario e la persona che ti sta ascoltando NON deve fregare nulla dei tuoi interessi finanziari ma deve solo decidere se fare o no …. deve valutare se può essere un business per lui oppure no.
    IO personalmente NON racconto i miei interessi finanziari ad ogni persona con cui tengo un colloquio, perchè se permettete sono semplicemente Affaracci MIEI, anche perchè se faccio MLM da oltre 20 anni è ovvio che un reddito me lo sono creato, non ho bisogno di dirlo.
    NOn soddisfare la curiosità di costui….
    NON dare addito a ulteriori critiche e provocazioni.
    NON mettere dati personali (NON mettete dati personali )
    NON raccontate MAI quanto guadagnate ( non è nemmeno professionale )
    Ma sopratutto imparate a selezionare le persone e a scegliere….
    a me capita di dire NO ( piuttosto che perdere tempo… preferisco NON iscrivere la persona).
    un saluto

  • Tasse nel MLM 23% sul 78% del fatturato….. vedi legge in merito.
    (ma lo sai già…solo che fai un poco il furbetto tanto per polemizzare)
    NON fa cumulo con altre attività (si chiama ritenuta secca alla fonte -informati presso il commercialista tipo la consult ).
    gli ulteriori bonus che percepisci oltre le provvigioni si chiamano INTROITI RESIDUI (informati prima di sfarfallare cavolate )
    Per chi desidera ( non è un obbligo ), avere un commercialista:
    spese annue € 350 max, Informati un pochino su chi gestisce negozi o altre attività cosa spende di commercialista.
    Informo anche che le spese di benzina e altro, le sostengono tutti indistintamente, quindi l’operaio che guadagna 1200,00€ deve poi detrarre tali spese…. (dai su spariamo meno stupidaggini)
    peccato che molti operai dopo aver lavorato ed essere stati sfruttati
    per 40 annetti, rischiano un bel giorno di non vedere nemmeno la pensione….(vedi situazione attuale). E per chi invece la pensione la percepisce, se ti guardi attorno spesso fanno la fame…….
    se questo non è essere sfruttati. ( vatti a fare un giro va e rinfrescati la mente che è meglio )
    Se fosse illegale NON potrei pagare le tasse da ben oltre 20 anni
    ( non si pagano le tasse su una attività illegale….ahahahah) .
    L’operaio che lavora per 800 o 1200 € per 8 ore al giorno, quello invece non è sfruttamento ( come se una persona valesse 1200€ ),
    per non parlare degli straordinari che vengono pagati con una media di 8 € ora, ma mi ti pi facci il picccere.
    é posssibilissimo definirlo lavoro, perchè è un lavoro a tutti gli effetti,
    altrimenti avremmo già smesso da un pezzo…. ed è anche un ottimo lavoro con grandi possibilità .Rispetto a tante attività e se vuoi fare paragoni sono disponibilissimo ad un incontro, così vediamo TU che cosa offri di meglio .
    Ma ragazzi gli vogliamo ancora dare corda….????????
    in oltre mettere nomi e cognomi serve a ben poco….chiunque può mettere un nome qualsiasi…(spesso fasullo), quindi fate attenzione
    a mettere dati con nome e cognome…
    (anzi fate MOLTA attenzione ).
    Cartone animato…..

  • ma netto considerando le spese? auto, tempo, fatica? Quindi in realtà fatturi circa 2000 euro al mese, che poi togliendo le tasse e le spese diventano 700.

    E’ così?

    Raccontaci maggiori dettali, sono curioso 🙂

  • Ma no Martina, non essere così pessimista: le cose sono molto peggio in realtà 🙂

    Scherzo, naturalmente.
    Anche perché non è possibile definire lavoro il MLM, è sfruttamento e ci sono lo sfruttante e lo sfruttato.
    Tutto qui.

  • Eccone un altro: ma li trovo tutti io?

    Ps. secondo me il cretino non è il proprietario del negozio/sito ma il giovincello che si crede un SEO che va lasciando commenti sui blog per avere link di ritorno… vabbè adesso mando una mail alle coccoleprofumate e vediamo se è così 🙂

  • vuoi guadagnare con il tuo sito il programma affiliazione di coccole profumate paga il 20% per ogni vendita http://coccoleprofumate.com/

  • apparentemente e staticamente è provato che le molte aziende che usano il metodo M.l.M sono altamente inaffidabili, basta dare una occhiata alle percentuali di fallimento e o di guadagno che i poveri incauti polli subiscono.
    Usare il termine truffa non è esattamente cosa buona ameno che non si rilevino illeciti e per il momento i kaimani hanno la legge in parte dalla loro esuberante “ONESTA”, per il momento è così ma prima o poi qualcuno aprirà gli occhi e saranno dolori, meglio usare il termine fregatura in quanto nella truffa il pollo rimane dal kaimano truffato al 100%, nella fregatura e statisticamente fregato al 95% e magari al 99% come nei casi citati dalle statistiche.
    Con rispetto ai polli e una sempre più’ dura vita ai kaimani a cui auguro una vita di stenti, vi saluto.
    Ps: attenzione ai kaimani .

  • infatti io non parlo della legge ma della sentenza della cassazione: aggiornamento al 04/10/2012

  • Per esempio come prendere in giro le persone… magari ci prendiamo un caffé insieme e mi dici la tua, tze!

  • PS: ho finito solo ora di leggere tutti i post. Alcuni non li ho capiti, tipo quelli pieni di insulti verso uno o verso l’altro. Penso che ognuno debba essere libero di pensarla come vuole e quindi se a qualcuno non piace il MLM pazienza. Non tutti sono portati per certi lavori, ognuno ha il suo talento. Di una cosa sono sicura, se il nostro bellissimo e maltrattato Paese va avanti così, qualsiasi lavoro noi faremo sarà vampirizzato tra tasse e trattenute.

  • Ciao, mi chiamo Martina Dallamora e mi dispiace che il tuo amico sia incappato in un farabutto che usa un metodo LEGALE, il Multi Level Marketing (MLM) per nascondere la solita piramide che con il MLM non ha niente a che vedere. Io ero una di quelle scettiche toste ma proprio toste ed ero andata a qualche incontro dove ti promettono mare e monti e sembra quasi di stare in una setta. Un giorno però parlando con un mio amico ho scoperto che dove ero andata io non aveva niente a che fare col MLM. Lui mi ha parlato di olio di gomito, impegno e guadagni che arrivano piano e se lavori sodo. Ho voluto provare per curiosità e anche perché se fosse andato male qualcosa avrei avuto qualcuno con cui poter confrontarmi. Non voglio fare pubblicità a quello che vendo ma posso dirti che il primo mese si arriva in pareggio, quindi nessun guadagno. Il secondo mese cominci a vedere i primi risultati con un netto che va sui 500/700 euro e via di questo passo se ti impegni nel lavoro con costanza. Due cose mi sono piaciute di questo lavoro, la prima è stata l’onestà del mio amico e il continuo collaborare insieme per ottenere buoni risultati e la seconda è che lavoro per una ditta americana che premia solo chi produce e non chi ha le conoscenze come si ha l’abitudine di fare da noi in Italia. Ho una mia rete di venditori ma anche semplici compratori che sono contenti del prodotto e mi fanno pubblicità col passaparola. Diffidate da chi vi offre facili e veloci guadagni perché il MLM non fa miracoli ma se volete lavorare in modo indipendente con l’aiuto di colleghi motivati, se il prodotto che vi offrono è buono e ci credete e soprattutto se avete voglia di lavorare e mettervi in gioco, allora e solo allora potete pensare di entrare in un MLM.

  • “Se vuoi ti prendo un bel libro degli anni ’30 che dice che gli ebrei vanno sterminati…”Da queste parole hai dimostrato di essere poco obbiettivo.Anche perchè la gelle sulla vendita diretta è stata fatta nel 2005!

    Puoi fare riferimento al sito del parlamento italiano:

    http://www.camera.it/parlam/leggi/05173l.htm

  • A me personalmente non sono entrati virus,forse perchè ho il pc superprotetto!Mi scuso per questo,ma che cavolo c’entra che sono passati 15 anni?Ti ricordo che il network marketing è stato inventato negli anni 40.Fatti il conto!Quanti anni sono passati?Intanto il network marketing è una forma di vendita diretta(Vendita a più livelli) quindi secondo la legge 173 varata nel 2005 sulla vendita diretta siamo in regola.Ti cito alcuni passaggi:

    “incaricato alla vendita diretta a domicilio”, colui che, con o senza vincolo di subordinazione, promuove, direttamente o indirettamente, la raccolta di ordinativi di acquisto presso privati consumatori per conto di imprese esercenti la vendita diretta a domicilio;

    E SOTTOLINEO DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE!

    QUINDI QUELL’INDIRETTAMENTE STA SIGNIFICARE CHE LO PUOI FARE ANCHE ATTRAVERSO LA RETE DI DISTRIBUTORI CHE HAI REALIZZATO.

    ADESSO SOFFERMIAMOCI ALL’ARTICOLO 5:

    ART. 5.
    (Divieto delle forme di vendita piramidali e di giochi o catene)

    1. Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura.

    2. È vietata, altresí, la promozione o l’organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, “catene di Sant’Antonio”, che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all’infinito previo il pagamento di un corrispettivo.

    NEGLI SCHEMI PIRAMIDALI E NELLE CATENE IL GUADAGNOO AVVIENE PER IL PURO E SEMPLICE RECLUTAMENTO.

    NEL NETWORK MARKETING NON HAI NESSUN OOBBLIGO DI ACQUISTO.

    ART. 6.
    (Elementi presuntivi)

    1. Costituisce elemento presuntivo della sussistenza di una operazione o di una struttura di vendita vietate ai sensi dell’articolo 5 la ricorrenza di una delle seguenti circostanze:

    a) l’eventuale obbligo del soggetto reclutato di acquistare dall’impresa organizzatrice, ovvero da altro componente la struttura, una rilevante quantità di prodotti senza diritto di restituzione o rifusione del prezzo relativamente ai beni ancora vendibili, in misura non inferiore al 90 per cento del costo originario, nel caso di mancata o parzialmente mancata vendita al pubblico;

    b) l’eventuale obbligo del soggetto reclutato di corrispondere, all’atto del reclutamento e comunque quale condizione per la permanenza nell’organizzazione, all’impresa organizzatrice o ad altro componente la struttura, una somma di denaro o titoli di credito o altri valori mobiliari e benefici finanziari in genere di rilevante entità e in assenza di una reale controprestazione;

    c) l’eventuale obbligo del soggetto reclutato di acquistare, dall’impresa organizzatrice o da altro componente la struttura, materiali, beni o servizi, ivi compresi materiali didattici e corsi di formazione, non strettamente inerenti e necessari alla attività commerciale in questione e comunque non proporzionati al volume dell’attività svolta.

    PER QUANTO RIGUARDA LA TESI DI LAUREA SE MI LASCI LA TUA E-MAIL TI MANDO IL DOCUMENTO IN FORMATO PDF.

  • La dispensa è datata 13 MAGGIO 1998… sono passati 15 anni.

    Se vuoi ti prendo un bel libro degli anni ’30 che dice che gli ebrei vanno sterminati… però non so che valenza scientifica può avere.

    Ps. per tentare di aprire il file ho rischiato di beccarmi una quantità industriale di virus… insomma: ritenta, sarai più fortunato 🙂

  • Andrea OG Rich

    Caro Gabriele , sicuramente hai ancora Tanto da imparare dalla Vita 😉
    E non dico altro :))

  • 3 diti? E che sono?
    E meno male che l’incapace sono io 🙂

    Ps. chi usa un nickname e non ha il coraggio di metterci la faccia è un vigliacco.. e mi fa piacere che non la pensi come me, così si vede la differenza.

  • Hai ragione: sono le intenzioni quelle che contano.

    E le intenzioni sono malevole, altrimenti i collaboratori vanno pagati, sempre. Altrimenti è sfruttamento.

    A presto 🙂

  • Ma no dai… ti sto dicendo che siete dei fuffari e tu che fai? Mi spammi nei commenti per trovare altri polli da spennare?

    Grazie 🙂
    Prova più evidente che ho ragione non potevo trovare!

  • L’ENNESIMO INCAPACE nel MLM che dice che nn funziona. quando punti il dito verso qualcuno o qualcosa, ci sono sempre 3 diti rivolti verso di te. Prova!!!

  • Ciao

    Gabriele, mi chiamo Tommy, piacere di conoscerti.
    La mia opinione é che tu stia, rispettosamente parlando, facendo confusione…
    il Network Marketing o Multi Level Marketing non ha niente a che vedere con
    sistemi piramidali, sono due sistemi diversi, in quanto la truffa in
    un sistema piramidale sta nel promettere cifre di guadagno quando in realtá chi
    si arrichisce é soltanto chi sta sulla cima e quindi accumula ricchezze facendo
    uso della menzogna… mentre il Network Marketing da modo a tutti veramente di
    guadagnare nella diffusione di prodotti ed é proprio vero che non bisogna avere
    titoli ufficiali per farlo perché qui serve fiducia in se stessi, entusiasmo,
    fare esperienza imparando dai propri errori, gli errori sono preziosi al fine
    di apprendere, solo che molti si preoccupano dell’errore perché preoccupati di
    ricevere giudizi negativi (nel senso disprezzanti, con “condanna a
    parole”) da persone che a loro volta non si ricordano che tutti commettono
    errori e che sono presi da pregiudizi

    [*aggiornamento al 04/10/2012: La Corte di Cassazione (sentenza sentenza
    37049/2012) ha stabilito che le attività commerciali in cui il beneficio
    economico deriva dal reclutamento di utenti, piuttosto che dalla vendita
    diretta di beni o servizi, sia da ritenersi fuorilegge.]

