Gabriele Granato | Marketing e Web

La condivisione delle emozioni

Qualcuno dice che è tutta una finzione. Lo fa solo per prendere voti.
Qualcun altro dice che invece lui, il presidente, è proprio così come appare in foto.

Probabilmente i primi sono conservatori e i secondi democratici. Così è la politica, i pregiudizi annebbiano la mente e danno alle cose sempre un’etichetta ben precisa.

Poi ci sono quelli che non dicono niente, non hanno un’opinione prestabilita.
Però guardano, osservano e vedono un uomo che abbraccia una donna. Così come tutti gli innamorati si abbracciano.

Poi vedono un bambino sorridente e ricordano la spensieratezza, la felicità di quell’età, che non torna più. Ma si rendono conto che è necessario rendere il mondo un posto migliore perché nuovi bambini hanno il diritto di ridere felici e spensierati.

Infine vedono una bimba stringersi  al collo del padre, così come spesso è accaduto a loro con i propri figli.

Insomma, la gran parte delle persone, non vede in tutto questo un freddo messaggio politico (seppur presente), ma vive delle sensazioni.

Non so se Barack Obama vincerà le elezioni, di certo però ha già vinto la gara delle emozioni.

About