Gabriele Granato | Marketing e Web

Facebook e la Corazzata Potemkin

Dicono che 11.000 aziende si sono ribellate contro Facebook perché rivogliono indietro i loro utenti.

Dicono poi che sempre le stesse aziende “hanno investito nelle fan page e si ritrovano con un pugno di mosche”.

Aggiungono che quelli di Calcio Napoli hanno denunciato Facebook per danni in quanto ora si trovano a dover pagare per contattare i propri utenti.

Infine, affermano che rivogliono i loro utenti.

Bah. Loro dicono, aggiungono, affermano ed io non ci capisco niente :-)!
Ma di che stiamo parlando?
Si chiama pubblicità: è sporca, maleodorante, fastidiosa, ma esiste da sempre e certo non finirà oggi.

Di che ci meravigliamo?
A me pare una polemica inutile (alcuni la definiscono strumentale), io non voglio cadere nel tranello e penso si tratti solo di cantonata colossale.

Anche perché poi a queste “simpatiche e pittoresche” affermazioni c’è da aggiungere che gli stessi stanno muovendo masse, propongono petizioni, si appellano alle autorità giudiziarie. Insomma un casino per niente.

Alla fine il Rag. Fantozzi dinnanzi a tutto questo non potrebbe esimersi dal dare lo stesso giudizio che diede della Corazzata Potemkin :-).

About