    “il beneficio económico che deriva dal reclutamento di utenti” si
    riferisce a quelle aziende che promettono ampi guadagni quando in realtá chi in effettivo ci guadagnano sono solo quelli in cima alla pirámide dove i guadagni arrivano semplicemente dal pagamento che ogni iscritto ingannato effettua… cioé
    sistemi piramidali organizzati a fatti nel guadagno sulle iscrizioni… ma il
    Network Marketing é legale e non é un sistema piramidale, non ci guadagna sugli
    iscritti… ed in effettivo ci guadagnano tutti i collaboratori…

    Parlando in generale pensó che chi afferma che il Network Marketing sia una
    fregatura é perché interpreta male i dati di fatto della sua esperienza personale
    unita a “conferme” di altre mal interpretazione dei fatti: ha provato
    in effetti ma ha mollato proprio quando doveva stringere i denti e darsi da
    fare di piú… e sarebbe iniziato il suo trend di crescita in modo ético…
    facendo esperienza ed imparando dagli errori… poi ha diffuso in giro che
    questi sistemi sono una truffa, qualcuno ci ha creduto e in alcuni casi la
    situazione si é ripetuta proprio perché altri si sono fatti condizionare da opinioni
    non conformi alla realtá

    Poi vorrei dire che il sistema é solo un sistema… il punto non é il sistema
    in sé, ma le intenzioni dietro di esso… di che tipo é il prodotto? porta
    conseguenze positive sulla popolazione? come anche i soldi… i soldi sono solo
    un mezzo… la questione é l’intenzione legata ad esso… come vengono
    guadagnati? e come vengono spesi? se un prodotto fá del bene ed i collaboratori
    ci guadagnano davvero nella sinceritá non vedo dov’é il problema….

    io comprendo che in effettivo ci siano stati ex collaboratori che siano stati
    truffati… ma non sono state truffati dal sistema… sono stati truffati da
    quelle aziende specifiche magari… con le sue attitudini, le sue regole
    ingiuste, il modo di agire… quindi il sistema non c’entra, se c’é sinceritá
    il problema non c’é…. a parte sistemi escogitati su base di truffa proprio a tavolino a cominciare proprio da quando é venuto in mente al responsabile… ma pensó che torniamo sul piramidale…

    Alcune truffe sono avvenute veramente… ok… ma non si puó incolpare sistemi
    che sembrano uguali quando in realtá non lo sono.. e comunque di azienda in
    azienda di anno in anno i sistemi si modificano a poco a poco perché vengono
    fuori nuove idee e comunque da un sistema orchestrato in modo che in realtá ci
    guadagni solo la cima possono comunque nascere sistemi che modificati diventano
    equi ed altruistici e si arriva ad aiutarsi l’un l’altro! quindi avere pregiudizio per sempre non fá notare la vera realtá ed i cambiamenti che avvengono nella realtá

    Poi ancora meglio se il prodotto diffuso fá davvero del bene… per esempio
    diffondere Bacche Goji é ok… diffondere coca cola, dolci o altro ammesso che
    esista un Network con questi prodotti… beh dal punto di vista della salute
    non lo é tanto quindi guadagnarci su mentre si contribuisce a danneggiare la
    salute non é proprio ok… meglio usare un sistema ético Network Marketing per
    ció che é funzionale e porta un miglioramento sincero nella vita delle
    persone… effetti del prodotto e guadagni compresi… comunque questo é un
    discorso in piú a parte, anche se collegato nel lavorare éticamente…

    L’entusiasmo e la fiducia in se stessi con impegno e perseveranza sono molto
    importanti e ti danno modo di acquisire nuove capacitá che non sospettavi di
    avere o che eri convinto di non avere fino a quando hai davvero provato in modo
    piú entusiasta e con impegno prolungato nel tempo… se si possiedono
    pregiudizi e credi erróneamente che qualcosa non é possibile, allora vai
    tranquillo che quella cosa non sará fattibile… e solo perché si possiedo
    convinzioni errate che si limita se stessi alcune volte… non é questione di
    cravatta ne di professionalitá, ne di presenza e ne di talenti che si crede o meno di avere…
    Ciao Gabri, a presto
    Tommy

  • cosi giusto per la cronaca….il capo fondatore di amway steve van andel e stato rieletto per la terza volta PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO AMERICANA…rappresenta varie piccole aziende come coca cola google apple ecc ecc….credo nn ci sia da aggiungere molto!poi i disonesti esistono in amway come nel lavoro in cui lavori tu ma quello e un altro tipo discorso!!!qui parlano i fatti ho visto coi miei occhi ragazzi in difficolta economica aiutati a rifarsi una vita riprendere fiducia in se stesso!!!e ci sono dei principi etici che penso che nn in nessun azienda al mondo

  • Ma ragazzi lasciate perdere..ma che vi state a confondere con sto tizio..Gabriele con tutto il rispetto..studia un po’, non so vai in biblioteca o leggi qualche libro anche di cucina va bene ma non stare a riempire internet di disinformazione..capisco che ti diverti e a dire le cose che dici ci provi gusto perché pensi di essere più furbo..ma fai un favore alla comunità evita..poi oh se ti piace così tanto continua ma spero di non finire di nuovo in qualche pseudo blog fatto da te..ah ecco un altra cosa tra i libri che dovresti leggere te ne consiglio uno sull’informatica..il mio lavoro del resto..non è che come blog sia fatto benissimo…un salutone da Luca di Torino 😉

  • Ma ra

  • Ciao Gabriele, secondo me per fare un articolo del genere forse bisognerebbe distinguere tra NM-MLM e piramidali-ponzi ecc. E forse bisognerebbe anche aver provato, magari con la migliore del mondo (guarda i fatturati 2012) per rendersi conto che quello che arriva in conto corrente è realtà, e che realtà!
    Diego M.

  • Andrea OG Rich

    Buonasera ,
    è normale che il network marketing non funziona per tutti .
    E cosi facile entrare come è cosi facile anche uscire al primo ostacolo incontrato.
    Il network marketing è uno stile di vita non un’attività di arricchirsi subito , chi lo pensa cosi è meglio che non inizi a fare network marketing .
    Tantissime persone sono cresciute a livello professionale attraverso il network marketing , perché purtroppo certe cose il sistema tradizionale non “li fa vedere”.
    Per chi ha voglia di “ritornare a scuola” per imparare cose nuove e insegnarle ad altri può fare network marketing .. altrimenti ripeto se cercate di fare network perché parlate con 2 amici e aspettate che diventate milionari lasciate perdere .
    Come qualsiasi attività c’è da investire tempo e denaro fino al raggiungimento del successo , ma solo lavorando duro e con costanza ci si arriva !

    Per chi volesse prendere un caffè insieme e fare una chiaccherata sul network marketing mi può contattare

    Andrea http://www.caffeostia.com

  • Ma scusa una cosa : se non vendono nulla che base costruiscono???
    Sei solo un cartone animato. Ancora ste bagianate nel 2013.
    Dalla quantità escono numeri, ma con gente differente…. e non con i bagiani di cui descrivi sopra. La qualità poi ….ahahahah
    sei un cartone animato e basta
    Esperienza personale: 25 anni di network marketing, espansione attività in oltre 20 paesi .
    In oltre il piano marketing è rimasto SEMPRE identico…… al contrario delle tue dichiarazioni in un post….
    Cartone animato.

  • 1) non ti obbliga nessuno a partecipare….
    2) Tu non facevi AM… tu partecipavi alle serate e basta, cosa assai differente.
    3) Se desideri possiamo farli assieme i conti ….. così almeno ti dai l’opportunità di vedere come si lavora veramente… invece di portare gente e partecipare a serate.
    Vieni a vedere come si LAVORA.

  • nemmeno tu …
    bevi troppo vino

  • Ecco un altro cartone animato, e subito dopo si aggancia il numero uno dei cartoni animati (post appena sotto)…. dove dice che tutto gli sembra chiaro…ahahahahahah.
    1) Il 2% ????????? Sono dati di mille anni fa cartone animato. Aggiornati……
    Se vuoi ci incontriamo e ti faccio vedere i dati della camera di commercio con tanto di visure camerali… Unici dati reali inquanto su internet ci sono una miriade di cartoni… che sparano bagianate , tipo voi.
    2) il 50% molla??? oggi nel 2013 il 57 % dei miglionari negli Usa provviene da una attività di network marketing… C. A. . 1000 portatori d’acqua??? tu non sai cosa dici…. secondo me ti sei fatto 1000 bricchi di vino. Se tu avessi la conoscenza, al posto dell’innnignoranza sapresti che con mille incaricati staresti bene tu e Mooooooooolti altri ma mooooolti ………..tu non immagini nemmeno…….
    3) Essere pagato per portare gente???????? ma se siete i primi a criticare questa cosa. E poi è vietato per legge si va in galera ……
    Forse tu sei o eri uno di quelli che credeva appunto di lavorare in questo modo sfruttando gli altri, ma quando ti sei accorto che BISOGNA LAVORARE ti sei dileguato (meglio cosi – tu non devi fare network ) . tieni i gnocchetti sotto alle ascelle per caso????
    La nostra è una attività commerciale, si guadagna in base al fatturato ed è anche molto ma molto più meritrocratica di qualsiasi lavoro tradizionale. Guadagni in base al tuo reale impegno . C . A .
    4) la furbizia di crare un network???
    Io la chiamo intelligenza e apertura mentale, ma queste cose per un cartone animato sono di difficili….
    Tu apri una azienda investendo poco o niente???? nel network marketing poi?????
    Ma tu non sai nemmeno che significa avviare un mercato in un paese, tantomeno aprire una azienda, altrimenti non parleresti in quel modo. NON immagini nemmeno cosa dovresti fare, e che razza di investimenti occorrono per avviare un progetto aziendale nel network. Sei solo un pupazzetto spettegolo.
    Nel sottoscala??? e no tu sei ben più in basso caro cartone animato ma molto più in basso.
    Orevoirscbntch

  • PS : solo per informare meglio il cartone animato
    La legge citata, che riguarda il network marketing, vendita diretta ecc…..
    distingue mooolto bene le catenelle da aziende serie di vendita diretta
    è stata proposta in parlamento per la prima volta proprio da una azienda di Network marketing…
    Amway per essere precisi.
    E proprio come dice tale legge che tu stesso citi (secondo me fingi di non capire),
    il guadagno deriva esclusivamente dal fatturato (prodotti consumati/venduti) e non dal reclutamento . Infatti se creo una rete che non vende o non consuma non piglio un centesimo…..(invitando una persona a un incontro di proposta NON si guadagna nulla – le aziende che lavorano da oltre 50 anni in tutto il mondo sarebbero già defunte) e ti sfido a dimostrare il contrario quando vuoi (dal vivo intendo). Premetto che con tutto il rispetto per tale azienda, io faccio per scelta commerciale un altro network. Fatti un giretto in AVEDISCO e rileggiti bene la leggggettina che fingi di non comprendere…..
    Siamo persino regolamentati con precise tasse 23% sul 78%
    (agevolazione fiscale – ovvero ritenuta secca alla fonte)
    siamo regolamentati con imps ecc…..
    Pertanto falla finita di dire stupidaggini.
    Faccio anche notare che le reti commerciali esistono da sempre ( vedi i subagenti per esempio), vedi reti di venditori telefonia, case , ecc….. dove tra le altre cose i costi e le percentuali sono assssai più basse e le tasse asssssai più alte compresi i costi assssai pi alti.
    Altra cosa : che si guadagna in modo meritrocratico vallo a dire a chi lavora in un m. donald…..( rete commerciale mondiale tra le altre cose) ahahahah.
    Sono capitato per caso in questo blogstpts
    ma ragazzi lasciate perdere e pensate al vostro lavoro…..
    non credo ci sia altro da poter dire al cartone animato.
    Ovvero l’illuso, colui che credeva di guadagnare nel network senza fare un emerito c.
    Colui che pretende (come si legge in qualche post) di sputtanare il network, senza che poi qualcuno gli risponda per le rime.
    Sei ridicolo.
    Te saludi cartone animato

  • il cartone animato dice : chi vi offre un posto di lavoro ha deciso di fare l’imprenditore e quindi di rischiare e vi paga non solo per i risultati che otterrete ma anche per le vostre competenze e capacità.
    IO gli dico : ma in che film è stata vista sta cosa??? Paperino???
    Gli operai vengono pagati per cosa???? Per i risultati?????
    Ma dove c… vivi??? sull’isola che non c’è???
    Gli operai vengono pagati per competenze e capacità?????
    Ma cosa ti fumi??????
    Ste cose valle a dire con gli operai della fiat…..
    valle a dire con gli operai ILVA……..
    valle a dire con gli operai ENI…… ecc ecc…..
    Quando vai a raccontare ste bagianate provvedi di stare a debita distanza, altrimenti rischi una fracassata di calci nel sedere….a dir poco (dagli operai stessi).
    Invece di raccontare fregnacce tanto per provocare e attirare traffico…… trovati qualcosa di più serio da fare che è meglio.

    io ci vivo col network, da oltre 20 anni, e ci vivo anche molto bene.
    e poi funziona alla grande.
    e se lo desideri te lo dimostro dal vivo, così non esiste più la scusa del PC…..
    Magari sei uno di quelli che non è stato in grado di mettersi in discussione…… non riuscendo nel network ora lo critica ( vedrai che mi sbaglio di poco)

    Magari sei uno di quelli che pensava di entrare in un network e diventare ricco senza fare nulla, scoprendo di conseguenza una amara realtà,
    quella che invece BISOGNA LAVORARE e impegnarsi. parecchio. Proprio tu che critichi il network sognavi di diventare ricco facendo il fanullone,
    e oggi lo critichi??? ma mi ti pi facci il picere!!!!!!! Te la volevi vendere tu la fontana per caso???? Invidioso ehehe??????
    è solo il mio modesto pensiero ma secondo me ci sono andato vicino….
    Adddios.

  • Vorrei stringerti la mano, sia a te che a Gabriele. Non so cosa darei per riuscire a capire tutta la verità su questi sistemi. Vorrei avere il potere editoriale per pubblicare ogni singolo evento che questi succhia-cervelli organizzano per mostrare gli sprechi che con entusiasmo proclamano! Spero che prima o poi la verità venga a galla, e che tutta questa grossa cupola venga spazzata via dalla mentalità alla legalità; solo con questa la nostra società si potrà salvare e forse costruire qualcosa di importante. Dobbiamo diffondere la voce!!!!

  • Ciao a tutti, io faccio network da una decina d’anni e solitamente non intervengo mai in queste discussioni e soprattutto non leggo mai questi pseudo blogger che si ritengono i salvatori del mondo, mi vien da chiedere al signore Gabriele quale competenza ha in merito!, forse è un premio nobel dell’economia? Credo che ci siano persone molto più valide e faccio i nomi, Donald Trump, Warren Buffett, Robert Kiyosaki, potrei andare avanti ma mi fermo qui, ora se avete un po di tempo e non siete così indaffarati a cercare di smascherare un metodo che ha fatto più milionari nel mondo che qualsiasi altra attività, vi invito a fare una ricerca sui nomi che ho scritto e vedrete che avranno sicuramente più credenziali che del signor Gabriele…..concludo con il dire che come ogni attività classica anche il N.M. ha bisogno di tempo, dedizione, esperienza, e anche quel pizzico di fortuna, non tutti sono disposti a sacrifici, però tutti sono subito pronti a puntare il dito contro qualcosa che non li ha fatti guadagnare….e certo mica siamo così stupidi di dire ” cavolo non sono capace ” più facile dire ” ma che fregatura questo N.M. mi avevano detto che avrei guadagnato 10000 euro al mese stando seduto davanti alla tv!”…..complimenti! buon proseguimento delle vostre vite….

  • Matteo Marzuoli

    Per ora (2 mesi di attività) ho fatto diversi weekend in giro per il Nord Italia ed erano tutti a spese dell’azienda 🙂

  • Matteo Marzuoli

    Ciao!
    Ho da poco iniziato con il MLM ma essendo molto analitico credo di poterti rispondere 🙂

    Il rischio è che tu non abbia abbastanza fiducia in te stesso e che quindi tu perda i soldi dell’investimento iniziale (che per quanto piccolo comunque da fastidio perderlo).

    Il secondo rischio è di entrare a far parte di un network che non offre più tante potenzialità o che magari ha guadagni piccoli o che chiede un auto consumo molto alto.

