Gabriele Granato | Consulente Web Marketing

L’innovazione (secondo Kotler)

Le aziende affrontano un dilemma: se non innovano, cessano di esistere, ma se innovano e le loro innovazioni non hanno un riscontro positivo, potrebbero cessare di esistere comunque. Tuttavia è più sicuro scommettere sull’innovazione che sulla continuità.

La chiave è gestire l’innovazione meglio dei concorrenti. L’innovazione e l’immaginazione devono essere trasformate in una capacità.

Il processo di innovazione deve essere gestito attentamente come una serie di procedure comprendente:

  1. sviluppo dell’idea
  2. vaglio dell’idea
  3. sviluppo e verifica del concetto di prodotto
  4. analisi del business
  5. sviluppo e verifico del prototipo
  6. test marketing
  7. commercializzazione

L’impresa deve costruire o acquisire le competenze necessarie per ogni fase e porre a capo del processo di innovazione un leader esperto.

Il successo richiede lo sviluppo di tre mercati all’interno dell’azienda:

  1. il mercato delle idee
  2. il mercato del capitale
  3. il mercato del talento

L’impresa deve incoraggiare e premiare le nuove idee, accantonare dei fondi per finanziare gli investimenti nelle nuove idee promettenti e attrarre le persone di talento necessarie per attuarle. Inoltre dovrebbero essere premiati quanti hanno offerto il loro contributo relativamente alle idee, al capitale e al talento.

Ogni azienda è una fucina potenziale di idee, sempre che riesca a stimolarle o disponga di una rete per catturarle. Perchè non nominare un manager delle nuove idee (idea manager) al quale il personale di vendita, i distributori, i fornitori e i dipendenti possono comunicare le loro idee?

In conclusione il messaggio è il seguente: innovare o scomparire.

Tagged in:
About