Gabriele Granato | Marketing e Web

Semplice e straordinario

Semplice: agg. [lat. sĭmplex sĭmplĭcis], non complesso, non complicato, facile, immediato, elementare.

Straordinario: agg. [dal lat. extraordinarius, comp. di extra «fuori» e ordo -dĭnis «ordine»], non ordinario, che esce dall’ordinario, dal solito, dal normale o dal comune.

Una cosa semplice può anche essere straordinaria?

A prima vista tutti diremmo no. Difatti sembrano due concetti inavvicinabili, totalmente agli antipodi, quasi due opposti. Invece io non la penso così. Credo infatti che siano semplicemente le due facce della stessa medaglia.

Quindi per rispondere alla domanda: per me una medaglia, per esempio, può essere sia semplice che straordinaria.

Se trasportiamo questo ragionamento anche nel mondo del Web, qualche termine cambia ma la sostanza è quella e la domanda diventa: “è possibile realizzare un progetto Web che sia allo stesso tempo usabile, accessibile, semplice ma anche virale, speciale, straordinario?”

Beh sì, in teoria sì. Nella pratica anche, ma è raro. Perché è difficile, ci vuole pazienza, esperienza, professionalità, tante competenze che si fondono, insomma è tosta. Però se ci si riesce: boooom è fatta!

Bisogna trovare il giusto equilibrio, miscelare bene gli elementi, metterci tanto cervello, creatività. Insomma è necessario essere semplici e straordinari :-).

About