    Se vuoi informazioni in più contattami pure sul mio facebook 🙂
    https://www.facebook.com/matteo.marzuoli

  • Matteo Marzuoli

    E inganneresti un tuo amico per un pò di soldi?
    Capisco perchè sei disoccupato 😉

  • Matteo Marzuoli

    Visto che ci tieni tanto a nome e cognome, eccoti i miei.
    https://www.facebook.com/matteo.marzuoli

    Per esperienza personale posso dirti che non è il MLM il problema, sono le persone (come in tutti gli ambiti).
    Se sul tuo lavoro hai un capo che ti maltratta, ti paga poco ecc tu non avrai un bel ricordo di quel lavoro, nel MLM se hai una brutta esperienza (per colpa tua che non ci metti impegno, dello sponsor che ti abbandona a caso o proprio a causa del network che non è un BUON network) additerai TUTTI i network a prescindere invece che valutare i singoli casi.
    Ma qui il problema sono le persone nel 99% dei casi, i solito che vogliono guadagnare 80.000€ il primo mese e poi abbandonano al secondo perchè è una truffa ecc ecc.
    Io avevo fatto già un network 2 anni fa, non faceva per me vendere prodotti ecc ecc e infatti non ci ho mai guadagnato nulla, ma per mancanza mia, altre persone in quel network (miei carissimi amici) hanno guadagnato e guadagnano ancora bene!
    Ora è un mese che sono ripartito con il MLM e mi sto trovando molto bene, vedo i primi guadagni e sono felice per come sto cambiando la mia vita.
    Ti sconsiglio di fare disinformazione come stai facendo perchè potresti causarti problemi in un futuro visto che moltissimi network sono legali e perfettamente rodati da anni e potrebbero decidere che le tue parole siano diffamanti!
    Se non sei fatto per il network non sconsigliare ad altri il network perchè il problema sei tu, non i network 😉
    E’ come se sconsigliassi uno sport tipo il calcio a un calciatore solo perchè tu hai i piedi deformi.

  • Cmq ti sei permesso di insultare università come Harvard che neanche un tre mesi fa ha pubblicato uno studio in cui rivela che il futuro sarò il Network Marketing.

  • Alessio Vinassa

    il network è una truffa ? hahahahaha ma dove vivete ? Io personalmente faccio network da un anno e mezzo e guadagno felicemente. Un mio amco guadagna 25mila al mese e un mio coetaneo di 22 anni guadagna 170mila euro al mese.
    Il segreto ? Lavorare.
    Ognuno si tenga la propria verità . Ciaoooooooo

    P.s io ho messo faccia, nome e cognome 🙂 buona giornata

  • Tu sei proprio un genio! Tipico esempio di chi scrive per riempire il proprio sito. Prima di mettere le tue manine sulla tastiera dovresti informarti. Quando avrai tempo leggiti cosa dice la legge 173/2005. La vita è fatta di cose reali e di cose supposte. Se le reali le mettiamo da una parte, le supposte dove le mettiamo? Ti saluto! ah e fammi sapere come ti senti dopo aver scoperto che esiste una LEGGE che tutela il network marketing e lo differenzia dagli schemi Ponzi o simili.
    p.s. uno schema piramidale è definizione generica. Qualsiasi azienda ha uno schema piramidale dove sopra c’è un capo e sotto tutti gli altri quindi piuttosto cita lo schema Ponzi! Torna in vacanza…
    ciao ciao

  • Lorena Milena Franci Volpe

    Ciao, mi chiamo Lorena Franci e devo dire a te Silvia e a tutti quelli che si danno tanto da fare contro il network marketing evidentemente non lo apprezza e non lo ritiene il lavoro fatto a propria misura. Vedi le persone come te di sicuro ce l’hanno a morte anche con un Agnelli o qualsiasi datore di lavoro che ovviamente essendo all’apice della montagna costituita da caposquadra, impiegati, capiofficina, responsabili, capireparto, operai, ecc. sono quelli che guadagnano di più. Non c’è niente che non sia piramidale, perchè c’è sempre uno che ha cominciato prima, che si è preso certe responsabilità e che in base all’impegno, al tempo, al talento ed altro, guadagna di più di quelli che sono arrivati dopo, ecc. ecc.
    Scusate ma quanti dipendenti rimangono delusi dopo mesi o anni di lavoro?
    E’ esattamente la stessa storia della medicina tradizionale e quella alternativa. La seconda viene demonizzata, perchè con questa alcune persone non guariscono……….ma quante ne muoiono ogni sacrosanto giorno con la medicina tradizionale? tutti i miei parenti sono morti curati da medici e farmaci tradizionali, dovrei sputare fuoco e fiamme, ma non sarebbe giusto, perchè alcuni sono guariti e continuano a guarire, come tantissimi sono guariti con la medicina alternativa pur dovendo però nascondersi spesso ed essere derisi da medici ed “amic”. iCredo sia meglio essere più elastici e cercare ciò che fa meglio a se stessi senza demonizzare le altre opportunità, sia sul lavoro che sulla medicina ecc.

  • sei proprio un coglione ignorante, non ci sta altro da aggiungere

  • Mamma mia quanta ignoranza, e poi è normale che l’Italia sia l’ultima nazione al mondo. Spero ci sia un’inversione di tendenza al più presto, latrimenti la vedo proprio brutta!!!

  • perché le aziende che ti fanno lavorare 12 ore al giorno per 800 euro non son sfruttatori sveglia: i veri piramidali son le aziende tradizionali che ti prendono a termine ti pagano una miseria e ti trattano peggio delle bestie tu guadagni 800 euro e ti fai il culo mentre il titolare e i suoi subordinati per stare a consumare cappuccini e caffè in ufficio 6 ore al giorno ne prendono 3000 o 4000 al mese…… svegliaa…

  • non è il network che non funziona e l’assumere persone indiscriminatamente e a prescindere dalle proprie competenze l’errore, e chiaro che i vertici tirano a fa ciccia ma devi essere te furbo a scegliti le persone giuste con le giuste competenze e come se apri un negozio di elettricisti e non ai idea di come sia fatto un impianto elettrico, e ovvio che fallisci ti demotivi gli altri si demotivano non guadagni e critichi….
    fidati lho provato in prima persona, la differenza che ce tra questo tipo di lavoro e uno tradizionale e che qua tutti posso entrare ma se non sei capace lascia perde, nelle aziende tradizionali o sei raccomandato o sei bravo in quel mestiere o non entri proprio.

  • è sparito 😀
    Hai risposto nel modo migliore Gabriele!
    Come vedi è gente frustata che non crede in se stessa e quando si sente alle stretta offende gli altri…

    Se posso dico anch’io la mia.
    Se siete disoccupati, cercatevi un VERO lavoro! Non perdete tempo dietro queste false promesse.
    FORMATEVI! ora con internet potete farlo con molta facilità!
    Un in bocca a lupo a tutti! 😉

  • spero che la discussione che è scaturita da questo post possa portare info utili a tutti, quindi anche a me.

    Di certo finora niente è riuscito a farmi cambiare idea

  • Grazie per il commento. Poteva apportare anche valore alla discussione, poteva essere anche interessante e portare idee carine, ma vabbè ci accontentiamo del nulla.

    L’importante è partecipare 🙂

  • Mi sembrano tutte cose abbastanza chiare, no?
    grazie francesco

  • Io ti consiglio, se hai veramente voglia di lavorare, di non inserirti mai in circuiti come questo: nel migliore dei casi stai buttando via il tuo tempo.

    ciao e in bocca al lupo

  • Ciao Gabriele, mi chiamo Sal, volevo dirti sono d’accordo in linea di massima, ma quando un’azienda americana come Kyani nutriceutica, che produce tre prodotti veramente buoni per la salute, vende in network e ti offre la possibilità di comprare i suoi prodotti e di poterli distribuire anche agli altri, perché dovrebbe essere una cosa solo per spolparci e raggiraci. Ti prego di controllare e di darmi un consiglio se devo iniziare o meno. Ti prego anche di controllare sul web la “bontà” di questi prodotti ormai conosciuti a livello mondiale. Trova anche come tag “Il triangolo della salute”. Ti prego di essere obiettivo e non prevenuto.
    Aspetto una tua risposta con piacere.
    Ciao, Sal.

  • avete idea di come funzionano le catene di negozi che fanno franchising? Uguale al network marketing, ma con i passaggi di filiera diversi … quella tradizionale e cui dobbiamo pagarci i marchi le pubblicita’ e altri decine di passaggi inutili ,,, a me sembra una vera presa di culo!!! e a voi?

  • Ti faccio una seplice domanda Gabriele.
    Quando lavori ad ore per arrivare alla fine del mese e percepire i tuoi soldi sudati 6 7 giorni alla settimana, come preferiresti spenderli? acquistandoli con tutti i passaggi che richiedono le norme che la filiera prevede , e percio’ pagarci tutti i suddetti passaggi… oppure acquistare i medesimi prodotti a prezzo di fabbrica?
    a me sinceramente se non riesco a percepire nessun guadagno perche’ c’e’ sempre gente che vuole vedere per forza il marcio la dove non esiste, non interessa praticamente niente… ma di una cosa ne sono sicura, aderendo ad una azienda che commercializza i suoi prodotti ben piu qualitativi RISPETTO a quei prodotti creati ad ok, con brand inventati dalla fabbrica stessa che li produce e poi spende migliaia di soldi in banali pubblicita’ televisive acchiappa polli , i miei soldi li spendo volentieri in una azienda che “”” commercializza “”” prodotti che vengono utilizzati dai migliori marchi in commercio , ma a prezzo di fabbrica , e tra le migliori al mondo oltrettutto, perche’ i suddetti prodotti sono acquistati e rivenduti anche dell’80 % in piu’ solo perche vengono marchiati con nomi prestigiosi acchiappa polli…. e scusa se e’ poco!!!! inoltre, una Azienda che commercializza prodotti di largo consumo ed ha la lincenza per operare sul mercato in tale maniera , pensi che avrebbe avuto 300 mila tesserati come me , SE FOSSE ILLEGALE ? avrebbe avuto la possibilita’ di aprire sedi commerciali in italia , se fosse illegale il network marketing?
    Ti rendi conto che , tu portando i tuoi soldi in banca , faresti un guadagno illegale , perche’ poi la banca i tuoi soldi li sfrutta come gli strozzini, ma con piu’ garbo pero!!!! e visto che poi i conti tornano anche allo stato italiano, allora tanto vale che sia legale ammucchiare una somma ragguardevole dopo moltissimi anni di sacrifici !!!
    Pero’ ti faccio notare la differenza… un bravo networker nel MLM non guadagna con i polli, perche nel MLM se gli altri sotto NON GUADAGNANO non guadagna nessuno , ragion per cui , visto che sei una persona intelligente che sa’ leggere e capire bene , e che a volte , ci si potrebbe anche sbagliare , ti prego di riflettere su cio’ che hai scritto…. perche’ non e’ una bella cosa …. piu’ che altro vorrei dare un buon consiglio a chi volesse aderire ad una azienda che opera legalmente con il network marketing… ASSICURATEVI CHE IL VOSTRO MAESTRO O SPONSOR SAPPIA GUIDARVI CON APPROPRIATI STRUMENTI E CHE VI DOVRA’ SEGUIRE IN TUTTO E PER TUTTO SINO A CHE LA VOSTRA STRUTTURA DI PERSONE SIANO IN GRADO DI GESTIRE ED IMPARARE A LORO VOLTA QUESTA MAGNIFICA PROFESSIONE …iNOLTRE … si e’ mai visto un calzolaio o un idraulico senza aver acquistato gli strumenti per svolgere la sua professione? e quindi un professionista calzolaio ha dovuto comprare gli attrezzi e spendere i suoi soldi , si o no? e quindi un calzolaio o un idraulico … vendono un servizio come un venditore di network marketing? si o no? …ciao e buona vita … Simona ………

  • I MOTIVI A DIMOSTRAZIONE CHE IL NETWORK MARKETING NON FUNZIONA SONO:
    – ESISTE DA OLTRE 50 ANNI E SOLO LO 0,2% DELLA POPOLAZIONE MONDIALE ADERISCE.
    – OLTRE IL 50% DELLE PERSONE CHE COMINCIANO UN ATTIVITA’ DI MULTILIVELLO MOLLA PRIMA DEI PRIMI 6 MESI.
    – PER UNO CHE GUADAGNA SERVONO 1000 PORTATORI D’ ACQUA E PER OTTENERE GLI STESSI RISULTATI DEVONO FARE LA STESSA PRESTAZIONE OVVERO TROVARE OGNUNO ALTRI 1000 PORTATORI D’ ACQUA.

    IN SOSTANZA SE IL MIO LAVORO CONSISTE NEL PRESENTARE L’ OPPORTUNITA’ AD ALTRI, SE QUESTA E’ VALIDA QUANTO MENO DOVREI ESSERE PAGATO PER PORTARE PERSONE AL MEETING.

    LA FURBIZIA NEL CREARE UN NETWORK STA NEL FATTO CHE IO POSSO AVVIARE UN’ AZIENDA INVESTENDO POCO O NIENTE SE I RISULTATI ARRIVANO MAN MANO MI INGRANDISCO ALTRIMENTI RIMANGO NEL SOTTO SCALA FINO A CHE QUESTO NON AVVIENE.

  • ciao, scusa per il ritardo.
    I guadagni ci sono, hai un quadagno diretto (sponsorizzazioni) che l’azienda ti riconosce, e poi il guadagno che ne deriva dal lavoro svolto dalla tua struttura, ma tu dovrai seguirli, aiutarli SEMPRE…
    io nei primi 4 mesi ho recuperato di gran lunga la spesa iniziale (2050 euro) ne ho guadagnati oltre 4000. (ma dipende molto dal piano maketing dell’azienda. Comunque se scegli un’azienda seria, con un prodotto derio….dormi sonni tranquilli, con la giusta formazione, perseveranza, e credere in ciò che si fa, i risultati arrivano. Scegli le persone giuste e vedrai che raggiungerai i tuoi obiettivi.

    O.G. ??? sono entrato da 1 settimana……. Bellissimo.
    cmq mi puoi contattare quando vuoi.
    powervtam@hotmail.it

  • Mai viste tante baggianate tutte insieme in un articolo. Ti faccio i complimenti! Probabilmente se ti fossi impegnato non saresti riuscito a raggruppare così tante cavolate. Consiglio provino per Zelig! A+++++ 🙂

  • Ciao a tutti e Bentornati dalle ferie, volevo dare un ulteriore spunto alla discussione che forse va nella direzione di cui vi dicevo sopra……….secondo voi le campagne pubblicitarie ” Porta un Amico” piuttosto che “Chi trova un amico trova un tesoro” , stile vodafone o banca mediolanum o credem etc..( possiamo stare qui a fare un elenco di ore…) che cosa sono? Non si paga con denaro ( maggiore tasso di interesse su deposito), sconti e beni e/o servizi un consumatore per portarne un altro?……Come vi dicevo il sistema è in evoluzione e si sta temperando con gli altri sistemi di distribuzione……..come vi dicevo le aziende ci stanno facendo i conti

  • tu non stai bene

  • Buona sera sono dell’idea , che è arrivata proprio l’ora di uscire dallo stesso stereotipo Italiano che dura da 150anni : Lavoro – Miseria- Vittimismo …
    -Conosco decide e decine di persone(donna, uomo) entrati dopo o prima di altri e si sono arricchiti.
    – conosco che solo il 2% delle persone che intraprendono questo lavoro di imprenditoria ce la fanno .
    – sono un ragazzo che si è dato al MLM e investimenti corto e lungo raggio, non avevo nulla iniziai con GDI e adesso guadagno uno stipendio e sale , sale , sale, tutto eseguito con professionalità, nessuna promessa, anzi.
    – Condivido scirvere blog, lo faccio anche io , ma prediligo la sincerità e l’onestà professionale, se qualcuno nn riesce nell’intento , nn vedo giusto , straparlare malissimo di una situazione o un lavoro in questo caso , a lettere cubitali e colorate, non ci sei riuscito punto e basta, e sul discorso di legalità , sarebbe meglio che ti informassi un pochetto , io sto pagando per quello che guadagno , denuncio i miei guadagni , e sono sotto a una piramide come dici tu , di 1600 persone, quindi nn sono nessuno…
    Ho una partita iva ed è tutto in regola, l’azienda x cui lavoro è in piedi da 15 anni , nn credi chiudano prima, o le beccano prima la polizia postale????.
    quanto ci sarebbe da spiegarti , ma mi fermo qui , nn volevo perdere tempo, ma con me stesso mi sentivo male nel non spiegarmi un po, ma nn perché siamo indottrinati , ma Perché è ORA RAGAZZIIII CHE USCIAMO DA QUESTA IGNORANZA E COMINCIAMO A FARE UN PO COME IN AMERICA, CHE SONO 80 ANNI CHE FANNO QUESTI LAVORI- SVEGLIAMOCIIIII PER DIOOOOOOOO

  • Ciao sono Maurizio, giustamente hai le tue idee e le rispetto, ma prima di parlare in questo modo credo che dovresti informarti meglio.

  • Grazie Giovanni per aver contribuito alla discussione e per aver portato il tuo punto di vista.

    Forse teoricamente è come dici tu, ma purtroppo la realtà è tutt’altra cosa.

    Tralasciando la legge (contento?), basta farsi un giro la mattina nelle sedi di chi fa quest’attività: decine di invasati che ballano con musica altissima, ragazzi vestiti come al matrimonio del cugino e ragazze con la minigonna, atmosfera da discoteca e finto divertimento.

    Tutto questo è scientifico: chi sta ai vertici della piramide (cioè chi ci mangia) ha bisogno di quei ragazzi, ha bisogno dei nonni e degli zii di quei ragazzi, sanno perfettamente che non diventeranno mai dei venditori e che non venderanno nulla, ma hanno bisogno di loro per costruire la base.

    Dalla quantità esce fuori la qualità e i numeri.

    Il multilevel marketing – ribadisco – è una schifezza e non lo è solo per chi sta ai vertici, le basi (nel migliore dei casi) non ottengono assolutamente nulla dal fare parte del network.

  • Ciao, mi chiamo Giovanni e vorrei intervenire solo per due opinioni personali… premettendo che attualmente non sto facendo parte di nessun MLM (ne ho fatto parte sporadicamente in passato) ritengo che il tuo articolo e la maggior parte delle tue risposte e commenti partano da un concetto totalmente errato dell’ MLM di un NM.

    1° La sentenza che tu citi a favore della tua tesi e che ribadisci in continuazione, parla dell’illegalità di qualsiasi attività che si configuri come schema Ponzi e dunque Piramide Finanziaria. Lo schema Ponzi (che non è una Catena di sant’Antonio) è un sistema che si alimenta (denaro) in misura maggioritaria tramite il reclutamento di nuovi soggetti. Esempio sarebbe se tutto il lavoro si restringesse solo al fatto di dover trovare altre persone che aderiscano. Alla lunga, economicamente, questo sistema è insostenibile e dunque illegale!

    2° Nel Network Marketing, a differenza di quanto sopra, il tuo guadagno e’ proporzionale alla qualità e quantità del lavoro svolto! Faccio un esempio e riporto appositamente Amway che è stata citata più volte e della quale, preciso, non ho mai fatto parte… Nel momento che aderisci ad Amway, avrai almeno tre forme di reddito ovvero:

    1- una quota riconosciuta per l’inserimento di un nuovo venditore (come nello schema Ponzi)

    2- una percentuale sul venduto del venditore inserito da te. (come nello schema Ponzi)

    3- Guadagno effettivo sul prodotto venduto direttamente da te!

    Guardando velocemente i tre punti sopra, tutti siamo portati a pensare che dunque il Network Marketing sia in realtà uno schema Ponzi ma la differenza grossa che configura un attività illegale da una legale e’ quel terzo punto e la percentuale di reddito data dai primi due! Per dirla in parole povere, il primo e il secondo punto devono essere un aggiunta al vero guadagno che sarà quello che produrrai te stesso (3° punto). L’azienda che si affida al NM infatti deve dimostrare tramite un sistema garantito che il maggior profitto proviene dalla vendita di un prodotto sia esso materiale o astratto (online) e non dal reclutamento di nuovi soggetti.

    Da questo si può evincere come Amway non sia uno schema Ponzi in quanto effettivamente più te vendi, più te guadagni, più l’azienda incassa! E’ altresì naturale che più sono i venditori più saranno i prodotti venduti sia a terzi che per autoutilizzo! Va da sè dunque che il tuo maggior guadagno deriverà dalla vendita diretta dei prodotti al quale si aggiungerà una quota che deriverà dal lavoro degli altri e dalla percentuale (una tantum) ricavata dall’inserimento di questi “altri”

    Se poi te venditore non riesci a vendere per un qualsivoglia motivo che può essere quello di non saperci fare oppure che non ti piaccia fare il “porta a porta” o altro ancora è tutt’altra cosa. Ma resta il fatto che non si parla di Schema di Ponzi!

    Ci sono alcune persone che guadagnano molto sul venduto degli altri piuttosto che con vendite dirette in quanto se sei così bravo da trovare dei grandi venditori al posto tuo, loro venderanno molto e la tua percentuale anche se piccola genererà comunque una quota elevata. Anche in questo caso non si parla di schema Ponzi!

    Sul fatto invece che esistano dei sistemi Ponzi mascherati da Network marketing non si discute come non si discute che esistano persone oneste e disoneste e attività oneste o disoneste.

    In ultima analisi bisogna anche dire che all’interno di sistemi legali, esistono persone che vorrebbero guadagnare solo con l’introduzione di nuovi soggetti, ovvero sfruttando solo i primi due punti, e per questo troveremo ai convegni chi spara della caz…e immani pur di far entrare nuove persone.

    Concludendo, alcune aziende si affidano al NM in quanto crea una rete (Network) vendita che in molti casi, se motivate dalla rendita percentuale dei due punti prima trattati, portano ad altissimi numeri che si traducono in altissimi guadagni. Se una persona sa vendere o sa vendersi e magari il prodotto è anche di qualità allora il risultato personale è garantito. Ma non è mestiere per tutti!
    Alla luce di quanto esposto ritengo dunque il tuo articolo certamente generalista che fa di tutta l’erba un fascio basandosi o su cattive esperienze o su concetti errati di base o su tutti e due questi motivi contemporaneamente.

    Un saluto sperando comunque di essere riuscito a chiarirmi.

    Giovanni

  • Se lo dici tu – che da come ti presenti si vede che te ne intendi quasi come se lo fossi – ci credo 🙂

  • Ma come si fa a scrivere sciocchezze simili?!
    Prima di parlare di questi argomenti bisogna conoscere la materia;sicuramente su una cosa concordo con te…sei un cretino!!!
    Non fare figuracce,piuttosto taci.

  • Dimenticavo, molto lo fa il bene di cui stiamo parlando, poiché se il sistema colloca beni una tantum che il potenziale cliente acquista una volta sola saranno dolori, se viceversa si tratta di beni di consumo che stabiliscono un rapporto continuo consumatore-sistema, con le dovute cautele e con i dettagli di cui sopra ( zero costi di avvio o cmq estremamente limitati nell’ordine di 10-20 euro e ce ne stanno…), la cosa può abche stare in piedi,però è chiaro che devi essere un commerciale o cmq una persona con una predisposizione di questo tipo che sappia utilizzare tutti i canali di comunicazione a propria disposizionee sopartutto un buon prodotto da vendere e far vendere,a ltrimenti sono solo pacchi……..quindi in conclusione ragionare per definizioni preconcette può essere pericoloso, valutate sempre con attenzione e cercate di avere in via PRELIMINARE tutte le informazioni del caso….SEMPRE

  • Specifico che mi occupo di sviluppare un canale tradizionale di distribuzione per un azienda e nn di MLM,però oggettivamente è quello che vedo guardandomi intorno e cn questo il mercato distributivo sta facendo i conti come vi raccontavo.
    Saluti

  • Buongiorno a tutti, volevo semplicemente dare un contributo alla discussione, talvolta colorita, che ho potuto leggere fino a questo momento.

    In primis è fuori dubbio che la sentenza a cui l’autore dell’articolo fa riferimento tocca solo marginalmente la questione, infatti quello che era una volta Il MLM si è evoluto , anche grazie alla penetrazione capillare in ogni casa del web e delle soluzioni che ha portato a quelle che erano una volta le problematiche logistiche che facevano lievitare enormemente i costi di tutto il sistema, visto che , dati alla mano questi sistemi traggono vantaggio economico e sostentamento dalla distribuzione dei loro prodotti proprio perché avendo abbattuto una marea di costi di gestione e logistici i costi di affiliazione e/o acquisto forzato sono diventati pressoché nulli . Questo accade dei MLM di ultima generazione, dove tra l’altro , si incominica ad avere un minimo di selezione in fase di accesso, proprio perché avendo spostato il core bussines sulla vendita dei prodotti e non sul reclutamento, si tende ad evitare eventuali incasinisti della prima ora che possano sputtanare il sistema e/o il marchio. Infatti non è un caso che tale sistema in alcune aziende incominci ad essere un canale di distribuzione in affiancamento a quelli classici ( concessionari o altro). La sentenza a cui si fa riferimento stabilisce un principio , non sanziona un sistema, vale a dire se il guadagno dell’azienda deriva dal reclutamento è fuori legge, ma questo era un dato già acquisito da prima.

  • una mezza idea ce l’ho… tu che dici?

  • Silvio sei patetico e ridicolo.
    Se reputi di essere un commerciale serio cimentati nella vendita seria e non in queste palandrane ridicole del multilivello, da sempre covo di trombati come commerciali e incapaci amanti della cravatta.
    Ps: sono venditore da quando ho 18 anni…

  • Ciao fabio,

    entrambi gli esempi che hai portato secondo me sono sbagliati.

    Sia chi fa volantinaggio che il commerciale a provvigione vengono selezionati dalle aziende serie, altroché.

    Un’azienda seria non mette il proprio nome/brand in mano al primo che capita.

    Chi lo fa, in qualche modo se ne sta approfittando.

  • Caro Massimo!Per prima cosa MODERA IL TUO LINGUAGGIO!

    Seconda cosa: probabilmente le persone che tu consci potrebbero essere rimaste deluse perchè o avevano come sponsor uno sponsoor incompetente e disonesto,oppure pensavano che con questa attività avrebbero guadagnato un sacco di soldi dall’oggi al domani senza fare nula!Se è così si sono illusi da soli!E’ un’attività come tante altre in cui nessuno ti regala nulla e per guadagnare devi essere disposto a imparare e devi essere pdoduttivo!Altra cosa importante se fossi al posto dello sponsor che ha guidato quelle persone che conosci sicuramente se dal primo momento vedevo che questo business non faceva per loro avrei consigliato io per primo a loro di uscire dal mio team per non fargli sprecare tempo e denaro.Il compito di uno sponsor quando fa coinvolge qualcuno nel MLM è capire in fase di colloquio se quella persona è portata a fare l’attività o se è disposta ad imparare!A me personalmente non mi hanno mai costretto a fare autoconsumo!

  • Folletto… venduto porta a porta per la modica cifra di 1200euro, viene venduto ad amici e parenti a meno di 400euro…
    SPIEGAMI COME MAI!!!!!!

  • Visto il tuo livello culturale (interpretato dai tuoi post) tu non sei un operaio perché non saresti in grado di ESSERLO!!
    (non ricordo la mia password!)

  • Silvio sei a dir poco PATETICO,IGNORANTE ed IDIOTA….
    Peccato che molto probabilmente: “Non te ne renderai mai conto”!

  • ciao ivan ,mi chiamo massimo e metto subito le mani avanti: io non ho mai fatto marketing ma ti posso dire che ho visto molte persone deluse dal sistema e altre ovviamente molto contente del loro operato e quelle “molte” facevano parte di alti livelli della piramide, ciò dicendo non dico ne che è una truffa ma nemmeno che sia l’occasione da non perdere; questo lavoro è fatto per chi ha capacità commerciali, buona presenza ecc e diciamocela pure per chi è come vanna marchi e sua figlia, in italia dove il quoziente di intelligenza è sotto la media non ritengo sia impossibile vendere un qualsiasi prodotto basta saperlo fare!!! comunque diciamo pure che l’esperienza è la somma delle volte che lo pigli nel culo!!! fate il vostro gioco !!!!!

  • una bella (quasi) risposta, hai ribaltato la mia domanda 😉
    1 e 2, nel caso di VOLANTINAGGIO (lavoro onesto) non valgono, eppure di lavoro si tratta.
    la 2 se fai il rappresentante a provvigione non sempre vale.
    Secondo me un elenco di rischi concreti – economici e non – sarebbe molto molto utile a chi si approccia a questa realtà con dubbio ed interesse, magari perché presentata per passaparola o da amici.
    A mio avviso parlar di fatti è molto più efficiace e persuasivo che di principi.
    Cmq grazie 🙂

  • Ci provo anch’io, a fronte di un impegno che fa arricchire la società, avrai pochi risicati guadagni. Nel frattempo perderai molti amici e quello che di buono oggi hai a livello di personalità. Quest’è…

  • ciao ivan,
    grazie mille 🙂

  • Ciao Fabio,

    riprendo un concetto che ho scritto nel post, ricordati che un vero lavoro deve avere 2 caratteristiche precise:

    1) non viene offerto a tutti ed è difficile da ottenere (di solito nei sistemi multilevel non è richiesta nessuna competenza, solo la “voglia di fare”: schiocchezze!);

    2) chi vi offre un posto di lavoro ha deciso di fare l’imprenditore e quindi di rischiare e vi paga non solo per i risultati che otterrete ma anche per le vostre competenze e capacità (quindi una paga ti spetta a prescindere).

    Partendo da qui fai le tue considerazioni e in bocca al lupo 🙂

  • Dico solo una cosa: quando consiglio un film, lo faccio perché mi è piaciuto. Se qualcuno mi pagasse consiglierei anche i film brutti. Ma non faccio testo, perché sono un povero disoccupato 😉
    Ottimo post, continua cosi

  • Buongiorno Gabriele, ieri alcuni amici mi hanno parlato di un MLM del genere. Oggi mi sto informando, anche per consigliarli. Mi piace essere concreto e preciso, potresti elencarmi i rischi reali di tale affiliazione? Parli del costo di iscrizione, dei costi per corsi e convention, della spesa per effettuare gli acquisti…o c’è altro ancora?
    Io penso che, una volta informati, essendo adulti è giusto che ognuno faccia le sue scelte professionali ed esistenziali. Grazie e buon blog!

  • Che dirti Silvia?
    Grazie mille per le belle parole e la tua testimonianza… questo è il bello di avere un blog 🙂

    A presto!

  • Ciao Gabriele,
    ti stimo perchè stai impiegando, forse sprecando, un mucchio di tempo prezioso, cercando in ogni modo di fare aprire gli occhi a chi proprio non vuole aprirli e cercando di far tacere questa grande massa di truffatori che cercano di colpire proprio chi é alla “canna del gas”. Scusatemi il termine forte: non é mio intento offender nessuno ma quantomeno rende l’idea.
    Non voglio generalizzare sostenendo che tutto il network marketing sia una presa in giro perchè non lo conosco.
    Mi sto approcciando ora per la prima volta per curiosare e con l’intento di interessarmene e parteciparvi qualora rscontrassi della realtà in tutto ciò che viene detto.
    Ne sono venuta a conscenza tramite un amico che me ne ha parlato in un modo talmente “charmante” che mi ha fatto incuriosare.
    Proprio per non generalizzare, devo dire che trattasi nello specifico dell’azienda amway, della quale fanno parte linee di prodotti per pulizia, cosmesi, integrazione alimentare ed altro.
    Vado ieri sera ad ascoltare una sorta di “open” nella quale doveva parlarsi di nutrizione: la triste reatà é che il “relatore” non era di certo un nutrizionista ma semmai un fenomeno da baraccone, sicuramente più propenso a fare il cabarettista piuttosto che il massimo esperto in nutrizione, che parlava di vitamine, integratori e farmaci, neanche avesse le qualifiche per farlo…, e purtroppo le mie orecchie (che hanno alle spalle un percorso di studi in farmacia) stavano per esplodere dalle boiate che hanno udito…
    Non solo ha detto un mucchio di fesserie ma si é anche permesso quasi di scoraggiare la gente dai medici e dai farmaci ed ha anche avuto il coraggio di dire che la gente gli scrive per sapere come curarsi dai disastri che hanno fatto medici e farmaci… Del resto secondo lui il malox é un “protettore della gastrite” e poi forse non lo sapevate ma esistono le ghiandole “soprarenali” perchè questi sono alcuni dei termini che ha usato ed ancora il loro xs, o come cavolo si chiama, é un energetico totalmente naturale, non come la redbull… già… del resto ne compro immediatamente una lattina e leggo nella composizione: taurina, caffeina, acido citrico,… aaassiiiiiiii… proprio tutta natura!
    Siccome trattasi di riunione di nutrizione argomento integratori e vitamine, ha ovviamente soltanto pubblicizzato i prodotti della nutrilite, di certo non ha parlato genericamente di vit.A, B12, C e via discorrendo.
    Dulcis in fundo, trattandosi sempre ovviamente di riunione sulla nutrizione, spende circa un’ora per parlare del piano di marketing: peccato che in 2 minuti 2 abbia spiegato il piano di marketing (del resto quei poveri “scemi” che hanno studiato economia o similari hanno soltanto passato una vita sui libri di marketing o ad ascoltare lezioni di docenti universitari) e poi i restanti 58 minuti ha elogiato tal tipo vattelapesca che é diventato miliardario grazie alla qualifica “diamante” ottenuta in amway. Tal tipo ora vive tipo in un castello con 21 bagni e non comprende proprio e critica peraltro quelle persone che si fanno un culo quadrato per poi riuscire a malapena forse ad arrivare a fine mese.
    Non fosse che purtroppo mi sarei sicuro presa una denuncia l’avrei insultato: ma io dico come ti permetti di parlare in questi termini quando c’è gente che non sa come tirare avanti, come fare a mangiare o mantenere i propri figli???
    Insomma in sostanza colava solo oro dalla sua bocca. Ma allora fammi capire: siamo tutti scemi noi che lavoriamo e ci facciamo un culo tanto o siete scemi voi che credete solo alle parole di gente che sostiene che i soldi si possono fare senza fatica e vi fate truffare da gente che, ammesso che i soldi li abbia fatti davvero, li ha ha fatti prendendosi gioco e truffando la povera gente???
    Per info: ovviamente per entrare a far parte dell’organizzazione bisogna innanzitutto versare 130 € per materiale informativo e quant’altro poi, quando sono riusciti a lobotomizzarti il cervello tanto da essere infognato ovviamente dovrai pagare tutti i corsi/open/congressi ai quali parteciperai e potrai invitare amici che finchè non si iscrivono non pagano… hai capito i furboni?: finchè non ci sei dentro non paghi, appena riescono ad irretirti sono tanti soldi che escono perchè se vuoi funzionare devi impegnarti, farlo seriamente e portare tante gente perchè più la tua rete diventa fitta più sono le entrate… Ma il dubbio che i soldi a questi pagliacci arrivino non per la vendita dei prodotti ma per i soldi che ci mettete per iscrizioni e corsi proprio non vi viene???
    Gabriele inoltre hai perfettamente ragione nel dire che parlano tutti nello stesso modo: é incredibile ma vero!!! 3 persone ho ascoltato; il mio amico, il suo “upline” ed il fenomeno di ieri: hanno detto tutti le stesse parole e negli stessi modi o toni!!! é incredibile il lavoro pscicologico nonchè manipolazione che riescono a fare.
    Poi usano questi paroloni: open… upline… downline… diamante, platino, smeraldo… parlano di viaggi… ma non vi rendete conto che é tutta psicolgia fatta per attrarre la vostra attenzione, farvi sognare ad occhi aperti.
    Sarà un caso che quelli che parrebbe abbiano fatto soldi in amway hanno nomi di pietre o minerali preziosi oppure lo fanno apposta perchè nella vostra testa scatta quel meccanismo che vi fa pensare che lo smerlado ed il diamante ve lo potete comprare se vi associate pagando e portando altri polli da spennare???
    Upline-downline-open… anche qui… vi fanno vedere che anche voi potrete usare questi termini anzichè parlare di frese, torni, fabbrica… lo capite o no???
    Vi siete chiesti come mai in queste “oganizzazioni” non c’è neanche un vero medico-scienziato-premio nobel o qule che sia che vi partecipi?
    Vi siete chiesti come mai queste organizzaizoni stanno uscendo come le pulci proprio in questo momento di enorme crisi economica in cui c’è tanta gente disperata che cerca una via d’uscita?
    Ci sono già i politici che ci truffano alla grande, dobbiamo proprio farci truffare anche da altri?
    La cosa veramente brutta é che questi maledetti truffatori rischiano di farvi infognare a tal punto che poi rischiate veramente di trascurare il lavoro che avete per questa “attività” e magari perderlo.
    Tra l’altro i prodotti amway, seppure molto cari, magari sono anche validi ma non giudico perchè non conosco. Il grave e la feccia sono queste organizzazioni che vi stanno dietro e vi irretiscono.
    Io non voglio scoraggiare nessuno e nemmeno infrangere i sogni di nessuno ma state attenti, quantomeno prendete tutto con le pinze e non fatevi abbindolare, usate il vostro cervello per trarre conclusioni, non credete a tutte le loro parole come se fosse oro colato.
    Ricordate che chi fa soldi é perchè si fa un culo pazzesco o perchè, come in questo caso amway, truffa i malcapitati. Su altre aziende non mi esprimo perchè non conosco per nulla.
    Scusa Gabriele se ho sforato dal tuo argomento iniziale ovvero network marketing ma ci sono talmente rimasta male ieri sera nel vedere quante persone applaudivano soddisfatte alle parole del fenomeno da baraccone, nel vedere quante persone si fanno truffare che non ce l’ho fatta proprio a star zitta!
    Spero di non avere offeso nessuno, qualora l’abbia fatto non ero mio intento e chiedo scusa.
    Grazie dell’ascolto. Ciao e buon LAVORO a tutti!

  • domanda giusta e pertinente!

  • Art. 5 della suddetta legge:

    ART. 5.
    (Divieto delle forme di vendita piramidali e di giochi o catene)

    1. Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura.

    2. È vietata, altresí, la promozione o l’organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, “catene di Sant’Antonio”, che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all’infinito previo il pagamento di un corrispettivo.

    Chi conosce come stanno le cose, sa perfettamente che il gioco si basa solo sul reclutamento… il prodotto/servizio è un dettaglio (tanto è vero che nel 90% dei casi cambia ogni settimana).

  • Nelle aziende di networmarketing in regola non si prende nulla per il fatto di aver reclutato qualcuno, ma solo per la distribuzione e vendita di prodotti. Stai confondendo le vere aziende di networkmarketing, alcune delle quali iscritte all’avedisco, con chi ha pervertito tale sistema distributivo. Non è vero che il networkmarketing è fuorilegge, c’è una legge che lo regolamenta: Legge 17 agosto 2005, n. 173

    Se c’è una legge che lo regolamenta come fa ad essere illegale ?

  • di nulla gabry 😉
    un caro saluto.. a tutti voi..
    e buone ferie a tutti
    daniele

  • ma io mi chiedo una cosa…… avete mai preso un agenda dove scrivere tutte le spese che avete sostenuto per andare a questi “incontri” che si svolgono anche per 2-3 giorni, e queste spese le avete sottratte alla quantità che “avete guadagnato”??? io penso che se iniziate a farlo il guadagno lo vedete col cannocchiale….. e ve lo dice una che tantissimi anni fa, faceva parte dell’amwai……….

  • ciao daniele,
    grazie per aver contribuito civilmente e pacatamente alla discussione.
    a presto 🙂

  • ciao marco,
    grazie mille per il tuo contributo!

  • Salve a tutti mi chiamo daniele e sono di bologna. Ho letto con piacere i vostri commenti sul mlm,piu o meno contrastanti.. io premetto una cosa.. ho 40 anni e non faccio network ma lo conosco direi bene .. quasi tutte le mie amiche sono nel NM. credo profondamente che il network non sia male come sistema di reddito.. o come attività secondaria.. il problema credo che siano le persone in sè. Per mia esperienza personale o visto che in diversi anni.. persone a mè vicine.. sono cambiate.. chi in meglio e chi in peggio.. ve lo dico in dettaglio. alcune amiche dopo tempo trascorso nel network.. sono cambiate come personalità!! ovvero.. loro vedono solamente il network nella loro vita e niente altro!! ad esempio non creano amicizie o di rado al di fuori del network ma solo fra di loro.. se non la pensi come loro sei un DIVERSO!! altre invece sono rimaste umili come lo sono sempre state.. salutano sempre.. e tutti se possono aiutarti lo fanno con piacere.. le solite da sempre insomma.. la loro personalità non è stata alterata.. questo banale esempio che vi ho citato.. è che non è giusto o sbagliato il network ma piuttosto come lo fai.!! persone che vedono solo SOLDI E CARRIERA altri lo vedono come un gioco che volendo gli puo dare anche un guadagno. credo che bisogna vederlo cosi.. come un gioco o come un hobby.. la mia opinione è che se lo si prende troppo sul serio si rischia di entrare in un sistema prettamente materiale alla quale si vede solo il guadagno e la carriera.. conseguenza ci si avvicina alle persone non per creare una amicizia vera ma vederlo come uomo potenziale di $$$$$$.. invece se una persona ha il suo lavoro che gli piaccia o no e vuole nel tempo libero crearsi un guadagno extra.. senza per forza immergersi nell’arrivismo.. credo che possa andare bene.. io ho una attività mia che va bene per fortuna.. e per anni tante persone mi anno proposto di tutto col network e finora ho detto.. no.. ma in futuro potrei anche valutarlo.. chissà.. comunque come in tutte le cose ci vuole il CUORE per farle bene.. e credo che se utilizzi il cuore anche nel network si potrebbe avere dei buoni risultati.. ma sono altrettanto convinto che chi entra nel NM solo con lo scopo di fare soldi o comunque accumulare beni materiali..non credo che faccia molta strada come crescita interiore..
    .. con questo non ce lo con nessuno di voi.. miraccomando.. anzi piacevole lo scambio di opinioni..
    un caro saluto
    daniele

  • Vabbé dai con Albano hai toccato il fondo 🙂

  • marco crivellaro

    ciao, non ho letto tutti i commenti ma quei pochi che ho letto mi sono bastati. ovviamente sono d’accordo con te. la cosa divertente è che chi ti propone questo tipo di cose ha sempre un “amico” che ci ha fatto i soldi, mai lui stesso. portateci le prove di cotanta ricchezza se proprio volete convincerci.
    il problema principale di questo tipo di passaparola è che non è, e non può essere, oggettivo: l’unico modo che hanno questi poveri cristi di far “decollare” la loro attività inutile, è parlare bene della loro attività. quindi chi ne fa parte ne parla bene, chi non ne fa parte e ne parla male è uno stronzo operaio (W gli operai, lavorano onestamente e non si vendono ad amici e famigliari come fanno i sostenitori del MLM).

  • I ristoranti e i negozi guadagnano perché vendono prodotti.
    Molte organizzazione di MLM invece guadagnano attraendo nuove persone e sul loro sangue speculano.

    Ed è questo che la corte sta tentando di arginare.

    Ps. la vera cosa che mi spaventa è che tutti voi date risposte simili, quasi uguali, come se qualcuno vi avesse fatto il lavaggio del cervello.
    Non ve ne rendete conto?

  • Questa sembra vigliaccheria: come ti chiami veramente? chi sei? datti un nome vero, un volto e allora sì che vale la pena parlare con te.

    In questo momento le tue parole valgono zero e poiché già ti ho dato troppo spazio, o esci alla luce del sole ed inizi a parlare come le persone civili o sarà costretto a metterti in blacklist.

    Decidi tu se vuoi essere una persona civile o un vigliacco. ciao 🙂

  • Perchè dovrei essere un vigliacco? 😉 Mica mi son firmato da anonimo 😉 e poi ho già dedicato fin troppo tempo a vipere come voi ;)siete i soliti comunisti da strapazzo invidiosi del successo altrui.Rassegnatevi il vostro odio e la vostra invidia,non vi porterà da nessuna parte.Non esiste essere tutti uguali,toglietevelo dalla testa.Vi siete fatti lavare il cervello dai vostri amici sindacati del cazzo,che tutti devono guadagnare 500 euro al mese che tutti hanno diritto.Non è cosi!Va avanti chi merita e chi si fa il culo.Se tu non fai un cazzo è giusto che vivi da povero.Se ti fai il culo è giusto che venga premiato.Perchè in ITALIA hanno tutti questa mentalità di merda,che devono fare tutti i dipendenti,ma ricorda che se non c’è L’IMPRENDITORE,voi fate la fame 😉 e poi c’è il luogo comune che il ricco è visto come il MALE e il povero come l’onesto,ma finitela dio santo.Ricorda che la ricchezza esiste nel momento in cui esiste la povertà.Non ci può essere una ricchezza senza povertà.Ti faccio un esempio Albano prima di arrivare dove è arrivato tu non immagini il culo quadrato che si è fatto.E’ partito dalla sua adorata puglia con una valigia di cartone per venir qua,è partito facendo il cameriere e poi iniziò a cantare nei locali,si è fatto una gavetta della madonna cosa che gli italiani non vogliono fare e adesso guadagna bene.Ma sai stando al tuo discorso tutti i ricchi sono ladri.Ricorda che se non esistessero loro,non esisteresti tu con il tuo stupido pc che ti hanno permesso di comprare con il tuo misero stipendio e di poter scrivere sul tuo stupido blog diffamazioni belle e buone ;).Buona vita ammesso che tu ne abbia una 😉

  • Uno: non sto screditando niente ma solo citando una sentenza della corte di cassazione.
    Due: non è gratuito perché tanta gente ci perde soldi e sangue dietro a spietati squali.

    Tre: prima dici di trattenerti e poi invece mi insulti. Forse hai qualche problema, ma tranquillo ci sono tanti specialisti che possono aiutarti:

    Vieni anche tu su twitter a discutere oppure datti un nome o un volto, altrimenti sei un vigliacco.
    Ciao 🙂

  • Chiunque tu sia, dirti che sei un cretino, ci vorrebbe un secondo, ma mi trattengo. E non mi faccio nessun problema a dirlo. Cretino patentato. La gente come te ha mooolto tempo da perdere per fare articoli del genere, piuttosto che documentarsi 5 minuti per capire di avere le idee molto confuse.

    la legge 173/2005 tutela i consumatori dalle catene di sant’Antonio o strutture piramidali. Il multilevel marketing NON è UNA STRUTTURA PIRAMIDALE. Infatti i guadagni non derivano dal MERO RECLUTAMENTO DI ALTRE PERSONE, ma dalle VENDITE CHE AVVENGONO NELLE STRUTTURE DI QUESTE PERSONE. Quindi l’effettiva vendita di bene o servizi c’è eccome!

    ma io mi stupisco di come tu possa metterti a screditare gratuitamente un sistema di vendite con un potenziale pazzesco e che per altro in America è in voga da più di 50 anni con successi incredibili.

    conosci Folletto??? beh, è un multilevel marketing! AMC? idem!

  • Ho condiviso questo tuo interessantissimo e civile commento su twitter: https://twitter.com/GabrieleGranato

    vieni a chicchierare lì, magari con un nome e un volto… così non passi da vigliacco 🙂

    Ciao!

  • voi operai mi fate cadere i coglioni 🙂 vi accanite sempre contro le persone che hanno i soldi,per via della vostra invidia,quasi come se ci fosse un indottrinamento verso di voi,già questo mi basta e avanza per allontanarmi da voi operai :).

  • ahahah che mattacchione… sulla rete dietro a un pc ci si sente sempre simpatici.
    Ciao Silvio, ti abbraccio forte forte e spero che tu ti rimetta presto.

  • di niente sfigato :).Il bello è che tu critichi dicendo che guadagna quello in cima alla piramide,quando tu sei il primo a lavorar per far arrichire quello in cima alla piramide facendo l’operaio ;).Se per sistemi piramidali si intendono le varie gerarchie aziendali,tutte le aziende sono sistemi piramidali non solo i multi level.Se tu lavori in un’azienda non ci sono mica gli operai,i capi reparto,gli impiegati fino ad arrivare al mega direttore che è quello in cima alla piramide?Se tu guardi nella chiesa non c’è il prete il parroco il cardinale fino ad arrivare al papa che è quello in cima alla piramide? ;)Tu continua a lavorre per gli SQUALI insensibili dei tuoi padroni 😉 che noi per lo meno forse una possibilità di crearci un futuro ce l’abbiamo,tu neanche quella ;).Vai a timbrare il cartellino ahahah ammeso che lavori 😉

  • bravo sono proprio io… 🙂

    Grazie per il tuo contributo!

  • Mauro Bartolomeo Giorgi

    Il pollo senza lavoro però ha una possibilità grazie a Wilma!

  • perchè sei uno sfigato operaio di merda,pieno di pregiudizi,che quando vede qualsiasi
    tipo di lavoro inerente a VENDITA,ma non solo il MULTI LEVEL ma anche RAPPRESENTANTE,PORTA A PORTA ecc..,li si assocciano sempre a truffatori o
    appestati,solo perchè qui in italia il 99,99% delle persone quando sentono quella terribile parola VENDERE si cagano addosso,in quanto avete tutti una mentalità del cazzo del posto fisso,e preferireste farvi impiccare per le palle
    piuttosto che vendere,e quando qualcuno riesce in questo lavoro gli si da del truffatore.Però quando comprate l’iphone che costa mille miliardi nessuno dice all’AZIENDA che TRUFFATORI eppure c’è una VENDITA:).
    Ricorda che in un qualsiasi BUISNESS=VENDITA :).Se non ci fossero i
    venditori col cazzo che voi operaietti morti di fame mangiate :).La
    vendita e il marketing sono la base di tutto,senza quella non
    esisterebbero né aziende né tantomeno operai grassi di sudore come voi
    :).

  • Non significa assolutamente niente: La sentenza 37049/2012 della corte di cassazione parla chiaro.

    Capisco che gli interessi sono alti e ci sono persone che speculano sulla pelle e il sangue di tanti ingenui, ma la legge – almeno quella – dovrebbe avere ancora valore.

  • Ed invece va discusso. O meglio lo discute la Corte di Cassazione con la sentenza 37049/2012!

    Se l’attività primaria è arruolare nuove persone (cioè quasi sempre) questo sistema è da ritenersi fuori legge.

    Rassegnatevi sfruttatori di povei ingenui!

  • Che ci vuoi fare… sono un inguaribile cretino 🙂

  • Guadagnare non è sinonimo di legittimo.

    Anche il pusher guadagna…

    Il mio articolo espone un semplice parere, il mio ovviamente 🙂

    Ma la sentenza 37049/2012 della Corte di Cassazione parla chiaro, quindi – suvvia – un po’ di onestà intellettuale.

    Capisco che gli interessi in ballo sono tanti e ancor di più sono coloro che speculano e vivono sulle spalle di poveretti!

  • Ciao Adriano,

    la sentenza a cui faccio riferimento dice che se l’obiettivo principale del sistema è reclutare persone piuttosto che vendere il prodotti, tale attività è da ritenersi fuori legge:

    http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/penale/sentenzeDelGiorno/2012/09/illegittima-la-catena-di-santantonio-su-internet.html

    http://www.corriere.it/cronache/12_ottobre_03/la-cassazione-marketing-verticale-e-catene-di-sant-antonio-sono-illegali_603b0990-0d52-11e2-93be-2a3b0933ba70.shtml

    Ce ne sono a bizzeffe di fonti che lo spiegano molto meglio di me.

  • Michael Cuccaro

    Come descriveresti la struttura di una chiesa ? Ristorante ? Negozio ? Bar ? È tutto piramidale intorno a noi…. il mlm è meritocratico e lo garantisco io che sto mese ho guadagnato il triplo del mio sponsor… ti confondi con le catene di S . Antonio che dopo 7 passaggi si dice che il business non poteva andare avanti matematicamente…. al settimo passaggio un quadretto di S.Antonio lo si vendeva a piu di 4/5 milioni di lire…… Volete essere indipendenti ? Cominciate la vostra attività di network e scegliete l’azienda piu solida con prodotti validi …e dedicate 8 ore al giorno come un lavoro qualsiasi e giudicherete voi stessi il sistema.

  • adriano freschi

    Ciao Gabriele, sono un’imprenditore di quelli che rischiano e pagano i dipendenti per la loro competenza e, anche quando fanno degli errori, semplicemente che il tempo che passano nella mia azienda. Non ho mai fatto parte, nè acquistato nulla da catene di Multi level marketing, anche se ho stimabili amici che ci lavorano Amway e altre.

    Sono anch’io molto critico, e tutt’altro che credulone, ma dovresti stare molto attento a dire che è illegale perchè la sentenza che tu citi dice tutt’altro.

    Quanto sopra per amore della precisione

  • Antonio Axaryan Esposito

    Io lavoro nel MLM da un mese circa, in OG per l’esattezza. Una cosa però voglio chiedervela. Ma tutti questi guadagni, sono veri? Finora ce ne hanno parlato, ce li hanno fatti vedere su delle slide. Ma voi che avete scritto sul blog, quanto guadagnate al mese? Perchè nessuno mette il suo guadagno? A me non piace essere indottrinato, per cui domando: quanto guadagnate voi, personalmente? Io sono entrato in questo settore con la speranza di guadagnare, ma anche a me sembra una sorta di Scientology, dove le persone sembrano degli automi, tutti indottrinati a dire le stesse cose. Mi devo preoccupare? Ho scelto una strada buona? E ripeto, coloro che sul blog difendono questo metodo, perchè non dicono cosa guadagnano loro di persona? Perchè si riferiscono sempre ad altri? Quanto guadagnate? Non è per farvi i conti in tasca, ma vorrei capire se scrivete queste cose per esperienza diretta o perchè ve l’ha detto il vostro sponsor. Tutto qui. Vi prego di essere chiari ed onesti se volete che la gente vi creda. Se lo farete, io non avrò motivo per non credervi, ma ripeto che se parlate sempre in terza persona non potete avere credito. Io personalmente conosco molte persone nel multilevel che guadagnano molto. ma sono i primi, quelli che hanno iniziato tempo fa. Mi preme sapere della vostra esperienza. GRAZIE

  • premetto che non faccio network marketing e che forse mai lo farò visto che come modello di business non mi ispira affatto, ma conosco persone che hanno un’attività di network marketing attraverso la quale guadagnano rendite di tutto rispetto.

    La maggiorparte di coloro che fanno network marketing fa la fame, ma questo solo perché il network marketing NON E’ quell’eldorado come spesso è presentato dalle varie aziende, ma semplicemente un sistema di business solo apparentemente semplice.

    Le aziende di network marketing, a ragione, spingono la gente a credere nella facilità di questo sistema, ma il sistema di facile ha soltanto una cosa: l’accesso.

    In quanto attività imprenditoriale, il network marketing non è affatto semplice.

    In ogni caso questo articolo è controinformativo: contiene delle tracce di verità ma fondamentalmente dice cose errate, a partire dalle affermazioni giuridiche (ovvero “il mlm o ntm è illegale”) che in quanto tali possono essere facilmente confutate semplicemente andando a considerare cosa dice la legge italiana su questo tipo di attività imprenditoriale.

  • E si caro Gabriele, sei proprio un cretino, visto che perdi tempo per far capire a questa gente che sono finiti nel girone del “Grande Sogno” e che solo lo 0,2% (dotato di un non trascurabile pelo sullo stomaco) riuscirà a realizzarlo.
    Tutti sapientoni intelligenti, soprattutto quel fenomeno che ha paragonato il Papa e la Chiesa alla stregua di questo sistema pseudo mafioso!

  • Dorotea Notarangelo

    Invece di dirmi di tranquillizzarmi perchè ti assicuro che sono moooooolto tranquilla, affronta il centro della discussione… che mi sembra tu svii quando non sai cosa dire. Su una cosa hai pienamente ragione anzi su una parola “scappa” si ma non dalla mia attività ma da questo blog che riempi con inutili cavolate e quando ti vengono fatte delle domande invece di rispondere che fai? Ti arrampichi sui vetri. Ragazzi lo dico a tutti sia chi è a favore del MLM sia chi è a sfavore, ognuno di noi fortunatamente vive a modo (assolutamente indiscutibile ci mancherebbe), io personalmente mi ero stufata di girare per agenzie interinali INUTILMENTE, di mettere annunci di lavoro INUTILMENTE, di andare a bussare la porta ovunque e sentirmi dire “mi spiace siamo al completo con i dipendenti”, bhe io non me ne sto a casa a piangermi addosso e dire “c’è crisi non c’è lavoro….” no mi sono tirata su le maniche e ho iniziato a lavorare la verità è una cosa per lavorare nel NM bisogna avere le palle perchè ci si mette la propria faccia e si ottiene solo quello che seminiamo ma oggi è molto più facile stare a casa a lamentarsi d’altronde è proprio quello che vogliono i nostri politici una massa di pecore (scusate il termine pecore non voglio offendere nessuno lo ero anche io fino qualche tempo fa) che si lamentano mentre loro se la spassano! Auguro a tutti di trovare nel più breve tempo possibile il lavoro dei vostri sogni per realizzarvi nella vita, ma come consiglio personale non basatevi su “voci di corridoio” documentatevi per conto vostro, sicuramente non intraprenderete mai questo tipo di attività ma la società ci impone di essere informati.

    (ah l’ultima cosa poi concludo il Carrefour E’ UNA PIRAMIDE, la Fiat E’ UNA PIRAMIDE, qualsiasi azienda per cui lavorate sono piramidi)

    Ciao a tutti

  • Ho lavorato molti anni per altra gente e se ti può interessare a 20 anni appena dopo 3 mesi sono passato da apprendista a operaio e dopo altri 6 mesi ero capo reparto con 5 persone sotto avevo solo 21 anni…poi qualche anno fa l’azienda dove lavoravo ha cominciato ad avere problemi e le ore di straordinaria che facevo non mi venivano retribuite ma continuavo a fare 9/10 ore perché serviva gli ultimi 4 mesi non ho percepito nemmeno lo stipendio….
    Avevo tutta la sicurezza di questo mondo sotto i piedi.. è bastato un “terremoto” perché tutto andasse a Put****….Quindi non sparare stronzate quando dici che io non so cosa vuol dire lavorare perché per il bene degli altri mi sono fatto il culo…

    Hai ragione i tipi che incentivano a fare questo è proprio la gente come me che vuole dare ad altre persone la stessa opportunità…
    Ciao

  • 6140 euro all’anno per l’esattezza…
    Bravo Ivan parole sante molta gente prima di parlare dovrebbe informarsi.. La persona qui sopra che non si è nemmeno firmata scommetto che nemmeno sa di cosa sta parlando.
    Ciao

  • Grazie christian, sei stato utilissimo per far capire alle persone che cosa vuol dire fare MLM e soprattutto chi sono i tipi che incentivano questo tipo di attività (cioè quelli come te).
    Poi i lettori, giusto qualche migliaio più o meno, si faranno le loro idee 🙂

    Ora vado a scambiare il mio tempo per denaro… che una volta si chiamava lavoro, ma mi rendo conto che tu non sappia neanche di cosa io stia parlando.

    ciao

  • Io ho un mente limitata? Sicuro di non essere tu quello?? Io mi sono no costruito una libertà finanziaria che mi permette di avere un guadagno al di sopra della media di questi anni e del tempo (molto tempo libero) a disposizione,lavorando per me ..tu invece lavori scambiando il tuo tempo per denaro buttando via gran parte della tua vita lavorando per altre persone e aiutarli a prendere la macchina ,la pelliccia ecc. Continua pure con le tue idee ..peggio per te 😀

  • ma figurati, io lo so di essere un cretino 🙂

    Ma tu rimani un deficiente, cioè defici di capacità di dialogo e di analisi: le persone si rovinano perché si affidano a queste attività e a persone senza scrupoli.

    Poi ognuno è libero di sbagliare e rovinarsi la vita come vuole, il tempo poi è galantuomo.

    Ciao, alla prossima 😀

  • Qui vedo solo un mucchio di persone che si azzuffano per far valere la propria opinione. E si sta perdendo il punto di vista. Parliamo di cose concrete. Vorrei un po’ di numeri certi! Perché tutti i difensori del mlm da ciò che rispondono in sto blog sembrano indottrinati per benino dai procacciatori che li hanno portati dentro sto “business”. Quindi vorrei sapere da loro quanti soldi hanno realmente guadagnato dal network marketing di cui fanno parte e quanti soldi spendono ogni mese per comprare i prodotti proposti dal network. Oggi sono stato ad un incontro proprio di un azienda che lavora in mlm….e son proprio curioso di sapere quanti di voi guadagnano. Però badate bene non ammetto per nessun motivo risposte del genere:
    “Guadagno 100 al mese….e spendo 200 in prodotti per me….ma lo faccio perché mi piacciono e fan bene!” (classica frase da adepto robotizzato della nuova Scientology)

  • Hahahaha …guarda che ti sei definito tu un cretino mica ti ho appropriato io quel aggettivo … Nonostante in questo blog tutti la pensino diversamente da , tu continui a tenere la tua idea,questo vuol dire che quello che sbaglia sei tu… Probabilmente hai trovato delle persone che tramite questa attività volevano sono mangiare sopra di te…comunque vai piano con le offese visto e considerato che io nn lo ho fatto perche ti sei definito tu un cretino…continua pure con le tue idee lavora per tutta la vita scambiando il tuo tempo per denaro al posto di investirlo e che ti permetta di avere una situazione finanziaria controllata e che dipenda da te…poi però non lamentarti di come tutto va a rotoli e la gente non è piu in grado di permettersi quello che vorrebbe ..non lamentiamoci del nostro futuro se siamo noi stessi i primi a non fare niente per cambiarlo..

  • E tu sei un deficiente, con affetto parlando, ma rimani un deficiente 🙂

  • Giovanni Astuti

    Salve a tutti, io sono della provincia di catania, ed opero da più di due anni nel MLM, ero completamente allo scuro di questo sistema, pardon (lavoro), prima di intraprendere questa attività
    mi sono ben informato e studiato tutto ciò che riguarda il MLM,

    sia per quanto riguarda la parte fiscale sia legale.
    I miei consulenti e legali non hanno riscontrato nessuna anomalia, anzi, mi hanno invogliato….
    Devo dire, che l’azienda per cui lavoro ci da davvero tanto, formazione innanzi tutto, ma anche una carriera MERITOCRATICA…
    se vuoi arrivare in alto ci puoi arrivare, ma devi lavorare, non è vero che guadagni 10-20-100.000 euro al mese senza fare niente, per carità ci puoi arrivare ma devi fare la gavetta eccome…
    Ma io però, se voglio fumare una sigaretta, prendere un caffè, lavorare mezza giornata, un’ora o niente, (NON CHIEDO IL PERMESSO A NESSUNO)……
    Caro Gabriele, non ho capito se hai avuto una fregatura, o se semplicemente non hai avuto i risultati sperati, magari eri convinto che entrando nel MLM guadagnavi senza lavorare….(Sbagliato)…
    Il MLM è un lavoro che può fare chiunque…Ma non è per tutti….

  • Che il MLM sia un ottimo sistema, perfettamente regolarizzato ,penso che non vada ormai discusso;quello che lo rende pericoloso e’ che tante persone credono di essere diventati imprenditori dal momento che diventano incaricati.Dietro questa mentalita’ si correre il rischio di perdere il lavoro piu attinente alle proprie qualita’ peccando di presunzione.Non credo che tutti possono diventare Manager over Manager e cosi via nella gerarchia “orizzontale”.Penso che quando si da la possibilita’ ad un persona di diventare incaricato MLM vada analizzato con oculatezza,perche’ non si puo buttare nella mischia un soggetto che nemmeno capisce la lingua del luogo dove opera a proporre prodotti parafarmaceutici che siano essi integratori alimentari o creme benefiche senza avere minime cognizioni di anatomia o mediche.Credo che prima di far diventare imprenditori i soggetti,essi devono essere seriamente formati.Insomma voglio dire che attraverso questi sistemi virtuali alcuni diventano ricchi, altri trovano il fallimento.Mi sembra che questo MLM sia l’ultima carta che si giocano i falliti arroganti avidi ignoranti.Io faccio una professione che l’ho studiata e penso che la dovro’ studiare fino alla pensione, pero’ basata su concetti reali tecnici statici architettoni visibili a tutti.Se non sapete fare altro provate a fare il muratore il meccanico il camionista il macellaio vi nobiliterete ugualmente, senza avere il bisogno di andare tutte le domeniche ai Success Day dove tutti si sentono virtualmente ricchi a sentire i maestri che dimostrano le foto degli assegni che incassano e dei luoghi che hanno visitato a spese di chi gira l’Italia per ascoltarli.Un aneddoto, recita-(durante la guerra un uomo dice ad un amico:lo sai che la pasta all’uovo e’ buonissima! e l’altro:ma tu l’hai mangiata? no me lo ha detto uno che lo ha visto mangiare!)Morale: non ostinatevi a diventare ricchi perche chi sta su di voi non ve lo permettera’ mai a meno che siete dei veri geni, ma a quel punto si possono fare anche altre cose nella vita, non solo andare a rompere le palle alla gente cercando di convincerla a credere nelle cose che nemmeno Voi conoscete.

  • Christian Zanchetta

    Gabriele mi dispiace ma sei un CRETINO a tutti gli effetti!!! Come in tutte le cose ci sono persone, come te, che hanno avuto un esperienza negativa!! nessuno ha mai detto che qui farai SICURAMENTE UNA FORTUNA perché i soldi non te li regala nessuno … Quindi se tu sei entrato con l’idea di “grattarti la pancia” è ovvio che non otterrai niente!!! Questo è un sistema dove tu vai ad investire il tuo temo per poi avere una determinata libertà finanziaria…
    Sai perché questa attività è sempre più grande e fa arricchire sempre più gente ? Per il semplice fatto che fortunatamente non sono tutti uguali a te cioè dei CRETINI (chiaramente è senza offesa visto che tu ti definisci tale).
    Christian Zanchetta

  • Ah a proposito!Il network marketing non è un lavoro ma un attività imprenditoriale!C’è una bella differenza tra lavoro e attività imprenditoriale!E poi ti faccio un esempio pratico:

    Se vuoi aprire un attività in proprio quanti soldi devi investire per farlo?Se per esempio devi aprire un locale devi spendere intorno a 200000 euro più le tasse(telefono,luce,acqua,gas,i prodotti che devi acquistare dal grossista,devi avere un magazzino e poi il costo dei prodotti lievita a causa dei passaggi intermedi della filiera commerciale)!Secondo te quando recupero tutte queste spese e quando comincio a guadagnarci sopra?Rispondimi a tutte queste domande tu che sei esperto!E per quale motivo io consumatore finale devo acquistare i prodotti nel negozio se ho la possibilità di prenderli direttamente dal produttore e contemporaneamente posso essere importatore,grossista,agente di commercio,negozio e posso fare io stesso pubblicità a dei prodotti che hann una qualità superiore a quella dei negozi?Mentre nei negozi si acquista a scatola chiusa.Con le aziende di vendita diretta e di network marketing ho la possibilità provare il prodotto di ripensarci se non mi piace,di restituirlo all’azienda entro trenta giorno dalla data di consegna ricevendo il rimborso delle spese!Cosa che nei supermercati e nei negozi non mi permettono di fare!Lo sai che per legge posso anche recedere dalle condizini contrattuali entro dieci giorni?Vaglielo a dire ai centri commerciali e ai negozi che ci hai ripensato e non vuoi piùun prodotto e che vuoi indietro e soldi e vedi cosa ti dicono!Ti prendono a calci nel sedere!Ecco come trattano i consumatori!A loro interessa solo il guadagno mica la soddisfazione del consumatore finale!Secondo me le aziende di vendita diretta e di network marketing rispettano di più il consumatore finale!Una buona giornata Gabriele!

  • Ciao Gabriele non mi sento affatto disturbato dalle tue parole,d’altronde è la tua opinione e non mi sembra di averti mai chiesto di fare network marketing!A proposito un mio amico che da anni è nel network marketing e guadagna diecimila euro al mese ha dato lavoro come autista ad un suo amico per accompagnare i suoi collaboratori nei meeting e gli offre lo stipendio fisso!Quindi come vedi questo disperato come dici tu ha offerto un posto fisso a quel povero disperato che non crede nel network marketing!Adesso chi è il disperato?Quello che guadagna diecimila euro al mese e insegna a fare altrettanto ai suoi collaboratori?Oppure i disperati siete voi che criticate senza conoscere un business che funziona e toglie dalla miseria tante persone volenterose?E poi il disperato mi sembri tu che per guadagnare online apri un blog e ci metti la pubblicità di Adsense sperando che i visitatori ci cliccano sopra per guadagnare pochi centesimi!Ahahahahahaha!Quella che fai è roba da barboni!E poi non mi sento affatto un disperato la gente mi chiede che tipo di attività faccio!Mica busso io alla porta!Sono soddisfatto di quello che faccio e ne sono entusiasta!L’unica cosa che mi da fastidio è soltanto la disinformazione e l’ignoranza!Studia studia e poi critica!E comunque non hai ancora risposto alla mia domanda e cioè questa:
    Le persone che studiano il network marketing alla bocconi sono dei disperati e degli illusi?Sono deficienti e stupidi?Vuoi forse competere con degli studiosi di economia?Piuttosto dimmi le tue competenze in materia!

  • Ciao Ivan,
    quello che avevo da dire sull’argomento è ormai sviscerato nel post e tra i tanti commenti, però mi sento di aggiungere una cosa, poiché mi sembri veramente ben intenzionato: domandati come mai tutti quelli che si buttano nel MLM dicono le stesse cose.
    Si comportano allo stesso modo. E soprattutto ci tengono a morte alla loro “professione”, tanto da commentare un articolo su un blog di un cretino che non ha nient’altro da fare.
    Strano, no?

    Sembra quasi che dietro ci sia un indottrinamento, una strategia per fidelizzare le persone e renderle cieche.
    Già questo basterebbe per farmi scappare via. Invece chi è disperato, chi non sa a quali altre porte bussare, viene irretito, catturato e sfruttato.

    Tu pensi di non esserlo? Mi dispiace per te. Spero tu non dovrai mai pentirtene!

  • Ciao privato rispondo a quello che hai scritto dicendo che quando in quest’attività si ragiunge la soglia dei 6000 euro l’anno ti puoi tranquillamente arpire la partita iva e comunicarla alle aziende di MLM che provvedono a curare la parte fiscale!E’ sbagliato quanto stai scrivendo e si denota una grandissima ignoranza in materia!Entra nel sito di Avedisco e informati!Studia studia e poi potrai parlare!

  • Ciao Gabriele mi chiamo Ivan Pruiti Ciarello come vedi ho detto nome e cognome!Opero nel network marketing da poco tempo e vorrei farti una domanda:

    Mi dimostri che il network marketing non funziona?Personalmente conosco persone che hanno cominciato dopo altri miei amici e guadagnano di più di quanto hanno guadagnato quelli che hanno cominciato prima in quanto si sono impegnati di più o addirittura li hanno superati quindi non vedo la piramide in tutto questo!Nella piramide come ben sai chi guadagna di più è sempre quello che sta in cima!Com’è possibile che queste persone che conosco, hanno cominciato dopo e guadagnano di più di qualche persona che ha cominciato prima?Se il network marketing fosse piramidale come dici te chi viene dopo dovrebbe guadagnare di meno rispetto a chi viene prima!E poi scusa questa meravigliosa attività è oggetto di studio in diverse università prestigiose come ad esempio la Bocconi di Milano ed anche a Torino.Di conseguenza secondo la tua teoria anche quelli della Bocconi sono degli illusi oppure dei deficienti?Beh direi che da questo puoi trarre da solo le tue conclusioni!Secondo me non dovresti prendertela col network marketing se tu non sei in grado di fare questo genere di attività ma dovresti assumerti le tue responsabilità.Vuoi sapere cosa penso di te?Bene la prima cosa che penso è questa:

    1) NON HAI AVUTO SUCCESSO COL NETWORK MARKETING?OK HAI FATTO BENE A CAMBIARE MESTIERE

    2) PENSI CHE LA COLPA SIA DI QUESTO SISTEMA?SBAGLIATO!IL TUO ATTEGGIAMENTO MI SEMBRA QUELLO DEL LUPO CHE CERCA DI PRENDERE L’UVA CHE E’ TROPPO ALTA MA NON CI RIESCE E ALLA FINE DICE CHE NON ERA BUONA PERCHE’ ERA ACERBA!STUDIA UN POCHINO E INFORMATI PRIMA DI FARE AFFERMAZIONI ASSURDE E SUPERFICIALI COME QUESTE SENZA CONOSCERE L’ARGOMENTO!

    UN CONSIGLIO?STUDIA DI PIU’ PRIMA DI PARLARE!SE VUOI TI DO QUALCHE LINK CHE TI PUO’ FORNIRE INFORMAZIONI UTILI SULL’ARGOMENTO.SI TRATTA DI UN SITO CHE PARLA DELLE DIFERENZE TRA IL MULTILEVEL MARKETING E LE STRUTTURE PIRAMIDALI,IN QUESTO SITO C’E’ ANCHE UN LINK CHE TI FORNISCE ALCUNE DISPENSE DELL’UNIVERSITA’ DI TORINO SULL’ARGOMENTO:

    QUESTO E’ IL LINK DOVE PUOI SCARICARE LA DISPENSA IN FORMATO PDF:

    http://digilander.libero.it/abnetwork/Seminario%20MLM/index.htm

  • E’ così becchi qualche altro pollo… e brava Wilma 🙂

  • Forse tu non sai quello che dici e non sei a conoscenza di un vero e serio Mlm. Chiunque fosse interessato (a titolo informativo) sono a disposizione per un’incontro. Milano

  • Papa Francesco prima di arrivare li.E’ partito facendo il prete.Ma perchè non ha pensato:Cavoli quello che sta in cima alla piramide guadagna di +?Perchè sapeva benissimo che quello che sta in cima alla piramide anche lui a sua volta è partito dal gradino più basso fino ad arrivare al livello + alto.Lo stesso è il network marketing.La differenza è che con il network marketing hai una RENDITA e non reddito ma rendita,cioè che guadagni indipendemente da quello che fai ;).Però ti ripeto per arrivare ai livelli di quello che sta in cima.Ci vogliono anni e anni.Tu da buon napoletano,non vuoi fare un cazzo :).Vuoi lavorare nello statale.E dipendere come i parassiti 😉

  • Anche nella chiesa chi è guadagna di +?Il papa !Anche li è un sistema piramidale ;).Ma papa francesco mica ci è arrivato in un giorno ad essere papa ;).Quello che la gente non capisce è che se una persona fa un lavoro di VENDITA o lavori simili è un truffatore o truffato; se invece lavora come operaio in un’azienda,o altre cagate simili no.Tu spiegamelo!

  • Evidentemente hai avuto a che fare con truffatori per parlare cosi.Sicuramente tra i tanti network marketing ci son le bufale,ma ci sono anche tanti network seri.Se non lo sai vai a vedere l’AVEDISCO che è l’associazione che tutela il network marketing dalle comuni truffe o CATENE di Sant’antonio :).Il network marketing si basa sulla vendita del passaparola ;).Tu dici che guadagna solo chi sta in cima alla piramide,è che una truffa
    giusto?Quindi anche chi va a lavorare in fabbrica è un truffato?Perchè
    guadagna solo chi sta in cima alla piramide Giusto?;)In tutte le aziende ci
    sono i sistemi piramidali.Solo che quello che è arrivato in cima è
    perchè si è fatto il culo per arrivare li ;).si parte dal gradino più basso e si arriva in alto per raggiungere i vari livelli ;).Per arrivare che a Manager 😉 non so quanti anni ci vogliono,come per arrivare ad essere il direttore in un’azienda , ci vogliono anni di gavetta.Solo che si tratta di un lavoro di MARKETING o rappresentanza si pensa a TRUFFA se invece si tratta di lavorare come dipendente in una ditta no ;).Svegliati

  • Luca Cavanna

    Gentilmente mi dici se hai avuto a che fare con un vero multi level? In ogni caso stai stravolgendo la realtà delle cose e stai dicendo delle inesattezze quasi offensive per chi lavora seriamente col Mlm. Le tasse le paghiamo eccome perché se non lo sai abbiamo la ritenuta di acconto fino a 500 euro netti e dopo un aliquota fiscale del 17 % fissa trattandosi di inquadramento come incaricati alle vendite a domicilio….

  • Sarò breve…….prima di dire delle balle colossali alla gente che il Mlm e’ una fregatura e’ meglio avere competenze per poterlo confermare in quanto si fa informazione fasulla a scrivere le inesattezze che stai dicendo. Il passaparola e’ stata e sarà sempre il metodo di marketing più forte e profondo che esista e matematicamente con dati alla mano ti posso personalmente confutare che chiunque può fare parte di questo sistema senza perdere ne soldi ne tempo! Il passaparola o MLM sono la stessa cosa non è, una truffa forse tu ti confondi con le catene di San Antonio……….

  • Mi sembra un articolo molto superficiale e semplicistico per dare un giudizio negativo su un sistema di vendita che registra costanti aumenti di vendita e di addetti dal 1934. Premesso che non sono un addetto del settore, dire che il network marketing é illegale é sbagliato. Punto. La legge é chiara anche in Italia e se fosse vero quello che dici molte aziende che utilizzano questo sistema di vendita avrebbero chiuso. La legge del 2005 ha messo fuori legge quelle aziende che hanno utilizzato impropriamente questo sistema creando dei sistemi piramidali o catene di s. antonio che sfruttavano il mero reclutamento di venditori senza vendere nulla. Hai scritto una cosa sbagliata che non centra nulla con una tua opinione, su quella si può discuterne finché vuoi, sulla legge non c’é molto da discutere, non dice che il mlm o network marketing sono illegali.

  • Leggiamo e consultiamo esperti di economia diversi 🙂

    Ma soprattutto leggo te e ho davanti agli occhi tanti altri che mi dicono esattamente le stesse cose, come se foste tutti indottrinati: un lavaggio del cervello globale.

    Scappate finché siete in tempo.

  • Fai un po’ come ti pare, io ti dico solo: scappa finché sei in tempo!

  • Ciao Gianfranco, grazie per la conferma: detta da un vigliacco anonimo non può far che piacere 🙂

  • Fantastico!
    Mandami tutte le info 🙂

  • Eh già sono cretino 🙂 però tu scrivendo da anonimo sei un vigliacco… chissà cosa è peggio!

  • Dorotea tranquillizzati e respira: se sei al vertice della piramide, vuol dire che sei uno squalo insensibile e certamente guadagni, ma se ti trovi un po’ più sotto… beh scappa finché sei in tempo!

  • Un sistema del genere è un sistema drogato. Quello di cui tu parli è il passaparola, buzz marketing.
    In ogni caso benvenuto sul mio blog 🙂

  • Anche tu come tutti i tuoi amichetti in precedenza scrivete da anonimi… evidentemente vi vergognate di quello che fate e sapete perfettamente che il multimarketing non funziona ed è illegale!

    Peccato chi ci casca!

  • prima di scrivere sciocchezze su internet bisogna informarsi e usare i termini appropriati. Il multilevel marketing non è un sistema piramidale, con quest’ultimo non ha niente a che fare

    Cosa sono gli “schemi piramidali” Generalmente, gli schemi piramidali funzionano perché
    gli individui che si trovano alla base della piramide alimentano i guadagni di
    coloro che si trovano ai vertici mediante il pagamento delle quote di entrata.
    Pertanto, i partecipanti che si trovano alla base della piramide potranno
    recuperare il loro investimento iniziale, solo , e se, un alto numero di nuovi
    partecipanti (con i relativi investimenti iniziali) aderirà allo schema.

    A volte i nuovi partecipanti devono
    acquistare una quantità notevole di prodotti che difficilmente riusciranno a
    rivendere.

    I promotori di questi schemi cercano sempre di dare al sistema una
    parvenza di legittimità mascherandolo come vendita diretta o franchising o
    similari.

    Per Vendita Diretta invece si intende la distribuzione di prodotti e servizi
    direttamente ai consumatori, generalmente presso il domicilio, sul luogo di
    lavoro o altrove, comunque al di fuori dagli esercizi commerciali abituali. La
    vendita diretta in genere è effettuata da venditori, denominati Incaricati alle
    Vendite, che provvedono personalmente alla spiegazione e dimostrazione di
    prodotti e servizi preposti.
    Quindi chi gestisce questo blog dobrebbe correggere il titolo, in quanto chi lavora con questo sistema di vendita guadagna onestamente e magari un potenziale cliente che legge questo articolo si fa un opinione del tutto fuorviante di un sistema commerciale che e’ studiato all’universita’ Bocconi

  • supervacanze.eu

    prima di tutto grazie per avermi dato la possibilita’ di esprimere la mia opinione e questo e’ fondamentale in tutti i blog.

    vorrei spezzare una lancia in favore del mlm o network marketing:

    capisco che ci sono persone contrarie a questo tipo di sistema di distribuzione , forse anche per loro esperienze negative , ma il “mlm” o “NM” funziona perche’ si basa su due fondamenti :

    1) la persona che entra in un qualsiasi sistema e’ cliente del servizio o prodotto e soddisfatta

    2) ne parla con amici e parenti , perche’ ritiene che il servizio o prodotto siano davvero utili.

    e’ come se consigliassero dove si mangia una buona pizza o un buon film , proprio perche’ hai magiato quella ottima pizza e visto e piaciuto quel film.

    se ti dicessero se vai a vedere quel film e lo consigliassi a tutti , per ognuno che viene attraverso il tuo passaparola ti riconosco il 10% del biglietto , a quanti lo consiglieresti? e se poi i tuoi amici facessero la stessa cosa e ti venisse riconosciuta una perc anche su tutti gli amici dei tuoi amici che vanno a vedere lo stesso film . sarebbe bello ?

    ecco il VERO MLM O NM funziona cosi’ ed il passaparola tutti lo facciamo ogni gg , senza pero’ guadagnarci nulla.

    quindi e’ meglio usare un servizio davvero incredibile e poi farlo conoscere anche agli altri o vedere quel famoso film da soli?

    aspetto interessanti repliche

    Grazie

  • Gabriele Mocera

    Saremo noi indottrinati…ma voi che dite molte cavolate in buona o cattiva fede che sia…RIPETETE SEMPRE LE SOLITE COSE..quindi da entrambi i lati c’è la medesima colpa…sono stanco di leggere sempre le stesse cose…e che cavolo ma noi tutti che facciamo parte del network marketing siamo migliaia di persone e non riusciamo a cambiare la mentalità di questo maledetto paese?(l’Italia)…. Una campagna publicitaria non sò ma qualcosa si deve pur fare e che cavolo sembra la lotta tra bene e male o cattolici e protestanti…cavolo basta

  • CREDO CON TUTTO IL RISPETTO CHE TU NON ABBIA LETTO CON ATTENZIONE
    L’ARTICOLO CHE CITI IN APICE!!!!!!! VATTELO A RIVEDERE BENE E LEGGI CON
    ATTENZIONE COSA C’E’ SCRITTO: – “La sentenza 37049/2012 – di cui ora
    sono state depositate le motivazioni
    – recita: «le attività commerciali in cui il beneficio economico deriva
    dal reclutamento di utenti, piuttosto che dalla vendita diretta di beni
    o servizi, sono da ritenersi fuorilegge». Una decisione che rischia di
    far partire una serie notevole di cause, sia contro le truffe web ma
    anche contro quelle aziende che usano il marketing multilevel in modo
    non corretto (è cioè secondo quanto stabilito dalla legge 173 del 2005)
    per
    incrementare la loro rete di introiti” – IL MULTILEVEL E’ ILLEGALE
    NEL MOMENTO IN CUI NON E’ USATO IN MODO CORRETTO!!!!!!!!!!!!!!!! NON
    FACCIAMO IL RIASSUNTO DI CI0′ CHE LEGGIAMO RIPORTANDO SOLO CIO’ CHE FI
    CA COMODO!!! QUANDO SCRIVI ”

    Se state cercando un vero lavoro ricordatevi che questo ha un paio di caratteristiche molto precise:

    non
    viene offerto a tutti ed è difficile da ottenere (di solito nei sistemi
    multilevel non è richiesta nessuna competenza, solo la “voglia di
    fare”: schiocchezze!);

    chi vi offre un posto di lavoro ha deciso
    di fare l’imprenditore e quindi di rischiare e vi paga non solo per i
    risultati che otterrete ma anche per le vostre competenze e capacità.

    1. QUALSIASI LAVORO SVOLGI DEVI AVERE “VOGLIA DI FARE” E ALLORA PERCHE’ è SBAGLIATO NEL CASO DEL MLM????

    ANCHE
    NEL MLM VIENI PAGATO IN BASE ALLE TUE COMPETENZE E CAPACITA’ PERCHE’
    COME TUTTI GLI IMPRENDITORI SE NON SEI CAPACE DI “GUIDARE” ED “ISTRUIRE”
    LA TUA STRUTTURA TI POSSO ASSICURARE CHE NESSUNO TI PAGA!!!!

  • si è proprio cretino, e se lo dice anche da solo a se stesso prima di raccontare…..si è proprio cretino.

  • lorena sapresti dirmi la differenza tra una catena di sant’antonio e il multilevel marketing?no perchè sei solo un incosciente….se proprio vuoi saperlo è vietata qualsiasi attività che ha come fine il reclutamento di altra gente e non la vendita di beni…il multilev marketing fà proprio questo…tu non sei adibita al vendere prodotti ma a reclutare altra gente….che poi ragiona….tutti i negozi pagano le tasse e i contributi ai commessi,se questa cosa fosse legale l’azienda dovrebbe pagare contributi a tutti voi che diventereste tutti pseudo-rappresentanti,secondo voi gli conviene??spero che la finanza faccia il suo dovere…è a causa vostra che molti negozi chiudono

  • Ciao Gabriele, sei così determinato nell’esprimere la tua idea sul MLM, che se, ne sono sicuro, tu portassi avanti un’attività di questo genere, molto seria, che io sto sviluppando da circa 4 anni e che certo ritengo effettivamente pressoché unica che funzioni anche per gli incaricati, avresti sicuramente un grande successo!!

  • Lecito difendervi ma almeno prima leggete la sentenza -.-”’

  • Prima di sparare a zero sul MLM e dire un sacco di cose non vere ti chiedo se hai mai Aderito ad una società seria di MLM, e per seria intendo una associata ad AVEDISCO.
    Quanto alla tua asserita illegalità ti invito ad informarti meglio perche’ c’è una legge specifica fatta proprio per regolamentare gli incaricati alle vendite dirette.
    Per qualsiasi chiarimento vai sul sito AVEDISCO ove potrai trovare tutti i chiarimenti necessari.
    Che poi ci siano società che operano in maniera disonesta e’ vero ma questo, purtroppo, avviene in qualunque settore.
    Vittorio

  • hai ragione, sei un cretino! 🙂

  • Ciao Gabriele,
    purtroppo è l’eterna lotta tra chi, come me, svolgono attività di MLM e chi, come te, sono estremamente contrari. Anche la tua risposta a Lorena suona come le tante altre che sento spesso in merito a questo tipo di attività. E’ giusto il confronto tra idee e rispetto le tue, pur portando avanti le mie. Posso solo dire che chi svolge queste attività sono persone, e che qualcuno avvolte cerca di farti credere che stando a casa sul divano a guardare la tv guadagnerai alla fine del mese 100.000 euro. Ti posso assicurare che tutte le aziende serie che utilizzano il mlm come sistema distributivo non affermano assolutamente questo ma offrono agli incaricati una formazione atta a fornire quelle competenze professionali di cui tutti hanno bisogno per svolgere seriamente un mestiere. Esperti di economia di tutto il mondo sono concordi nel definire il network marketing il business del futuro proprio per l’ampia accessibilità, bassissime spese di gestione e flessibilità, con potenziali di guadagno altissime. Come vedi parlo di possibilità e non di certezze perché un serio impegno e costanza nel tempo sono necessari, ma questo vale anche per un operaio in fabbrica che lavora 8/10 ore per tutta una vita. Comunque ti faccio i complimenti perché sei educato e disposto, come accade raramente, a confrontarci.

  • Ciao Lorena,
    tutti quelli che frequentano attività di MLM ed hanno letto il mio articolo mi hanno dato la tua stessa risposta: non è che venite indottrinati ben bene?

    E’ curioso che tante persone ripetano le stesse identiche parole.

    Se sei contenta di fare ciò che fai io non sono nessuno per impedirtelo, ti consiglio però di riflettere bene e ragionarci in maniera distaccata.

    In bocca al lupo!

  • Conosci la legge Ciampi n. 173 del 17 agosto 2005 che rende illegali le catene di sant’antonio e le strutture piramidali e NON i multilevel marketing?
    Forse tu sei incappato in una di queste. Io sto svolgendo un’attività di multilevel marketing e ti assicuro che funziona. E’ ovvio che non è una bacchetta magica e ci vuole impegno, come in tutte le cose della vita.
    Lorena

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer

Sliding Sidebar

Chi sono

Ho iniziato a lavorare nel’IT/Digital nel 2005 seguendo progetti nei più svariati settori. Nel 2012 ho fondato la 3d0 - Web Agency specializzata nella realizzazione di piattaforme digitali, sviluppo App, software web-based e realizzazione di campagne di digital Marketing e comunicazione digitale.

3d0

3d0 è una Web Agency formata da persone reali che sviluppano idee digitali. Professionisti del digitale che progettano nuove realtà navigabili. Cambia la prospettiva da cui si osserva il mondo, la passione per ciò che si immagina e si crea però rimane invariata.